Report: le prime inchieste sulla pizza e la Costa Concordia


torna la Gabanelli su rai3 dal prossimo 5 ottobre


Torna Milena Gabanelli su Rai3 e Report riprende la collocazione della domenica sera, alle 21,45. L’appuntamento è dal prossimo 5 ottobre.

                                                                    

La prima puntata parte da un argomento che riguarda la gastronomia italiana: la pizza, il cibo made in Italy più diffuso nel mondo che rappresenta uno dei componenti principali della dieta mediterranea. Naturalmente la Gabanelli, al di là degli inevitabili aspetti oleografici, guarderà “dietro le quinte”. In particolare analizzerà tutti gli indotti economici che il prodotto tipicamente italiano ha sviluppato nel tempo. L’inchiesta sulla pizza esamina dettagliatamente tutti gli ingredienti utilizzati per la preparazione. Come è costume di Report si indaga anche sui controlli degli organi preposti alla tutela della pizza e sulla loro efficacia.

A seguire un’inchiesta sul naufragio della costa Concordia. Si partirà dalle dichiarazioni del tanto discusso comandante Schettino che racconterà la propria versione dei fatti: il fine è indagare sui tanti lati oscuri che ancora sono collegati al disastro avvenuto all’isola del Giglio a gennaio del 2012. Si entrerà, poi, nella più recente attualità con lo spettacolare recupero della nave analizzando tutti i problemi connessi, in quanto si è trattato di un’operazione mai tentata in passato che costituisce un orgoglio per la tecnologia del nostro paese. Si cercherà di capire anche come avverrà la rottamazione della grande nave da crociera e si parlerà degli interessi economici che derivano da una simile operazione.

{module Google richiamo interno} Nelle puntate successive Report tornerà innanzitutto sul tema della corruzione  con il solito approccio ben documentato ma polemico. Si parlerà della nuova Tangentopoli  che, dopo tanti anni, continua a imperversare e, negli ultimi tempi, anche con i medesimi protagonisti del passato. Si insisterà, come sempre, su un problema che compromette la crescita del nostro paese. Si entra nello specifico affrontando i problemi del MOSE la ciclopica diga mobile per proteggere Venezia dall’acqua alta. Come è noto dalle cronache, intorno alla realizzazione dell’opera ci sono state recenti episodi di corruzione che hanno coinvolto le principali istituzioni e i più noti personaggi della Regione Veneto.

Riflettori puntatai poi sull’avvenimento che proietterà il nostro paese a livello internazionale: mancano solo sette mesi all’inaugurazione dell’Expo di Milano intorno alla quale si sono registrati episodi di corruzione che rischiano di compromettere la realizzazione delle opere.

Altro argomento delle puntate successive sarà la vicenda del Monte dei Paschi di Siena con i fatti che hanno infangato la storia della più antica banca italia sulla quale aleggia ancora il mistero del suicidio del suo manager della comunicazione.

Molte saranno anche le inchieste sui temi della giustizia, degli istituti carcerari, della sanità. Le analisi saranno dettagliate con le consuete comparazioni con le corrispondenti istituzioni estere.
Tra gli altri argomenti anche lo scarso utilizzo dei finanziamenti europei che potrebbero costituire una grande risorsa per lo sviluppo economico italiano.

Ci saranno, inoltre, proposte concrete su come superare questo momento di crisi illustrando come funziona il Crowd- funding che consente di raccogliere fondi per costituire un’impresa usando la rete e come vendere i prodotti sui nuovi mercati.

Infine la Gabanelli si interesserà anche del prestigioso “marchio Italia” compresa l’industria del lusso affermatasi negli anni, in tutto il mondo: potrebbe costituire ancora di più una risorsa  importante in un momento di crisi per il nostro paese.



0 Replies to “Report: le prime inchieste sulla pizza e la Costa Concordia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*