Quarto grado torna sull’omicidio di Chiara Poggi


anticipazioni sulla puntata condotta da Gianluigi Nuzi e Alessandra Viero


Durante la scorsa puntata, andata in onda venerdì 19 settembre, la giornalista Ilaria Cavo, aveva approfondito il caso di Chiara Poggi, rivelando nuovi ed importanti dettagli e così, questa sera, la quarta puntata del programma condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, in prima serata su Retequattro, riparte proprio da qui. A sette anni dall’omicidio di Garlasco, gli inquirenti sono riusciti a stabilire, grazie alle nuove tecnologie, la marca ed il modello di scarpe utilizzate dall’assassino della ragazza, a tradirlo le sue impronte lasciate sul luogo del delitto.

                                                                        

 Gli esperti non avevano dubbi, le impronte corrispondevano a quelle dell’assassino, ma oggi si è fatto un passo avanti, grazie alla marca e al modello gli inquirenti sono riusciti a risalire al numero della scarpa, dettaglio al quale non si era arrivati sette anni fa: si tratta di un numero 42.

L’obiettivo è dimostrare la presenza, sulla scena del crimine, di Alberto Stasi, che di scarpe porta proprio un 42. Inoltre una foto lo ritrarrebbe con un modello compatibile con il tipo di calzatura identificata dagli inquirenti ma che sette anni fa non era stata sequestrata. Se il processo, che riprenderà il prossimo 8 ottobre, potrà stabilire il valore probatorio dei nuovi elementi, (le perizie parlano chiaro), è quasi impossibile che Alberto Stasi non abbia calpestato il sangue di Chiara. I primi esiti della perizia sulla camminata dell’imputato, riprodotta al computer tenendo conto dei possibili percorsi compiuti da Alberto Stasi prima di trovare la ragazza, sono gli elementi con i quali si apre la puntata odierna di Quarto grado.

{module Google richiamo interno}  Esperti e giornalisti interverranno durante la puntata per cercare di far luce su uno tra i casi più seguiti dal pubblico che ancora non riesce ad essere risolto. Ma il programma di giornalismo investigativo, si soffermerà questa sera, anche sugli aggiornamenti sul caso di Yara Gambirasio: i legali di Massimo Bossetti, ormai in prigione da vari mesi, hanno infatti presentato ricorso al Tribunale della Libertà di Brescia. Per gli avvocati del carpentiere di Mapello, gli elementi di accusa sono scarsi e l’ordinanza emessa dal giudice Maccora, riguardo il Dna ritrovato sugli slip di Yara, è “carente di motivazioni”.

Una parte della puntata sarà dedicata alla conclusione delle indagini sull’omicidio di Roberta Ragusa, la donna scomparsa nel gennaio 2012. Il marito, Antonio Logli è stato accusato di omicidio volontario ed occultamento di cadavere. Ma sotto i riflettori sono anche gli omicidi di altre due donne: Guerrina Piscaglia, scomparsa lo scorso 1 maggio da Ca’ Raffaello (Toscana) e di cui ancora non è stato ritrovato il corpo ed Elena Ceste, la donna di Castigliole d’Asti, scomparsa mesi fa, ma che, secondo alcuni testimoni, sarebbe stata vista a Tenerife. I dubbi sono molti, come anche le domande che ancora, anche dopo tanti anni, non hanno ricevuto risposta.

L’appuntamento è per questa sera, ore 21.15, su Retequattro.



0 Replies to “Quarto grado torna sull’omicidio di Chiara Poggi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*