Ayrton Senna, il ricordo di Italia 1 a 20 anni dalla morte


due speciali per celebrare il pilota brasiliano


Due appuntamenti, in onda questa sera e il prossimo 2 maggio, sono dedicati da Italia 1 al pilota brasiliano in occasione del ventennale della sua scomparsa.  Si tratta di un docu- film in prima visione e di una serata speciale condotta da Claudio Brachino.

Il docu- film  previsto questa sera in prima serata sulla giovane rete generalista Mediaset ha per titolo “Senna” . Lo speciale, invece, è “Ayrton per sempre” ed è a cura di Sport Mediaset.

Senna, sottolineano da Italia 1, è un documentario del regista anglo-indiano Asif Kapadia vincitore, tra gli altri riconoscimenti, del British Indipendent Film Award 2011, del Los Angeles Film Festival 2011 e del Premio Bafta 2012.
Il film racconta, in ordine cronologico, l’intera carriera del pilota brasiliano, attraverso l’utilizzo di immagini e filmati inediti, molti dei quali concessi direttamente dalla famiglia Senna. Gli anni in Formula Uno di Ayrton, la sua vita breve ma intensa, la sua carriera, l’attività fisica e spirituale, il suo invito al raggiungimento della perfezione. La caratteristica del prodotto è rappresentata dall’abilità del regista ad aver saputo raccontare, solo attraverso documenti di repertorio, una vita reale diventata mito.
Venerdì 2 maggio, prosegue l’omaggio a Senna con uno speciale a cura di Sportmediaset in onda alle ore 00.10 (notte tra venerdì 2 e sabato 3 maggio). Con la conduzione del Direttore Claudio Brachino,  “Ayrton per sempre”  racconta la vita dell’uomo Ayrton e i trionfi del pilota Senna, scomparso tragicamente venti anni fa sul circuito di Imola. Lo speciale ripercorrerà i momenti vissuti in pista che hanno portato il brasiliano di San Paolo nell’olimpo dei piloti: rivedremo i tre campionati del mondo di Formula Uno vinti, i record centrati, fino all’incidente di Imola. Ma la caratteristica principale è la descrizione del Senna privato: il suo carattere, i suoi pregi e difetti, il rapporto con le donne e con la religione. Il tutto con l’ausilio di filmati inediti e attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuto da vicino, di chi ha condiviso con lui una vita sempre al limite.

In studio conduce Claudio Brachino, ospiti il giornalista e scrittore Massimo Fini e i giornalisti Guido Meda e Giorgio Terruzzi, quest’ultimo testimone diretto delle vittorie, ma anche della tragedia, del pilota brasiliano.

Lo scorso anno era stato il canale Cielo a ricordare il pilota.



0 Replies to “Ayrton Senna, il ricordo di Italia 1 a 20 anni dalla morte”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*