Taodue: da Squadra antimafia 7 a Ignoto 1, le nuove serie


Tutte le serie che Pietro Valsecchi sta realizzando con la sua casa di produzione


Pietro Valsecchi, responsabile della casa di produzione Taodue, annuncia le serie di prossima realizzazione e messa in onda. Intanto è ufficiale: sono partite da poco le riprese della settima stagione di Squadra antimafia prevista per l’autunno 2015. Accanto a Marco Bocci e Ana Caterina Morariu, entreranno altri personaggi tra i quali un’esperta analista finanziaria Anna Cantalupo (interpretata da Daniela Marra) la cui storia personale si intreccerà con le indagini della Duomo.

                                                                                                       

 In preparazione Romanzo siciliano, otto puntate di 80 minuti ciscuna, con Fabrizio Bentivoglio e Claudia Pandolfi. Si tratta di una nuova serie giallo poliziesca che nasce come evoluzione della serie RIS. Ma si ritorna all’indagine poliziesca basata sull’intuito del singolo poliziotto che in questo caso è il tenente colonnello Sergio Spada interpretato proprio da Bentyvoglio,

Squadra mobile (16 puntate) vuole invece rinnovare il genere poliziesco raccontando la vita di tutti i giorni in una città come Roma. Al centro c’è il lavoro della Squadra Mobile locale con Giorgio Tirabassi, Daniele Liotti, Antonio Catania e Serena Rossi.

Il Bosco, quattro puntate, andrà presto in onda su Canale 5. Nel cast ci sono Gianmarco Tognazzi, Giulia Michelini, Sandra Ceccarelli.  Vengono raccontate le storie di una piccola città di provincia circondata da un bosco. Si tratta di un thriller al femminile incentrato su una giovane ricercatrice che torna dopo anni al paese d’origine e si troverà al centro di una serie di casi di cronaca nera. Il suo obiettivo è scoprire i motivi per i quali è stata abbandonata dalla madre quando era una bambina.

{module Google richiamo interno} Tra i nuovi progetti in realizzazione, c’è in primis Call me Francesco, destinato prima al grande schermo e successivamente alla tv in versione miniserie di due puntate. La pellicola è incentrata sull’avventura umana e pastorale di Papa Bergoglio.Pensato per il mercato internazionale, è interpretato da Rodrigo De La Serna e scritto da Daniele Lucchetti.

In fase di preparazione anche Ultimo 5, miniserie in due puntate. Questa volta il capitano Ultimo che ha caratterizzato la produzione della Taodue negli ultimi anni, si troverà al centro di una nuova indagine sul traffico internazionale di cocaina.

Le mani dentro la città è una serie in sei puntate con Giuseppe Zeno e Simona Cavallari. Al centro c’è lo strapotere della ‘ndrangheta che cerca di impadronirsi della città di Milano attraverso il denaro degli appalti pubblici.

Girata in Italia, USA e Sud America, la miniserie Buscetta ripecorre la vita di Don Masino, il boss dei due mondi, ovvero Tommaso Buscetta. Uno dei più grandi esponenti di Cosa nostra è divenuto il primo pentito di mafia,

Ed ecco Once upon a time the mafia, serie in inglese per il mercato statunitense. E’ scritta e diretta da Giovanni Veronesi e noi ve ne avevamo già anticipato i contenuti. E’ ambientata nella New York degli anni Venti e Trenta. Racconta la vicenda di due fratelli italiani che dalla miseria arrivano a diventare ricchi e potenti. Ma dovranno scontrarsi con la delinquenza organizzata.

Sempre in inglese per il mercato USA è la serie I Corleonesi, una rivisitazione della serie Il capo dei capi, andata in onda su Canale 5 e firmata Taodue.

Infine la miniserie Ignoto 1: si tratta della ricostruzione, in due puntate delle indagini sulla morte di Yara Gambirasio. Oltre alla parte investigativa si darà spazio a tutti gli sforzi realizzati dalla comunità di Brembate per cercare di assicurare l’assassino o gli assassini alla giustizia.



0 Replies to “Taodue: da Squadra antimafia 7 a Ignoto 1, le nuove serie”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*