Affari tuoi, il ritorno di Flavio Insinna


Il gioco dei pacchi presenta molte novità


Affari tuoi’ al tempo della crisi. Ovvero, spiega Flavio Insinna, tornato al timone del game-show dopo cinque anni, “un programma che, come sottotitolo, potrebbe avere: calore, affetto, amicizia”. Perché, spiega il conduttore, anche se fai (solo) televisione, non puoi fare finta che, fuori dal piccolo schermo, la crisi si sta mangiando un Paese.

Per questo, lo rivela lui stesso, ha deciso di “autoridurmi il compenso” e, per questo, il nome dello studio da cui ‘Affari tuoi’ andrà in onda (da domenica 8 settembre, alle 20.40) è stato modificato da Teatro Delle Vittorie in ‘Officina Delle Vittorie’. E non è tutto: “In un Paese che le officine le chiude, noi inizieremo ogni puntata tirando su una saracinesca – anticipa Insinna – Speriamo che siano tante le saracinesche che torneranno ad alzarsi”. Il conduttore ammette: “Quando, nel 2008 andai via, non avrei mai immaginato di tornare in un periodo in cui abbiamo due Papi, mezzo governo e un mondo impazzito. L’altra volta, quando un concorrente vinceva diecimila euro, non dico che ci rimaneva male ma, comunque, non andava via molto contento, Oggi quei diecimila euro significano molto di più”.

A proposito di legame con l’attualità, Insinna comunica anche la sparizione del ‘terribile’ dottore: stavolta l’interlocutore misterioso che, al telefono, suggerisce al conduttore le trattative da intavolare con i concorrenti nel corso delle puntate sarà una donna. Il nome, naturalmente, per il momento rimane top secret ma quello che conta è che sia una donna “in un mondo che, spesso, alle donne riserva solo volgarità”. La presenza della ‘dottoressa’ non sarà l’unica novità di questo decimo anno di ‘Affari tuoi’ in cui arriveranno, tra gli altri, la musica dal vivo (con la presenza in studio di un pianista); un personaggio animato e dedicato ai bambini (Pachito) al quale sarà legato il gioco che riguarderà i primi tre pacchi; ‘La Matta’, la classica carta del re di denari, che influirà sull’andamento del gioco; ‘Mi gioco la jella’, la possibilità cioè che i concorrenti particolarmente sfortunati possano ribaltare la partita.

“Ci siamo aperti anche al web” anticipa Insinna che, pure, non ha mai nascosto la sua scarsa dimestichezza con le nuove tecnologie. Ancora a proposito del ritorno: “Non sono come quelli che dicono: ‘La Rai è casa mia’, casa mia è quella dove sta la mia famiglia. Però è vero che, al tavolo di ‘Affari tuoi’, ho lasciato attaccato un pezzo di cuore”. Poi, qualche parola sulla concorrenza: “’Affari tuoi’ non ha contro solo ‘Striscia la notizia’, quando andiamo in onda c’è di tutto: ‘Un posto al sole’, i cartoni animati di Raidue, l’informazione de La7. E, comunque, quella con ‘Striscia’ non la considero una concorrenza ma una coabitazione in cui “loro fanno satira e hanno tanti inviati, mentre noi abbiamo solo venti scatole e la storia di un essere umano da raccontare”.

Il ritorno di Flavio Insinna è salutato con grande entusiasmo dal direttore di Raiuno Giancarlo Leone: “Sono orgoglioso per il ritorno di Flavio in Rai. E’ uno dei pochi artisti completi, a 360 gradi, in grado di fare tutto. Mi auguro che ‘Affari tuoi’ sia una delle sue tappe importanti, dalla quale possano scaturire altri impegni”. Sulla stessa linea, l’amministratore delegato di Endemol Paolo Bassetti: “Per ‘Affari tuoi’, Flavio è stato un grande valore aggiunto. Dal 2006 al 2008 gli ha dato quello sprint di cui aveva bisogno. Il fatto che lui sia di nuovo qui non la considero un ritorno ma una nuova esperienza”.



0 Replies to “Affari tuoi, il ritorno di Flavio Insinna”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*