Domenica live tra Il Volo e il ritorno del dottor Lemme


È stato un impegno molto duro da parte di Barbara D'Urso, riuscire a contenere oggi la concorrenza, temutissima del ritorno di Pippo Baudo a Domenica In. Nella puntata di Domenica live andata in onda il 2 ottobre la conduttrice ha sfoderato tutti i suoi assi nella manica, dal ritorno del dottor Alberico Lemme alla ospitata in studio dei tre ragazzi de "Il Volo".


È stato un impegno molto duro da parte di Barbara D’Urso, riuscire a contenere oggi la concorrenza, temutissima del ritorno di Pippo Baudo a Domenica In. Nella puntata di Domenica live andata in onda il 2 ottobre la conduttrice ha sfoderato tutti i suoi assi nella manica, dal ritorno del dottor Alberico Lemme alla ospitata in studio dei tre ragazzi de “Il Volo“.

Con una mossa strategica molto efficace, la D’Urso ha piazzato la lunghissima intervista fatta a Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone nella seconda parte del contenitore estivo di Canale 5, in diretta concorrenza con la Domenica In di Pippo Baudo iniziata già alle 17:00 e quindi in corso. È stata un’intervista lunghissima, oltre 40 minuti, nella quale la D’Urso non solo ha lasciato parlare i tre tenori in studio ma ne ha mostrato le immagini di tutti i loro concerti in giro per il mondo. Insomma i tre ventenni sono assurdi quasi alla gloria dei maggiori artisti della storia della musica leggera italiana e della lirica. 

I tre ragazzi hanno avuto modo anche di annunciare ai propri fan che martedì 11 ottobre Canale 5 manda finalmente in onda il loro concerto da Firenze previsto due settimane fa ed improvvisamente cancellato dal palinsesto. Prima dei tre tenori ecco ritornare Alberico Lemme. E i telespettatori hanno rivissuto il salotto gridato nel quale il medico ha dovuto contrastare molte persone che si erano rivolte a lui con risultati abbastanza deludenti. Un quadretto che purtroppo avevamo già visto nella scorsa edizione quasi tutte le domeniche. Niente di nuovo, ad eccezione delle solite litigate e della volgarità che ha contraddistinto questa parte. Il dottor Lemme è stato infatti protagonista lo scorso anno di momenti trash che sono sfociati persino in uno schiaffo che una delle partecipanti gli ha rifilato. Fu un momento davvero molto discutibile che vorremmo sperare di non rivedere più.max cavallari sposo a domenica live

La singolarità di questa puntata è stata anche la mancanza nella parte iniziale del talk sui temi politici e sociali. Si è dato spazio ad un lungo amarcord sui principali programmi delle reti Mediaset. Tutto questo è stato un modo per celebrare ancora una volta i 80 anni di Silvio Berlusconi, il creatore prima della Fininvest e successivamente la trasformazione in Mediaset. Sul piccolo schermo sono arrivati tutti i principali personaggi da Corrado a Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, solo per citarne alcuni. In studio a rappresentare la parte varietà targata Mediaset c’era Pierfrancesco Pingitore con Michela Coppa e Marco Predolin. {module Pubblicità dentro articolo}

Barbara D’Urso è apparsa in questa puntata particolarmente euforica ed ha cercato in tutti i modi di mantenere i telespettatori incollati a Canale 5. Con toni enfatici ci ha presentato anche le nozze in diretta di Max Cavallari dei Fichi d’India, ha ospitato un raggiante Fabio Troiano venuto naturalmente a pubblicizzare il suo ultimo film. Ed ha ospitato in studio Edoardo Costa assieme alla sua nuova compagna. L’attore accusato di truffa ai danni di associazioni benefiche cerca di rifarsi disperatamente una verginità e di rientrare nel giro dello spettacolo dal quale era stato drasticamente escluso. Un’operazione crediamo abbastanza discutibile, visti anche continui servizi di Striscia la notizia sul caso.

Da segnalare infine la presenza del gruppo di attori del musical Footloose ed un collegamento con l’attore Ewan McGregor protagonista di Moulin Rouge e regista del film di prossima uscita nelle sale “Pastorale americana”.



0 Replies to “Domenica live tra Il Volo e il ritorno del dottor Lemme”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*