Sabato in, dal 17 ottobre su Rai1 con Tiberi e Muccitelli


Tutte le anticipazioni sul nuovo programma del sabato pomeriggio con Tiberi e la Muccitelli


 Archiviate definitivamente Le amche del sabato, arriva nel pomeriggio di Rai1, un nuovo programma. Il titolo è in continuità con Domenica in. Infatti si chiama Sabato in. Ed è condotto da  Tiberio Timperi e Ingrid Muccitelli. L’appuntamento, dunque è per ogni sabto pomeriggio, a partire dal 17 ottobre alle 15,45, naturalmente sulla prima rete di viale Mazzini. Il programma è di Michele Guardì, la regia è di Marco Aprea.

L’intenzione è di rinnovare e ristruttura completamente il pomeriggio di Rai1. Come si centrerà l’obiettivo? Proponendo più cronaca, più spettacolo, più attenzione al e alla cultura. Il punto fondamentale dal quale si parte è un intrattenimento leggero, a misura di famiglia, nel quale poter affrontare tematiche e argomenti di attualità. Ma si vuole dare molto spazio proprio alla famiglia, dai grandi ai piccini, attraverso un racconto di noi italiani e delle nostre origini che possa coinvolgere un pubblico ampio e trasversale.

Insomma un programma che riesca a far dialogare il pubblico più vasto in maniera anche intelligente, oltre che divertente.
La nuova trasmissione sarà suddivisa in quattro segmneti che avranno, però, sempre un quid in comune: attualità, gioco, discussione e spettacolo.
Naturalmente, i conduttori, nella prima parte, saranno ancorati alla più stretta attualità. Verranno presi in considerazione argomenti e fatti accadutii sia lo stesso sabato in cui si va in onda, sia il giorno prima. Ma potranno essere posti sotto i riflettori anche casi di cui i media si sono dimenticati.

Questi episodi del passato verranno inquadrati in un’ottica dinamica in quanto potrebbero avere un rilievo particolare per il pubblico di Rai1 e per le famiglie che, in quella fascia oraria staranno dinanzi al piccolo schermo di Rai1.
Interessante sarà vedere come viene gestito lo spazio sulla lingua italiana e su tutti i “segreti” che ancora nasconde, forse mai affrontati nelle scuole. Ci penserà il professore Francesco Sabatini a fare un’operazione di affronfondimento che abbraccia anche i vari dialetti di cui è ricca la nostra Italia. Viene in mente, ad esempio, Parola mia. Ma i riferimenti saranno naturalmente aggiornati con l’evoluzione della lingua nel tempo.

Il terzo segmento è dedicato al gioco che assume una valenza differente dai soliti giochini: vuole infatti raccontare aspetti ancora sconosciuti della personalità di noi italiani e del nostro modo di vivere e pensare. Il tutto in un’ottica di leggerezza ma anche di riflessione.
Lo spazio della discussione conclude Sabato in, ogni settimana. Si parlerà dei maggiori temi che interessano i membri di una famiglia: padre, figli, genitori, che si trovano in difficoltà e chiedono un aiuto. In studio ci saranno esperti pronti a dare una mano a chi ne ha bisogno.
Infine, nella parte dello spettacolo verrà data particolare importanza ad una forma d’arte quasi sempre trascurata: il melodramma. Verrà fatta la storia del genere e ci sarà anche l’interpretazione delle più famose arie.



0 Replies to “Sabato in, dal 17 ottobre su Rai1 con Tiberi e Muccitelli”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*