Miss Italia 2014: “sarò un esempio positivo per le ventenni di oggi”


Intervista alla nuova reginetta di bellezza, Clarissa marchese,


Il primo adempimento, dopo la vittoria, è stata l’iscrizione alla facoltà di Logopedia dell’Università di Parma. La nuova reginetta dell’italica bellezza, Clarissa Marchese, di Ribera (Agrigento), è  già in frenetica attività. Vuole essere portavoce, nel corso dei suoi numerosi impegni come Miss Italia in carica, di un messaggio positivo per tutti i suoi coetanei. L’abbiamo incontrata prima della partenza per la Sicilia. dove il sindaco di Ribera Carmelo Pace sta preparando il ricevimento per accoglierla in municipio.

                                                                                       

Lei ha 20 anni. Quale tipo di messaggio vuole far arrivare ai ragazzi della sua età?

Innanzitutto io mi impegnerò per essere una Miss attiva: voglio dimostrare che la bellezza è importante ma non è tutto perchè è destinata a svanire. Desidero trasmettere l’importanza di valori come la famiglia, l’attenzione per la propria personalità e la propria formazione, la determinazione ad andare sempre avanti con dignità senza mai scendere a compromessi.

Crede di esserne in grado?

Questi valori sono innati in me, mi sono stati inculcati dalla mia famiglia. Ai ragazzi di oggi voglio anche dire che bisogna sempre restare con i piedi per terra e ascoltare i consigli di chi ci circonda e ci vuole bene. Io ho un ottimo rapporto con i miei genitori e con mia sorella che, tra l’altro, mi ha iscritta a Miss Italia.  Io non lo avrei mai fatto.

Per quali motivi?

Non me la sentivo. Mia madre, già in passato, mi aveva consigliato di provare. Lei credeva nelle mie possibilità, come anche mio padre. La sera dell’incoronazione sono venuti ambedue. C’era anche mia sorella con il fidanzato. Insomma una full immersion in famiglia che mi ha dato la forza per andare avanti.

Quando ha cominciato a crederci?

Io ci speravo, ma sapevo che le difficoltà erano tante. Ciononostante, sono sempre stata me stessa, ho dimostrato tutta la mia grinta e forse proprio questa mia determinazione finale ha convinto i giudici e il pubblico da casa.

Miss Italia 2014, Clarissa Marchese

I suoi genitori le hanno fatto un regalo?

Mio padre che è un ristoratore ed ha una pizzeria, sta creando in mio onore la pizza Miss Italia. Posso solo anticiparle uno degli ingredienti: le arance di Ribera, il mio paese.

E’ la sua prima esperienza nel mondo dello spettacolo?

Assolutamente si. Sto entrando in un universo nuovo che mi consentirà di mettermi alla prova in svariati settori. Pensi che la mia prima sfilata l’ho fatta proprio sul palcoscenico di Miss Italia.

E naturalmente vorrà restarci nello spettacolo.

Avrò un anno per pensarci e decidere il mio futuro. E capire quanto mi è più congeniale. Adesso mi dedico solo ai miei impegni come Miss Italia che mi porteranno molto spesso in tv. Avrò modo di conoscere un mondo che non conosco.

Potrebbe anche rinunciare alla laurea.

No, quello è un obiettivo che mi sono prefissata e al quale non rinuncerò. Potrebbe solo essere dilazionato nel tempo a causa dei miei impegni. Mi hanno sempre detto che sono una ‘secchiona’, ma la verità è che amo imparare e studio per me stessa, per migliorarmi sempre.

Che tipo di ragazza si definisce?

Sono una ragazza sincera, che odia la volgarità. Amo leggere Camilleri e in tv seguo Fiorello.

I suoi attori preferiti?

Morgan Freeman ed Angelina Jolie. In Italia la mia preferenza è per Sophia Lore, la Miss delle Miss.

Che tipo di musica ascolta?

I generi che piacciono ai miei coetanei, in particolare il pop.

Sarà la prima Miss Italia a non lasciare il fidanzato dopo l’incoronazione?

Al momento sono single. Ma non avrei mai fatto un’azione del genere. La mia coscienza e i miei valori me lo avrebbero impedito.

Qui la serata dell’incoronazione di Miss Italia 2014, andata in onda su La7



0 Replies to “Miss Italia 2014: “sarò un esempio positivo per le ventenni di oggi””

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*