Doctor Who: il primo evento italiano a Roma


la serie cult della BBC celebrata in Italia con il primo evento


 

E’ in programma un appuntamente importante per i fan italiani della serie Doctor Who: arriva a Roma lo sceneggiatore James Moran. Martedì 15 Luglio alle 17.00 tutti gli appassionati della serie inglese si radunano per celebrare il primo anniversario del gruppo fandom nato a Roma.

                                                                                    

Il luogo dove si svolgerà l’evento è il Cinema Barberini nella Capitale e l’incontro  è ospitato del Fantafestival, che già lo scorso anno aveva accolto un’iniziativa dell’appena nato gruppo romano, un panel di oltre un’ora con lo sceneggiatore che risponderà alle domande dei fan.

Il gruppo fandom conosciuto come i Bananas are Good nato da un’iniziativa promossa da Proiezioni Mentali Eventi festeggia il suo primo anniversario con la presenza di un ospite d’eccezione.

Sarà infatti a Roma per incontrare tutti i seguaci della serie fantasy, lo sceneggiatore James Moran, autore di un celebre episodio di Doctor Who ambientato a Pompei e girato negli studi di Cinecittà e della terza stagione di Torchwood: Children of Earth. Autore anche di un videogioco ispirato alla serie di fantascienza inglese lo scrittore e sceneggiatore è anche l’autore di film quali Severance e Cockney VS Zombie

La kermesse consentirà anche a coloro che ignorano la vera essenza di Doctor Who di approfondirne la conoscenza in modo da essere noto a tutti che il Dottore, in realtà, non è certamente un medico di base.

Proiezioni Mentali, in collaborazione con l’associazione culturale Misty Flyp, il Coffee Bean, I Love Pins e ovviamente il Fantafestival organizza questo evento per celebrare la famosa serie televisiva ma soprattutto per regalare al suo fandom un evento unico nel suo genere, il primo ad essere organizzato in Italia.

Doctor Who è una serie televisiva britannica di fantascienza prodotta dalla BBC e in video fin dal 1963. Il protagonista non è un essere umano, ma un alieno, un Signore del Tempo (Time Lord), ovvero un viaggiatore speciale che si fa chiamare semplicemente Il Dottore.

Il Dottore esplora l’Universo a bordo del Tardis, una speciale macchina dotata della capacità di viaggiare nello spazio e nel tempo attraverso il cosiddetto vortice temporale (time vortex).  Visto dal di fuori, il Tardis ha l’aspetto di una cabina blu della polizia inglese,  di quelle che si potevano vedere con molta faciltà in Gran Bretagna negli anni Sessanta, quando la serie fu trasmessa per la prima volta. Nelle sue scorribande spaziali il Dottore è quasi sempre accompagnato da un terrestre (spesso una donna) insieme al quale mette a punto le sue opere di salvataggio dell’umanità, mettendo al sicuro intere civiltà e aiutando persone comuni.

La dodicesima incarnazione di Doctor Who è stata interpretata dall’attore scozzese Peter Capaldi.



0 Replies to “Doctor Who: il primo evento italiano a Roma”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*