L’eredità al via il 2 ottobre e dopo Sanremo torna Carlo Conti


L'eredità torna il 2 ottobre nella fascia preserale di Rai 1. Il ritardo è dovuto alla messa in onda delle puntate di Reazione a catena che, nel corso dell'estate, sono state soppresse per i drammatici fatti di cronaca avvenuti. Al timone i telespettatori rivedranno Fabrizio Frizzi che resterà come padrone di casa del quiz fino alla conclusione dell'edizione 2017 del Festival di Sanremo.


 L’eredità torna il 2 ottobre nella fascia preserale di Rai 1. Il ritardo è dovuto alla messa in onda delle puntate di Reazione a catena che, nel corso dell’estate, sono state soppresse per i drammatici fatti di cronaca avvenuti. Al timone i telespettatori rivedranno Fabrizio Frizzi che resterà come padrone di casa del quiz fino alla conclusione dell’edizione 2017 del Festival di Sanremo.


Questa è una delle tante novità che caratterizzeranno la nuova stagione de L’Eredità. Infatti Carlo Conti conduttore storico del gioco questa volta ritorna a gestire il quiz dopo che saranno terminati i suoi impegni sul palcoscenico del Teatro Ariston. Infatti questa sarà la terza edizione della kermesse sanremese gestita da Carlo Conti che ne è anche il direttore artistico.
Ma vediamo adesso quali sono le altre novità che caratterizzano la nuova stagione de L’Eredità la cui formula viene riproposta in una maniera più nuova e attuale.
Innanzitutto ci sarà uno studio nuovo molto più moderno rispetto al passato, completamente ridisegnato che però tiene conto della tradizione del quiz e degli spazi nei quali si svolgono tutte le fasi del gioco.
Lo studio sarà più colorato con una dimensione visiva ad impatto immediato e con atmosfere hi-tech che, nelle intenzioni degli autori, dovranno rendere molto più accattivante ogni fase del gioco.

eredità professoresse
Per quanto riguarda gli stessi quiz a cui saranno sottoposti i concorrenti, ci saranno delle novità e delle new entry: significa quindi giochi rinnovati che si rifanno anche alla tradizione e allo spirito dei grandi quiz del passato.Le sfide saranno molto più impegnative e i concorrenti dovranno dimostrare non solo grande memoria e intuizione ma dovranno essere in grado di rispondere a domande difficili che richiedono un ottimo grado di preparazione.

Vi anticipiamo ad esempio che, per conquistare la tanto ambita postazione al tavolo della ghigliottina, gli ultimi due concorrenti che rimarranno in gara dovranno sfidarsi in una serie di prove che, in gergo calcistico, potremmo confrontare ai cosiddetti calci di rigore.

Si tratta cioè di domande secche e immediate senza aiuti e senza quindi la possibilità delle quattro risposte e senza nessuna prova d’appello.

{module Pubblicità dentro articolo}

Rimane inalterato lo spazio riservato al gioco della ghigliottina. L’Eredità si scontra con Caduta libera in onda in contemporanea su Canale 5.

Infine sono confermate le professoresse del programma con tutto il bagaglio di curiosità e di singolari informazioni che ci daranno come avviene oramai nel corso delle varie edizioni del gioco. Fabrizio Frizzi, a meno di qualche ripensamento, dovrebbe rimanere quindi al timone de L’Eredità fino a marzo del 2017 quando cederà il posto al conduttore storico Carlo Conti desideroso di riprendere possesso del gioco.



0 Replies to “L’eredità al via il 2 ottobre e dopo Sanremo torna Carlo Conti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*