I delitti del BarLume, parlano i protagonisti


le dichiarazioni dei vetici Sky e dei protagonisti della serie tv


Come avevamo anticipato, questa sera, lunedì 11 novembre va in onda la prima puntata della miniserie I delitti del BarLume. Il titolo è Il re dei giochi. A trasmetterla sarà Sky Cinema 1 HD che dà appuntamento per la seconda puntata, dal titolo La carta più alta,  tra sette giorni, lunedì 18 novembre. A poche ore dall’esordio, ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

Il regista della serie Eugenio Cappuccio, afferma: Omicidi si’ ma con una buona dose di allegria, sono questi gli ingredienti che raccontano i delittii su cui indagano i quattro pensionati protagonisti dei ‘Delitti del BarLume’. Ci sono atmosfere da commedia a far da sfondo alla sceneggiatura, siamo restati fedeli il più possibile ai libri di Marco Malvaldi. Anche se, quando si passa dal libro alla tv, si crea necessariamente un’altra realtà. Inoltre voglio ricordare Carlo Monni l’attore che ha interpretato uno dei quattro vecchietti, scomparso recentemente. Inizialmente il nostro rapporto non è stato facile perchè lui parlava un dialetto toscano troppo stretto, ma poi è sscattata quella molla magica tra attore e regista.

Filippo Timi, il protagonista che interpreta Massimo, proprietario del BarLume svela: confesso di essere un po’ snob, perchè ritengo che spesso in tv manca il tempo per svolgere al meglio il proprio lavoro. Inizialmente avevo rifiutato il ruolo del “barrista” toscano. Poi fortunatamemte ci ho ripensato. Sarei stato un cretino a non accettare un prodotto come I delitti del BarLume.  E nelle settimane di riprese ho trovato qualità, originalità e anche il tempo per realizzare bene il lavoro. Per quanto riguarda la differenza tra il cinema e la tv, credo non ce ne sia alcuna quando il progetto è fatto bene. E spero che ci sia un seguito ai due tv movie già realizzati. Mi piacerebbe molto ritornare nel personaggio di Massimo.

Andrea Scrosati vicepresidente per l’area Cinema, Spettacolo e canali partner di Sky, ribadisce: ci hanno detto di occuparci, nella nostra fiction, solo di pornostar, di delinquenza e di personaggi ai margini. Questa è la dimostrazione che la nostra offerta è invece molto ampia. Non solo, ma la serie rispetto anche ai film di Natale, rappresenta un passo avanti.

Anche perchè, aggiunge Nils Hartman, direttore delle produzioni originali di Sky Italia “tra Gomorra e Romanzo Criminale, e’ giusto avere nella nostra offerta anche prodotti più leggeri”. A proposito di leggerezza, il produttore Carlo Degli Esposti  che ha realizzato per Rai1 tutta la serie Il commissario Montalbano, spiega: “Dei romanzi di Malvaldi ho apprezzato subito l’equilibrio tra commedia e genere poliziesco. Mi ha colpito molto la leggerezza di Malvaldi e la freschezza di quel mondo che racconta”.

Marco Malvaldi, infine, lo scrittore, autore de I delitti del BarLume, anticipa: sto scrivendo il quinto libro di questa avventura, e mi diverto molto.



0 Replies to “I delitti del BarLume, parlano i protagonisti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*