La Rai contro la violenza sulle donne


L'impegno delle reti Rai nel celebrare la giornata contro la violenza sulle donne


25 Novembre: giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. In un periodo nel quale il femminicidio e lo stalking continuano a fare vittime e la violenza sulle donne assume tutte le più aberranti connotazioni, anche le reti di viale Mazzini scendono in campo in un’opera di sensibilizzazione del proprio pubblico.

Aderendo alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza  sulle donne, che si celebra proprio oggi, lunedì 25 novembre, la Rai propone una programmazione speciale su tutte le sue reti.
Su Rai1, inizia Unomattina ad introdurre il tema. Il segmento del contenitore Storie vere, è dedicato ad un approfondimento sullo stalking. Nel day time del pomeriggio, Paola Perego e Franco di Mare all’interno de La Vita in diretta dedicheranno un lungo spazio di riflessione  al problema con ospiti in studio. Anche Carlo Conti al preserale L’Eredità ricorderà la ricorrenza e vi dedicherà un segmento del programma.
Su Rai2, all’interno de I Fatti Vostri verranno affrontati con ospiti in studio, molti temi della Giornata Internazionale. E Piero Marrazzo dedicherà la puntata di Razza Umana del 3 dicembre alle delle donne e alle infinite manifestazioni di violenza contro di loro che si verificano con troppa frequenza.
Su Rai3, Agorà con Gerardo Greco,e Geo con Sveva Sagramola e Emanuele Biggi, si occuperanno di violenza con ospiti in studio. Federica Sciarelli in Chi l’ha visto si occuperà solo del tema del femminicidio nella puntata di mercoledì 27 novembre.
RaiMovie canale free della Rai dedicato al cinema, trasmetterà, lunedì 25 alle 14, il film La giusta distanza di Carlo Mazzacurati.
Tutte le testate giornalistiche garantiranno adeguata copertura informativa. In particolare, il Tg2 dedicherà al tema un approfondimento nell’edizione delle 20.30, insieme a vari servizi con testimonianze nelle varie edizioni. La Tgr Lazio ha avviato, dallo scorso 15 ottobre, uno spazio di approfondimento sul tema del femminicidio all’interno di Buongiorno Regione” (in onda alle 7.30 su Rai3), con una rubrica dal titolo non casuale Il Rosa e il Nero. In occasione della Giornata Internazionale, la TGR dedicherà all’argomento un’ampia pagina in tutte le edizioni regionali.

Particolare l’iniziativa della sede Rai di Milano. Decine di paia di scarpe rosse saranno poste davanti all’ingresso del Centro di Produzione Tv Rai di Milano: un’esposizione simbolica, e pubblica per tutta la giornata di lunedì, per focalizzare l’attenzione sugli abusi verso le donne e il femminicidio. L’iniziativa, ispirata alle installazioni ideate dall’artista messicana Elina Chauvet, è stata organizzata dal Gruppo Pari Opportunità Rai Milano che propone anche – alle 12.30 del 25 novembre davanti al palazzo Rai di corso Sempione – una performance con coreografie di Margareth Locorotondo e un’anteprima di “Finchè morte non ci separi” di Francesco Olivieri interpretato dalle attrici Karin De Ponti e Valentina Scattolin con l’accompagnamento musicale di Priscilla Panzeri alla viola. Il testo verrà portato in scena nella stessa giornata del 25 novembre in ventidue città italiane grazie al progetto dell’Associazione Culturale Liberi Pensatori Paul Valéry di Torino.

Stampa



0 Replies to “La Rai contro la violenza sulle donne”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*