Speciale Ti lascio una canzone, vince I giardini di marzo


tutte le esibizioni dei bambini e degli ospiti


La puntata speciale del talent show di Rai1 condotto da Antonella Clerci su Rai1 ha consegnato la Coppa dei Campioni della trasmissione a I giardini di marzo, brano di Lucio Battisti. A interpretrarlo è stato Mattia Lever

 La serata si apre con I Volo che cantano Il mondo. La Clerici e Pupo si commuovono fino alle lacrime pensando al percorso che i giovani artisti hanno realizzato all’interno del talent. I tre componenti del trio, infatti, sono reduci dalla vittoria ai Billboard Latin Music Awards 2014.

Le genelle Fontana, Angela e Marianna sfidano le gemelle Scarpari. Le Scarpari cantano Amor mio e Le Fontana interpretano Primavera. A vincere è Amor mio.

Il trio delle veterane Grazia Buffa Valentina Bandelli e Vania Ferrara canta Io per lui. Le tre sfidano Vincenzo Cantiello Rebecca Toschi e Claudia Ciccateri che a loro volta si esibiscono in Come saprei di Giorgia. A vincere è Come saprei. Primo blocco pubblicitario.

Arriva l’ospite della serata, Antoine che vive girando le isole della Polinesia sulla barca a vela. Fa in tv solo delle rapide comparse. Si esibisce in alcuni brani noti del suo repertorio: Pietre, Taxi e La Tramontana.

Si torna alla gara con la terza sfida. Micheal e Giada della quinta edizione sfidano Federica e Vincenzo. Cantano rispettivamente Parla più piano dal Padrino e Caruso di Lucio Dalla.  Vince Caruso.

A questo punto arrivano Gabriele Tufi, Giacomo Iraci e Matteo Martignoni: cantano I migliori anni della nsotra vita. Sfidano Ernesto Schinella, Luigi Fronte e Sebastiano Cicciarella con Girotondo intorno al mondo. Vince quest’ultimo motivo.

Resta in scena Michele Perniola che, fuori concorso canta Bad .

A questo punto si introduce il discorso sulla guerra del Vietnam per introdurre I Say a little Prayer for You cantata da un gruppo di ragazze e C’era un ragazzo che come me, brano portato al successo da Gianni Morandi.

Viene mostrato un breve filmato di Papa Wijtyla che incita a non fare mai più la guerra. Tutti in piedi, momento di commozione, probabilmente inserito per ricordare la canonizzazione del Pontefice.

Riprende la gara: Giorgio, Valeria e Andrea cantano Bisogna saper perdere. Mentre I Monelli interpretano 50 Special dei Luna Pop. Apassare il turno è 50 Special.

C’è un omaggio ai Beatles che viene delegato quasi completamente a Fabrizio Frizzi. E’ una performance alla quale partecipa anche la giuria “in costume”. Da quando Frizzi si è scoperto cantante a Tale e quale show, interpreta di tutto.

 Si riprende con la gara. A scontrarsi sono Giovanni Sutera Sardo e Jacopo Bertini che cantano rispettivamente I0ve got under my skyn. Sfidano Damiano Mazzone e Simona Collura che cantano  Cu’ mme.  Il primo brano vince.

Altri ospiti sul palcoscenico;  questa volta c’è l’omaggio al musical Romeo e Giulietta con i due protagonisti Davide Merlini e Giulia Luzi.

Mattia Lever sfida Maurizio Lipoli. I due ragazzi cantano rispettivamente I giardini di marzo e Il mio canto libero. Vince I giardini di marzo.

Fuori concorso un altro gruppo di cantanti delle edizioni precedenti canta Nel blu dipinto di blu.

Arrivano due ex di Ti lascio una canzone:  Grazia Buffa, Simona Collura alle quali si aggiunge Nicole Tuzii, che proviene da X Factor 5 da cui fu eliminata nelle ultimissime puntate. Adesso tentano di ripercorrere la carriera de Il Volo.

Viene proposto l’elenco delle sette canzoni risultate vincitrici della competizione. Ancora un intermezzo con Beatrice Coltelli che, fuori concorso, canta Le tasche piene di sassi di Jovanotti.

Alla fine delle sette canzoni restano in gara Caruso cantata dal Duo Lirico e I giardini di marzo cantata da Mattia Lever. A decidere chi vince è il televoto che decreta la vittoria de I giardini di Marzo. Il brano di battisti vince la Coppa dei campioni di Ti lascio una canzone..

Appuntamento alla prossima edizione.



0 Replies to “Speciale Ti lascio una canzone, vince I giardini di marzo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*