Sky Arte ricorda Amy Winehouse


ilconcerto live della giovane artista morta prematuramente


Questa sera Sky Arte, alle 21,45, manda in onda l’esibizione di Amy Winehouse al Porchester Hall, concerto datato 2007. L’appuntamento ha per titolo Amy Winehouse: live al Porchester Hall.

 Questo concerto si inquadra nella serie di “live” proposti da Sky Arte con l’obiettivo di celebrare la grande musica e gli interpreti più significativi. Il programma di questa sera ha anche il fine di ricordare la Winehouse scomparsa prematuramente il 23 luglio del 2011. La musica di quella che è stata definita artista maledetta, continua ancora oggi ad emozionare a due anni dalla morte e i suoi dischi hanno un’attualità destinata a perpetuarsi nel tempo. Sky Arte questa sera mostra tutto l’excursus professionale dell’artista che con la sua esistenza ha davvero coniugato “genio e sregolatezza.

Il vero nome della cantante era Amy Jade Winehouse, ma la musica l’ha consacrata al successo come come Amy Winehouse. Nata a Londra, 14 settembre 1983, era morta a Camden, 23 luglio 2011, a soli 28 anni. Della cantautrice britannica Sky Arte ne ricorderà i principali successi discografici che ancora oggi continuano a vendere a livello internazionale.  Ha debuttato nel mondo della musica nel 2003, con l’album Frank, che ebbe un buon successo di pubblico e critica e che viene riproposto stasera. Ma la grandissima notorietà per Amy Winehouse arrivò nel 2007, con l’uscita del secondo album Back to Black, che trainato da singoli come Rehab, Love Is a Losing Game e l’omonima traccia Back to Black è stato in cima alle classifiche mondiali. Il successo conquistato fu talmente grande che in breve tempo la cantante vinse ben cinque Grammy Awards. Ma fu proprio in quel periodo che l’artista ha cominciato a far parlare di sé per gravi problemi legati a droga, alcol e disordini alimentari . Lo stile di vita disordinato influì moltissimo sulla sua carriera: non solo la portarono a ritardare la realizzazione del suo terzo album, ma la costrinsero addirittura a fermarsi per qualche tempo, fino alla prematura morte, avvenuta nella sua casa, a Londra. Il programma di questa sera, tra un brano e l’altro, ricorderà al pubblico che assieme a Dufty e ad Adele, la Winehouse era considerata una delle esponenti della nuova generazione del soul bianco, della quale è ritenuta la precorritrice.

Pochi giorni fa, il 16 ottobre Sky Arte aveva dedicato lo spazio dei concerti live ai Blur, considerati i classici bravi ragazzi che sanno emozionare allo stesso modo della Winehouse, pur essendo diametralmente all’opposto come stile di vita. E, nel prossimo mese di novembre, sono previsti almeno altri due appuntamenti con altri artisti. Sempre live.



0 Replies to “Sky Arte ricorda Amy Winehouse”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*