Hotel 6 stelle dal 14 novembre su Rai3


la docu- fiction che racconta il percorso lavorativo di 6 ragazzi down


Va in onda, da venerdì 14 novembre su Rai3, la seconda edizione di Hotel 6 Stelle, la docu-fiction che racconta l’esperienza lavorativa di un gruppo di ragazzi down. La prima stagione è stata trasmessa lo scorso febbraio ed ha ottenuto un buon riscontro di pubblico per l’interessante tematica e i risvolti positivi evidenziati. Adesso si tratta di  sei puntate in seconda serata. La serie è prodotta da Rai3 e Magnolia e si avvale della collaborazione dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) e del patrocinio del Segretariato Sociale Rai.

                                                                       

Tra le novità di questa edizione ci sarà una raccolta fondi, prevista durante la messa in onda delle ultime due puntate, il 12 e il 19 dicembre. La somma servirà proprio a finanziare questi progetti lavorativi a favore delle persone con diverse abilità ma perfettamente in grado di svolgere attività professionali.

Dicevamo che la prima serie ha avuto un forte impatto non solo emotivo: Infatti all’indomani della messa in onda di Hotel 6 stelle, l’Associazione Italiana Persone Down è stata contattata da oltre 50 aziende e associazioni che hanno espresso la propria disponibilità per tirocini formativi, assunzioni e lavori stagionali a chi ne facesse richiesta. I risultati sono stati più che positivi: infatti attualmente venti persone con sindrome Down e altre disabilità intellettive si trovano già impiegate in varie attività, mentre molti altri si trovano nella fase di valutazione e molto presto cominceranno a lavorare..

Questi risvolti positivi hanno convinto  Andrea Vianello, direttore di Rai3, a mettere in onda ancora una stagione di Hotel 6 stelle in cui si racconta l’esperienza di altri sei ragazzi speciali. Questa volta i nuovi protagonisti dovranno confrontarsi con un tirocinio di formazione svolto in un resort a cinque stelle di Villasimius, splendida località turistica della Sardegna.

{module Google richiamo interno} I giovani vivranno un’importante esperienza di lavoro ma soprattutto di vita.  Resteranno un mese intero lontani dalla propria famiglia in una situazione per loro del tutto nuova. Sarà però fondamentale per la loro crescita personale oltre che lavorativa perchè si troveranno a gestire da soli tuttae le fasi della quotidianità.

I sei ragazzi, però, non saranno soli: al loro fianco ci sarà il personale dell’Hotel che li ospita il cui compito è di avviare un percorso di formazione. Ciascuno sarà messo alla prova nelle discipline alle quale sono avviati: Alice al centro benessere, Daniela alle camere, Giordana al ristorante, Andrea si cimenta come facchino, Gabriele come barman e Giovanni come bagnino.

Claudio Canepari che ha realizzato la prima stagione, firma anche la seconda.

Ed ecco quanto accadrà nella puntata d’esordio.
Le prime immagini rimandano all’arrivo dei sei ragazzi nella struttura di Villasimius in Sardegna, dove saranno accolti dal direttore e dal personale.
Successivamente, ad ognuno viene assegnato un reparto e un tutor che lo seguirà per tutta la durata dello stage.
Si entra subito nel vivo con i giovani al lavoro: Andrea si trova a fare il facchino e si impegna cercando di essere sempre cortese e affidabile; Alice è addetta alla Spa della struttura, ruolo nel quale mai si era cimentata; Giordana ha avuto l’incarico di cameriera di sala; Gabriele è impegnato come barman; Daniela, come cameriera ai piani; Giovanni sarà addetto alla spiaggia.

Ma il percorso sarà lungo e le difficoltà non mancheranno. Su tutto vince la grande volontà di riuscire dei sei ragazzi. Sul sito www.hotel6stelle.rai.it si potranno trovare tutte le informazioni sui protagonisti.



0 Replies to “Hotel 6 stelle dal 14 novembre su Rai3”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*