Made in Sud, la seconda puntata


tutte le esibizioni del secondo appuntamento su rai2


E’ il Tg2 a collegarsi con l’Auditorium di Napoli per presentare in anteprima la seconda puntata di Made in Sud di cui è stato ospite Clementino. Gigi e Ross, Fatima Trotta ed Elisabetta Gregoraci entrano in scena. Gigi e Ross iniziano ironizzando su Renzi e il suo intervento sull’inutilità dell’articolo 18 che dovrebbe difendere i lavoratori quando invece in Italia andrebbero tutelati i disoccupati.

                                                                             

Il primo comico è Paolo Caiazzo che continua a parlare di politica, ma soprattutto della scuola e delle interrogazioni, l’incubo di ogni studente. “Quando la maestra ti chiama…mezz’ora per arrivare alla cattedra, una via crucis”, per non parlare delle giustificazioni degli studenti, la più usata la morte della famosa nonna.

Una breve scenetta dei quattro conduttori: Elisabetta Gregoraci e Fatima simulano una sfilata e la Trotta finge di cadere con tanto di sangue finto sul ginocchio, ed è proprio così che vengono presentati i famosi Volturi, i vampiri di Made in Sud, succhiatori di sangue da millenni, tranne il più giovane che invece “succhio di frutta”.

Made in Sud: Pigroman

Li segue sul palco Pigroman e iniziano le telefonate, c’è chi chiede il suo aiuto a Napoli, chi lo vuole in Kansas ma il supereroe più pigro della tv non sembra voler scomodarsi per aiutare nessuno. Le risate tornano con il sosia di Francesco Silvestre dei Modà sempre più giù di morale. Ogni scusa è buona per scrivere una canzone tristissima, la sua parodia sembra essere tra le più apprezzate dal pubblico.

Dalla prima pubblicità si torna con un balletto delle nuove ballerine del programma e sul palco, impacchettato, arriva Armando, l’ex ragazzo di Fatima che la perseguita perché proprio non può stare senza lei. E dall’amore per la conduttrice si passa all’amore tra Uomini e Donne. Continua il trono Over, la signora Alice e Orfeo sono stati a Parigi per la loro esterna e la tronista ha conosciuto Quasimodo, il gobbo è il suo secondo pretendente.

Il Professor Fischietti a Made in Sud

Il professor Fischetti ci ricorda invece cosa è fischipedia e arriva poi sul palco Alessandro che pensa prima di essere un concorrente del Grande Fratello e poi di partecipare invece a Pechino Express.

Mino Abbacuccio è invece il timido di Made in Sud, con il suo coniglietto Titì, fin da piccolo la pecora nera della famiglia. A scuola l’unico interrogato, il fratello più sfortunato.

Trotta- Gregoraci a Made in Sud

Ivan e Cristiano sono gli opposti che si attraggono, l’ispettore di polizia e l’operatore ecologico, l’uno vestito con un elegante accappatoio blu, l’altro con una maglietta rosa e coatta ed un asciugamano arancione in vita.

Marco Capretti, comico romano con il suo slogan conosciuto da tutti “Sono preoccupatissimo”, inizia invece parlando dei cinesi.“Sono in mezzo a noi, sono milioni e sono tutti uguali…eppure avete mai visto una donna cinese incinta? Secondo me fanno copia e in colla”. I loro negozi sono fantastici, “come la fiera dell’est”, hanno tutto.

Parodia di MasterChef a Made in Sud

E non mancano neanche in questa puntata i famosissimi cuochi di Masterchef: Cracco e Barbieri. Questa volta nella loro cucina si prepara il piatto preferito di Papa Francesco: le Capesante.

Ma straordinario è l’incazzatore personalizzato che se la prende con chi abbandona i cani per andare in vacanza e chi non ha soldi ma compra un nuovo smatphone.

Gli Arteteca a Made in Sud

Tornano i quattro conduttori e la Gregoraci chiama gli Arteteca sul palco. Dopo una brutta scivolata della conduttrice, inizia il simpatico siparietto della coppia, “Vita, cuore, battito”, questa volta i ragazzi sono stati invitati nello yacht di Briatore.

Appena rientrato da Amsterdam arriva anche Gino Fastidio, sempre molto affezionato alle donnine delle vetrine che saluta con affetto. Anche questa volta, il comico ci regala una nuova canzone “DiscoBar”.

Tornano poi Gigi e Ross che iniziano a parlare di nuove tecnologie e chiamano sul palco il grande rapper di Made in Sud: Arancino con il suo motto “Arancino, nessuno nasce impanato”. Questa volta il “cantante” dedica la sua canzone alla Divina Commedia perchè anche dentro casa sua c’è l’inferno.

Wolv e 'rin a Made in Sud

Si torna poi a parlare di supereroi, Wolv e rin’, bello e tenebroso, “troppo aggressivo” ma con una voce sicuramente non da macho.

Sex and the Sud a Made in Sud

E mentre Gigi e Ross prendono in giro Elisabetta per la sua attività sessuale con Briatore, arrivano a parlare di uomini le Sex and the Sud.

Sosia di Mika a Made in Sud

Pubblicità e si torna con il sosia di Mika che ama il sud, soprattutto i suoi siti archeologici “Salerno e Reggio Calabria”, i cartelli di lavoro sull’autostrada sono scritti in latino.

Ciro Giustiniani arriva chiedendo un applauso per le donne “il sesso forte”, iniziando a raccontare poi la giornata tipo della donne dentro il centro commerciale, che dura dall’alba al tramonto.

 Fatima si finge conduttrice di Chi t’ha visto? Ad essere scomparsi sono l’autobus R4 e il lavoro. E di lavoro arriva a parlarci Santino Caravella, il precario di Made in sud, che si deve confrontare ogni giorno con gli amici della fidanzata con il lavoro a tempo indeterminato.

il nonno moderno a Made in Sud

E finalmente arrivano i Ditelo Voi, gli uomini di Gomorra. A parlarci di saggezza arriva invece il Nonno moderno, la moglie lo porta ogni domenica a messa e “a furia di mangiare ostie mi è venuta l’osteoporosi”, le messe poi sono sempre alle 6 di mattina. “Al posto dell’acqua santa ci vuole un termos di caffè”.

Maria Bolignano ci parla invece di quelle donne che pur di rimanere giovani farebbero di tutto, e la comica arriva con un corpetto viola e tacchi altissimi, “Perché con i tacchi si prende, anche se io fino ad ora ho preso solo due storte”.

Maria Bolignano a Made in Sud

Sasino ci parla invece di calcio, con un italiano tutto suo, affiancato da Gigi e Ross che gli fanno da spalla. “Dei mondiali in brasile cosa ti è rimasto in mente?” “Il culo della brasiliane” risponde il comico.

Direttamente da Palermo arrivano a parlarci di legami familiari Matranga e Milafò, padre e figlio si scambiano battute sulla moglie e sulle squadre di calcio e poi si passa a parlare dei giovani, raccontati dai Malinconici, i tre ragazzi sono fuori dalla cornetteria nella speranza di acchiappare qualche ragazza, ma sono sempre attaccati al cellulare.

La Gregoraci, vestita, o meglio, svestita, con un mini abito introduce gli Strip Cabaret, ogni battuta è un capo che se ne va. E si continua con la musica quando sul palco arriva il finto Michael Bublè, al sud per un grande tour. Ed è sempre con i sud 58 che si conclude questa seconda puntata.

Clementino a Made in Sud

L’appuntamento è per martedì prossimo, ore 21.10, Rai2.



0 Replies to “Made in Sud, la seconda puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*