Superbrain – Le Supermenti, 19 gennaio 2018, diretta seconda puntata


Secondo appuntamento per lo show di Paola Perego su Rai 1. Protagoniste cinque persone, dotate di abilità mentali eccezionali, che si giocano 20.000 euro per la vittoria finale.


È andata in onda su Rai 1 una nuova puntata di Superbrain – Le Supermenti, il programma condotto da Paola Perego. Protagonisti dello show 5 persone dotate di abilità mentale sopra la media: a giudicarli stasera Amadeus, Aida Yespica e Roberto Giacobbo. Riviviamo insieme le esibizioni dei 5 concorrenti.

Vi avevano accennato ai 3 giurati di questa sera, Paola Perego li presenta prima di dare inizio alla gara. Curiosità: Paola Perego aveva partecipato pochi minuti prima, ovviamente in registrata, a “Soliti ignoti – il ritorno”, il programma condotto da uno dei giurati di questa sera: Amadeus. Per l’occasione, la conduttrice monzese aveva indossato gli stessi abiti utilizzati stasera a “Superbrain”, proprio per creare un immaginario ponte tra le due trasmissioni.

Il primo protagonista di serata è un bambino di 9 anni, Alberto Cignoni, di Savona. La sua specialità è il Bmx freestyle: si diletta a fare acrobazie e piroette con la bicicletta. “Se vinco, i miei genitori non hanno più scuse e mi compreranno la mini-moto“, dice il piccolo. Non deve correre lui stasera, ma il suo compito saràè riconoscere, bendato, il nome di 6 evoluzioni su 30 compiute dal campione Bmx Alessandro Barbero, ascoltando il rumore delle ruote che percorrono una pedana. Missione compiuta senza errori.

Stavolta non viene svelata la media voto derivante dalle valutazioni dei tre giudici: una strategia adottata per garantire maggiore suspense nel finale di puntata, probabilmente.

Apprezzabile l’idea di coinvolgere i giudici in un giochino anche piuttosto complicato: riconoscere i nomi di 3 gemelle che tra loro hanno davvero pochissime differenze. Le tre fanno capolino da 3 grandi carte francesi.

Giuliano Migliarini è il secondo “superbrain” di serata, dalla sviluppatissima memoria fotografica. Dal soffitto dello studio scendono 3 grandi barre orizzontali, sulle quali sono collocate delle uova in successione: esattamente 200. All’uomo viene fatto osservare un uovo prelevato casualmente tra gli altri: una volta restituito, deve ritrovarlo tra gli altri. Gli vengono dati 3 anelli da apporre su altrettante uova che giudica più somiglianti a quelle che ha visto. Dopo una lunghissima perlustrazione, che allenta il ritmo della trasmissione, sceglie per l’uovo numero 27: scelta indovinata. 

Prima di passare ad un’altra esibizione, ancora una volta i giudici vengono messi “sotto esame”: guardano nel vidiwall alcune vecchie foto di scuola dove si nascondono i vip ospiti di questa sera. Interviene anche Dario Bandiera, presenza fissa nel cast della trasmissione.

La scelta di foto scolastiche non è casuale, perchè la concorrente successiva è Caterina Ciccarelli, insegnante salernitana in una scuola elementare del Cilento. Ha un udito finissimo, perché riesce a riconoscere i bambini dai rumori che fanno. Lo studio diventa un’aula, con cattedra e banchi in cui siedono i 17 alunni della maestra. La donna, bendata, deve riconoscere 3 dei suoi alunni dal rumore del gessetto con cui scrivono una frase sulla lavagna, senza possibilità di errore. Scommessa riuscita. 

Spazio comicità con Dario Bandiera, che porta in scena un culturista. Il muscoloso atleta, stando a quanto dice il comico siciliano, sa indovinare il peso di qualsiasi cosa o persona sollevi. Prende in braccio la Yespica ma, per due chili, sbaglia il peso della showgirl. Poi, si prende sulle spalle proprio Bandiera e se lo porta via. Momento divertente.

Il quarto concorrente è Pasquale Mazzarelli: ha una rapidità di calcolo matematico invidiabile, frutto della sua abitudine a fare conti in modo continuo e costante. Di fronte a lui 100 tessere di domino gigante: deve riuscire a sommare tra loro i numeri riportati su ognuna di queste prima che l’ultima cada. Nessuna possibilità di errore. Per lui la somma ammonta a 561: è la risposta esatta.

Dario Bandiera inscena un dj set in cui coinvolge anche Amadeus: sul palco arriva un altro dj che è chiamato a indovinare il brano, ascoltato solo dal dj in consolle in cuffia, sulla base dei movimenti delle luci. L’uomo indovina i tre motivi misteriosi.

Paola Perego ride a crepapelle, non riuscendo a continuare per le risate: una prova in più che dimostra come la presenza del comico siciliano stia aiutando molto a spezzare il ritmo e a rendere frizzante lo show, che è migliorato rispetto all’appuntamento d’esordio.

L’ultimo concorrente di questa seconda puntata si chiama Giovanni Guzzo, 39 anni, calabrese. Vive a Napoli, ma ogni giorno raggiunge Roma perché lavora alla Consob. L’uomo è un non vedente, ma nonostante questo grave handicap afferma di saper riconoscere gli oggetti che si trovano davanti a lui con l’ausilio degli altri sensi, in particolar modo del tatto. Emozionante la sua storia: anche se limitato per l’impossibilità di vedere, non si è mai arreso di fronte alle difficoltà che ha incontrato nella sua vita. Molto autoironico, si diverte simpaticamente a corteggiare Aida Yespica.

Senza possibilità di errore, Giovanni deve riconoscere che tipo di yogurt o dessert contenevano 5 vasetti vuoti, selezionati casualmente su un totale di 50, collocati all’interno di una ruota. Obiettivo centrato. 

La classifica in base alle votazioni dei giudici vede in testa proprio Giovanni Guzzo con una media voto di 8.0. Secondo il piccolo Alberto Cignoni a 7,7. Spetta ora al pubblico in sala votare per ogni concorrente: il calcolo cumulato tra voti degli spettatori in studio e dei giurati designerà il vincitore di questa seconda puntata. 

Prima di scoprire il verdetto, ecco arrivare una supermente internazionale: è Ramón Campayo Martinez, vincitore di numerosi record di memorizzazione (negli ultimi cinque anni ne ha stabiliti oltre 60 mondiali) e attuale campione mondiale di memoria rapida. Viene sottoposto a due prove: nella prima, dopo averle visualizzati per un solo secondo, deve riscrivere esattamente su una lavagnetta alcune serie di coppie di numeri binari; nella seconda, è chiamato a memorizzare 8 figure geometriche di altrettanti colori diversi che passano su un led a velocità rapidissima, per poi ricordarle in un secondo momento. Lo spagnolo vince le due sfide senza particolari problemi: davvero un talento eccezionale.

Paola Perego elegge il vincitore di questa seconda puntata: a portarsi a casa 20.000 euro è Giovanni Guzzo, con una media di 16.0 punti, che ha la meglio su Pasquale Mazzarelli. Terza Caterina Ciccarelli, quarto il piccolo Alberto Cignoni, quinto Giuliano Migliarini.

Termina qui la puntata. La prossima andrà in onda venerdì 26 gennaio, alle ore 21.25, su Rai 1.



One Reply to “Superbrain – Le Supermenti, 19 gennaio 2018, diretta seconda puntata”

  • Francesco pio Coppolella

    Salve io sono Francesco pio coppolella e sono un ragazzo di 12anni la mia mente e un po’ particolare io sono dislessico ma molti dicono che e solo intelligente ma io posso dimostrare che il mio cervello con un macchinario che guarda quello che penso lo trasforma come una cosa in spiegabile. Vi ringrazio e vi saluto

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*