Il grande match, la diretta del dopo Italia-Svezia


La diretta del post partita su Rai 1 nel programma condotto da Flavio Insinna


Secondo incontro per l’Italia a Euro 2016 e seconda vittoria nel torneo. Gli azzurri hanno infatti battuto gli svedesi per 1 a 0, con una rete conquistata da Eder negli ultimissimi minuti di gioco. La Nazionale si è classificata così agli ottavi.

Dopo aver seguito in diretta la partita, eccoci allo spazio televisivo successivo. Naturalmente, Il grande match si è spostato al pomeriggio. 

 {module Pubblicità dentro articolo}

Finge un inizio pù sobrio rispetto alla volta precedente, Insinna: ma era solo un trucco. Appena il tempo di salutare il pubblico del pomeriggio, che il conduttore  tira fuori la bandiera dell’Italia e in studio parte la musica. Canta Luisa Corna.

il grande match rai1 17giugno chiellini

Il primo giocatore a collegarsi con lo studio è Giorgio Chiellini, che sottolinea quanto Ibrahimovic fosse fondamentale per la squadra avversaria. Giaccherini invece, svela che alla fine del primo tempo, il mister ha detto ai suoi giocatori che avevano sbagliato tutto.

il grande match rai1 17giugno tardelli

Parte il dibattito in studio. Secondo Arrigo Sacchi il primo tempo la squadra era assente; Tardelli conferma. Viene ribadito che ha vinto Conte: durante la partita infatti, gli ospiti di Insinna avrebbero cambiato Eder, mentre l’allenatore ha avuto la lucidità di capire che poteva essere lui l’uomo adatto. Difatti, è stato poi lui a segnare il goal della vittoria.

Per Zazzaroni, Conte è l’unico mister che dalla panchina non toglie mai lo sguardo dai giocatori: sembra che li “telecomandi”.

il grande match rai1 17giugno insinna nillson

In rappresentanza degli svedesi, in studio c’è Daniel Nillsson. Insinna gli fa leggere la formazione della nazionale svedese con la giusta pronuncia. Subito dopo, gli highlights dell’incontro. 

Tra un’opinione e l’altra, il conduttore si munisce di portatile per leggere qualche twet ironico.

il grande match rai1 17giugno conte

Dopo la pubblicità, vengono mostrate le dichiarazioni di Conte in sede di conferenza stampa: la squadra, afferma, ora ha conquistato la credibilità che merita. Viene mandata in onda anche una breve clip che riprende le reazioni del mister a bordo campo, intento ad urlare un “sei de coccio” in seguito a un’azione non riuscita. Breve intervento anche di Parolo, quindi Andrea Barzagli: “È stata una partita bruttina, ma siamo stati solidi. Era la prima partita che giocavamo alle tre, c’erano tanti fattori che hanno contribuito a un primo tempo non bellissimo; poi abbiamo fatto un po’ meglio”.

il grande match rai1 17giugno marzocchi balzaretti

Dopo l’rvm sul dietro le quinte, entra Marzocchi. Si discute della bassa qualità della formazione nordica: in due incontri, aveva segnato una sola rete che, oltretutto, era un autogoal. Balzaretti: “Nel primo tempo  non siamo riusciti a sviluppare le nostre trame”. Ci si concentra ovviamente sull’azione di Eder, e non possono mancare le pagelle: per Balzaretti il migliore in assoluto è stato Chiellini.

Di venerdì 17, ha segnato in campo il numero 17 a 17 minuti dalla fine: questo incontro dell’Italia è stato un cortocircuito per i superstiziosi, scherza Insinna. In realtà però, il goal è arrivato all’88esimo minuto.

il grande match rai1 17giugno sacchi

Anche se Il grande match va in onda di pomeriggio, non si rinuncia all’imbarazzante pronostico della carpa che, colpo di scena, nell’acquario non si “pronuncia” a favore né della Spagna né della Turchia. Se poi non bastasse, i siparietti musicali con Luisa Corna non aiutano la puntata. Comunque c’è di peggio: l’esibizione del “fenomeno” web Il pagante con il pezzo Bomber.

I titoli di coda scorrono mentre la Corna canta Happy Days; linea ad amadeus con Reazione a catena. Il grande match torna alle 23.20 per, citando Insinna, “l’edizione di lusso”.



0 Replies to “Il grande match, la diretta del dopo Italia-Svezia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*