Bake Off Italia 6 – Dolci in forno | puntata del 26 ottobre | eliminato Daniele


Bake Off Italia 6 | la sfida si fa sempre più difficile. Anche stasera i concorrenti si contenderanno il titolo di pasticciere più bravo d'Italia


Questa sera, 26 ottobre, alle ore 21.10 su Real Time andrà in onda una nuova puntata di Bake Off Italia – Dolci in forno. Il programma condotto da Benedetta Parodi è giunto alla sua sesta edizione e si fa sempre più goloso. A giudicare gli aspiranti pasticcieri saranno Ernst Knam, Clelia D’Onofrio e Damiano Carraro.

A tra poco con la diretta!

Inizia il programma. Per gli Italiani sono importanti le tradizioni; prima tra tutte? Il pranzo della domenica.

I giudici e gli aspiranti pasticcieri sono pronti, ma manca Clelia. Arriva insieme a Giorgione.

Lo chef sfida i concorrenti a cucinare gli gnocchi al sugo ed il torcolo umbro. La prova sarà particolarmente difficile per loro, perchè dovranno confrontarsi con una ricetta salata.

Ogni pasticciere la interpreta a modo suo. C’è chi ne fa una versione sarda, chi milanese, chi toscana. Gloria si mostra sicura e padrona della tecnica, Elisa sembra invece in difficoltà.

Clelia ci racconta che gli gnocchi sono una tipologia di pasta antichissima, già nel 1300 ne parlava Boccaccio.

Giorgione ci parla del pranzo della domenica, della convivialità creata dal buon cibo. Daniele è un mammone e tutte le domeniche va a pranzo a casa, dalla famiglia.

Jolanta propone una versione davvero particolare degli gnocchi: i kopytka. Ricetta tipica del suo paese d’origine, la Polonia. “Cucinare è cuore ed anima” – racconta l’aspirante pasticciera.

Il tempo a disposizione per la prima prova arriva al termine, ora i giudici dovranno assaggiare i piatti preparati dai concorrenti. Giorgione si dice colpito dai ragazzi, che sono stati – a suo parere – molto bravi.

Gli gnocchi di Jacopo riscuotono un gran successo. “Sapori molto ben calibrati” – commenta Clelia. Anche Jolanta colpisce. “Buonissimi e particolari” – affermano i giudici facendo la scarpetta. Grande successo per il sugo di Elisa. Daniele ha invece avuto qualche difficoltà sia con l’impasto del tortino che con gli gnocchi. E’ apprezzato il piatto proposto da Federica. Iolanda non soddisfa, gli gnocchi non sono cotti e sanno troppo di farina.

Gloria conquista grazie al carciofo ed il sugo è talmente buono che Knam fa la scarpetta con il dito. Alfredo ha fatto una ricetta troppo salata. Ottimo risultato per Irene. “E’ una bomba, spettacolo” – commenta Damiano. Gli gnocchi di Samanta sono chiamati “bastardi” da Knam, perchè sono così leggeri che ne potresti mangiare piatti interi senza accorgertene.

La seconda prova metterà ancor più alla prova i pasticcieri. Dovranno preparare l’aspic – un piatto a base di verdure, carne o pesce, e gelatina. Il piatto dovrà essere sia dolce che salato ed a base di verdura. L’aspic è una ricetta tipicamente anni 80, ma i pasticcieri dovranno riuscire a renderla attuale. In 120 minuti dovranno “compiere il miracolo”.

Nessuno di loro sembra apprezzare questa ricetta e nessuno di loro la mangerebbe. Nonostante questo, devono preparala e fare del loro meglio!

Samanta, grembiule blu nella scorsa puntata, avrà la possibilità di guardare la reinterpretazione dell’aspic di Knam e potrà scegliere un compagno da portare con sé.

Molti dei concorrenti non erano ancora nati negli anni 80. Coloro che invece c’erano, come Jolanta, Alfredo o Gloria, lo ricordano come un periodo splendido della loro vita.

Samanta decide di condividere il suo bonus con Jacopo. Il ragazzo la ringrazia con affetto e compone un cuoricino con le mani.

Poco dopo Gloria, in cambio di un aiuto con il rabarbaro, si fa suggerire qualche particolare sulla composizione del piatto da Jacopo. I concorrenti non resistono ed accorrono in gruppo a chiedere aiuto al pasticciere. Nessuno “disturba” Samanta però. Sfinito dalle continue richieste, anche Jacopo chiede una tregua.

A mezz’ora dalla fine della sfida le preparazioni sono terribilmente indietro. La parte più difficile è senza dubbio far uscire l’aspic dalla forma. Samanta purtroppo non riesce ed il dolce si rompe.

E’ il momento dell’assaggio. I giudici dovranno dire chi tra i concorrenti è riuscito a creare la ricetta più simile a quella di Knam.

L’aspic di Jacopo è definito “bellino” e si avvicina molto a quella del maestro. Quello di Federico ha troppo rabarbaro, il pan di spagna non è cresciuto; l’estetica supera il sapore. Anche l’aspic di Gloria ha troppo rabarbaro, ma ha un’ottima salsa. La ricetta di Elisa è fatta bene ed è “carina”. Daniele non ha fatto in tempo a togliere il dolce dalla forma e, nonostante l’aspic sia buono, questo lo penalizza.

Il dolce di Irene è bellissimo esteticamente ed è perfetto al taglio, ma c’è troppa gelatina. L’aspic di Jolanta è quasi perfetto. “Non è buono, è buonissimo” – commentano i giudici. Il dolce di Iolanda è invece ancora congelato ed il sapore è definito “povero”. L’aspic di Samanta è rotto, ma è perfetto ed apprezzato dai giudici.

CLASSIFICA: 9 Daniele – 8 Iolanda – 7 Alfredo – 6 Federico – 5 Irene – 4 Samanta – 3 Iacopo – 2 Jolanta – 1 Elisa.

E’ dunque Elisa la pasticciera che ha preparato il miglior aspic.

E’ il momento della prova a sorpresa. I concorrenti, divisi in due squadre, dovranno preparare un cabaret di pasticcini. Saranno Damiano e Knam a scegliere i 5 tipi di paste che dovranno creare i pasticcieri e saranno loro stessi capitani delle due brigate. La pesca delle sfere definirà la composizione delle squadre. Clelia sarà arbitro imparziale della gara.

I capitani sono molto severi con le proprie brigate, ma sotto la loro esperta guida i pasticcieri lavorano con impegno.

“Questa prova ci farà uscire tutti esauriti “ – afferma disperata Iolanda.

A mano a mano che trascorre il tempo della prova, Knam e Damiano sono sempre più infuriati con i propri sottoposti.

Madeleine, crostatine, barchette.. i cabaret sono gustosi e variegati, ma difficili da preparare.

Nella squadra di Knam regnano ordine, pulizia e disciplina. Nella squadra di Damiano invece c’è più caos e disordine.

Gloria sbaglia la ricetta della frolla e le si bruciano i pasticcini. Damiano le chiede di rifare tutto da capo. L’aspirante pasticciera è molto tesa e preoccupata.

I bianchi di Knam finiscono in anticipo. I neri di Damiano sono indietro con la preparazione e la composizione dei pasticcini. Termina la prova, ora Clelia dovrà assaggiare i dolci con l’aiuto di due giudici d’eccezione: due dei pasticcieri dell’ultima edizione di Bake Off Italia Junior, Chiara e Massimo.

I bimbi assaggiano i dolci della squadra nera di Damiano ed apprezzano molto. Clelia promuove i pasticcini. Pur essendo molto piccoli, Chiara e Massimo mostrano di avere le idee chiare e conoscenza della materia. Giudicano la prova con chiarezza e padronanza.

Passano poi a giudicare i pasticcini della squadra bianca di Knam. Massimo non approva l’accostamento tra cioccolata e lampone. Stavolta i piccoli giudici sembrano meno convinti dai dolci.

Clelia, Knam e Damiano si riuniscono per decidere a chi dare il grembiule blu e chi invece dovrà lasciare la gara.

Al netto delle tre prove, la migliore di puntata è Jolanta. La pasticciera polacca si aggiudica il grembiule blu ed un bonus che potrà utilizzare nel corso della prossima puntata.

A rischio eliminazione sono Federico, Daniele e Iolanda.

L’eliminato di questa puntata è Daniele. Il pasticciere è molto dispiaciuto di lasciare il programma e soprattutto Federico, il suo “compagno di borbotti”.

Questa puntata termina qui. Appuntamento alla prossima settimana.



0 Replies to “Bake Off Italia 6 – Dolci in forno | puntata del 26 ottobre | eliminato Daniele”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*