Cartoons on the bay, l’animazione tv protagonista a Venezia


presentazione della prossima edizione del festival dedicato all'animazione tv


 

L’animazione televisiva ha un palcoscenico tutto proprio: dal 10 al 12 aprile sarà protagonista di ‘Cartoons on the Bay’, la manifestazione organizzata dalla Rai che, dopo un anno di interruzione, torna con la diciassettesima edizione. .

  E da Rapallo si trasferisce a Venezia dove, sede di tutti gli incontri e le proiezioni sarà Palazzo Labia.

A questo proposito, la presidente della Rai Anna Maria Tarantola sottolinea:  “oltre a costituire un evidente elemento di prestigio per la manifestazione,  è anche il luogo di tante opere a cartoni animati, anche prodotte dalla Rai, come la serie su ‘Corto Maltese’ di Hugo Pratt o i prodotti per i bambini più piccoli come ‘Sopra i tetti di Venezia’ del veneziano Romano Scarpa o la serie ‘Cuccioli’, disegnata a Treviso, che da Venezia prende spunto”.

La Tarantola continua: “rispetto alle altre numerose rassegne sull’animazione che si svolgono in tutto il mondo, Cartoons on the Bay ha un suo carattere distintivo, essendo un festival dedicato espressamente all’animazione televisiva pensata e trasmessa pe ragazzi, famiglie e soprattutto per i bambini che sono al centro dell’attenzione del servizio pubblico”.

 “E il motivo che spinge la Rai ad essere protagonista della kermesse animata consiste nell’obiettivo di alzare la qualità della programmazione televisiva per l’infanzia e l’adolescenza”, continua la presidente.

Viene sottolineata l’attenzione costante per i ragazzi, nella programmazione non solo generalista: in particolare, Rai2 propone un lungo spazio mattutino, e le due reti specializzate gratuite, Rai Yoyo e Rai Gulp sono oramai un punto di riferimento per la fascia dai due anni fino all’adolescenza.

Intanto viene sottolineato il ruolo di Raifiction, da oltre 15 anni, nella produzione di prodotti animati per giovanissimi. Tra i vari titoli, da ricordare le ‘Winx’, nate dieci anni fa da un’idea vincente di Iginio Straffi e diventate notissime in Italia e nel mondo, e ‘Peppa Pig’, fenomeno del momento. Si sofferma su di loro il vicedirettore di Rai Fiction Luca Milano che sottolinea: “per noi è una grande oppotunità  creare storie italiane, con talenti italiani e, soprattutto, divuigare valori che ci appartengono”.

Il direttore di Rai Ragazzi Massimo Liofredi, dice: “c’è un grande progetto culturale intorno ai cartoni animati nei quali è fondamentale che ci siano valori importanti che il bambino assorbe mentre guarda la tv. In questo contesto ci sarà un convegno sulla famiglia che si terrà nell’ambito di ‘Cartoons on the Bay’ con la partecipazione di monsignor Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia”. 

 Il programma della manifestazione, che quest’anno ha per tema la Paura nei cartoni animati, si preannuncia molto ricco. Tra gli appuntamenti: il concorso Pitch Me! (con la giuria composta da Bruno Bozzetto, Guido Manuli e Mordillo; quest’ultimo riceverà il Pulcinella award alla carriera); grandi anteprime come ‘Il giardino delle parole’ del giapponese Makoto Shinkai, ‘Goool!’ di Juan Campanella, ‘Space Dogs: Moon Adventures’ che arriva dalla Russia, il Paese ospite di quest’anno, ‘Scooby Doo e il mistero del circo’.

Prevista anche l’anteprima  (ma solo con un trailer) per la nuova serie di ‘Heidi’, realizzata in 3D e acquistata da Rai Fiction che, con sei titoli coprodotti, ha ricevuto altrettante nomination nelle diverse categorie dei ‘Pulcinella Awards 2014’: ‘Topo Tip’, ‘Le straordinarie avventure di Jules Verne’, ‘Linkers’, ‘La missione di 3 P’, ‘Skeleton Story’ e ‘La ballata del principe azzurro’.

La Rai seguirà l’intera manifestazione; la serata finale sarà condotta da Veronica Maya e Simone Lioi.  



0 Replies to “Cartoons on the bay, l’animazione tv protagonista a Venezia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*