Ulisse il piacere della scoperta, le puntate del 16 e 23 novembre


anticipazione delle prossime due puntate del programma di Alberto Angela


Continua su Rai3 Ulisse il piacere della scoperta con Alberto Angela. Nella prossime due puntate il conduttore si occuperà. rispettivamente de Il racconto della Colonna Traiana e del corpo umano, attraverso un viaggio singolare in tutti gli organi che lo compongono.

Cominciamo con quanto accade questa sera nel programma in onda sempre in prima serata.  Mentre su Rai1 e Canale 5 impazzano i varietà del sabato sera, Alberto Angela racconterà una storia che ha cambiato il destino di milioni di persone nel corso dei secoli. “Faremo insieme un viaggio fino ai confini dell’Impero Romano per narrare il momento in cui raggiunse il culmine della sua potenza, la sua massima espansione: la conquista della Dacia” anticipa il conduttore.

La nostra epoca è quella dell’Imperatore Traiano. Ci metteremo in marcia al seguito delle Legioni, impegnate nella conquista di una antica regione corrispondente all’attuale Romania. Scopriremo i dettagli della vita quotidiana dei legionari. Assisteremo alle loro feroci battaglie, sveleremo le loro strategie di combattimento, spiegando come funzionavano le loro terribili armi, comprese quelli più letali, paragonabili alla nostra artiglieria, dice il padrone di casa.

I telespettatori potranno penetrare all’interno di un accampamento militare ricostruito appositamente per questa puntata, con l’ausilio di un gruppo di ricostruzione storica, la Legio I Italica. Una ricostruzione dettagliata e puntuale realizzata con il contributo degli esperti e l’ausilio della computer Graphic, consentirà al pubblico di Rai3 di rivivere un evento tra i più importanti della nostra storia non perdendo di vista i protagonisti di allora: i legionari.

Conosceremo le fatiche, i giochi e i riti che segnavano la loro giornata, ma soprattutto li vedremo sui campi di battaglia dando così vita a un momumento che descrive nel dettaglio la grande impresa di Traiano, quel meraviglioso film “di pietra” che è la Colonna Traiana.

Alberto Angela

La prossima settimana sabato 23 novembre,  Ulisse, il piacere della scoperta, sempre nella stessa collocazione oraria della prima serata, condurrà il telespettatore in un “Viaggio insolito nel corpo umano”.
Non c’è niente di più familiare, e al tempo stesso di più misterioso, di questa macchina perfetta in grado di funzionare in maniera migliore di qualsiasi altra macchina inventata dall’uomo. Non solo grazie ai suoi sensi raffinati, ma soprattutto attraverso la sua incredibile capacità di elaborare pensieri, idee, emozioni.

I telespettatori potranno scoprire da vicinissimo i suoi congegni: il motore, le infrastrutture, le carreggiate e i circuiti, passando attraverso 10 mila battiti di ciglia, 20 mila respiri, 100 mila battiti cardiaci. Con Alberto Angela attraverso immagini singolari, viaggeremo dentro l’organismo esplorando i principali organi e osservandoli in azione. Angela mostrrerà come ogni organo è composto da un’infinità di tessuti, cellule, molecole che debbono muoversi e lavorare perfettamente in sincrono per rendere possibile ogni gesto, reazione o comportamento.

Nel corso della vita il corpo si rinnova continuamente, attraverso la sostituzione, molecola per molecola, atomo per atomo, di tutte le sue varie parti. Il corpo è anche capace di replicare se stesso attraverso la riproduzione. Ed è una cosa veramente incredibile vedere come questa macchina così complessa, formata da miliardi e miliardi di cellule, sia capace di rimontare se stessa partendo da zero: è quello che avviene durante la gravidanza. Che funga da centro di controllo o da stazione di pompaggio, da sistema di sicurezza o di scarico, da impianto di produzione elettrica o da fotocopiatrice, il corpo umano da più di 100,000 anni è una meraviglia molto complessa. E forse anche di fronte all’infinito numero di stelle che abitano l’universo, non esiste nulla che possa essere paragonato all’incredibile macchina umana.



0 Replies to “Ulisse il piacere della scoperta, le puntate del 16 e 23 novembre”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*