Il più grande pasticcere, Anthony e Valentina i primi eliminati


Caterina Balivo presenta il nuovo cooking talent show di Rai2. A sfidarsi dieci pasticcieri professionisti.


Questa sera è andato in onda su Rai2 la prima puntata de Il più grande pasticcere, il nuovo cooking talent show condotto da Caterina Balivo. I primi eliminati sono stati Anthony e Valentina. Andiamo a rivivere cosa è successo in questo primo appuntamento.

Il più grande pasticcere inizia con un video che presenta il nuovo programma. Caterina Balivo fuori campo presenta Tuscania, la cittadina in provincia di Viterbo, sede dell’accademia di pasticceria dove è girato il programma. Subito dopo i dieci partecipanti raccontano le loro speranze e obiettivi. Arriva il momento di conoscere i tre giudici: Luigi Biasetto, Leonardo Di Carlo e Roberto Rinaldini. Come prevedibile uno pretende originalità, uno tradizione e l’altro gusto.

Arriva il momento della prima prova i pasticcieri hanno tre ore per realizzare un dolce che li rappresenti, una sorta di cavallo di battaglia. Subito notiamo due particolarità: quando i cuochi parlano ci vengono spiegati dei termini tecnici, per insegnare a casa e i stessi concorrenti vengono presentati con piccoli video.

Belle ricette, molto particolari e ricercate, nonostante la maggior parte dei pasticcieri si agiti molto. Sembrava un gioco da ragazzi preparare il loro cavallo di battaglia ma non è stato così. Tempo scaduto e dopo la pubblicità toccherà ai giudici assaggiare e giudicare i primi dolci e indicare i concorrenti meno convincenti.

Silvia ha puntanto molto sulla presentazione, ma trovare tre porzioni è davvero un’impresa. Golosissio il “Maracaibo” di Gianluca, a base di cioccolata, cocco e frutti tropicali. I giudici apprezzano anche la pulizia. Valentina è la prima ad essere umiliata dai giudici che utilizzano anche termini volgari. I concorrenti si susseguono uno dietro l’altro davanti ai maestri che puntualmente hanno sempre qualcosa da ridire. Il confronto con Bake-off viene naturale e dobbiamo dire che qui i giudici appaiono molto meno spontanei e costruttuvi. 

Troppo lenta questa fase dell’assaggio, va bene creare phatos ma in questo modo si abbassa il ritmo della trasmissione. Caterina Balivo per ora si limita a fare faccette più o meno simpatiche, mentre Rinaldini continua a dire parolacce. Terminano gli assaggi e incredibilmente i giurati hanno trovato un difetto in ogni dolce. Nausica è la migliore, mentre i due peggiori che accederanno alla prova eliminatoria sono Anthony e Valentina

Tutti tranne i peggiori vanno in gita in Alto Adige, dove saranno impegnati nella seconda prova, quella legata alle ricette tradizionali italiane. Divisi in due squadre, Iginio Massari sarà il loro tutor e colui che giudicherà i dolci. Mele, frutti di bosco, nocciole e il pino mugo sono gli ingredienti a disposizione dei concorrenti, che sono stati divisi in coppie, per preparare il dessert per gli ospiti dello chef Nobert Niedertkofler. I due peggiori, raggiungeranno Anthony e Valentina nella prova eliminazione.

Due sono le difficoltà che i pasticceri stanno incontrando: collaborare in coppia, senza mai aver lavorato e come utilizzare il pino mugo. Massari, un po’ aiuta e un po’ stimola i concorrenti. E puntuali arrivano le prime lacrime: Giada si sfoga in un confessionale perché il maestro la sgrida e perché non le piace il dolce creato in coppia con Antonio. 

Dopo la pubblicità, finalmente la Balivo diventa un po’ più attiva e va insieme a Massari tra i tavoli degli ospiti, chiedendo cosa ne pensano dei dolci serviti. Il maestro Massari e lo chef Niedertkofer assaggiano i dessert; ancora una volta ogni candidato però dovrà presentara il suo piatto. Questa soluzione non ci piace proprio. In questa prova comunque i due giudici appaiano più tranquilli e costruttivi, pur muovendo critiche precise. La coppia migliore è quella formata da Gianluca ed Emilio. I peggiori che vanno alla prova eliminazione sono Martina e Silvia: “Sono quelle che hanno lavorato peggio e la porzione era troppo piccola”

Si torna in cucina e i quattro che si giocano l’eliminazione dovranno preparere in 30′ la crema pasticciera, una crema bavarese al pistacchio e una musse al cioccolato. I giudici la definiscono come una prova elementare. L’ansia è l’eterna compagna di viaggio della maggior parte dei concorrenti e in questo frangente, il rischio di abbandonare subito il programma, aumenta il caos tra i fornelli: “attenzione non è la gara del disordine”.

Tempo scaduto, si procede con l’assaggio. Valentina non ha realizzato una delle tre creme e le altre due sono piene di imperfezioni. Giudizio controverso per Martina che ha completamente sbagliato la crema pasticciera. Silvia appare ha un bel caratterino e prova a tenere botta ai giudici. Anthony ha fatto troppo liquido la bavarese al pistacchio. Due saranno gli eliminati.

I giudici hanno deciso il primo eliminato è Anthony accusato di aver improvvisato troppo e di averci messo poca passione. La seconda ad abbandonare l’accademia è Valentina che a detta dei tre pasticceri non ha saputo gestire l’ansia. Silvia e Martina restano in gara. 

La puntata termina con le anticipazioni del prossimo appuntamento, i concorrenti nella prova in esterna dovranno andare in Calabria.

Il programma appare la versione sbiadita di Bake off. Caterina Balivo deve ancora carburare in questo suo nuovo ruolo e non regge il confronto con Benedetta Parodi, i giurati sono troppo aggressivi e questo va a discapito della loro spontaneità, infine essendo ricette preparate da professionisti, queste appaiono molto meno riproducibili a casa. Interessante l’idea di mettere in sovraimpressione una grafica per spiegare termini tecnici e la prova in esterna che mostra il nostro paese.

Termina qui la prima puntata de Il più grande pasticcere, Caterina Balivo vi aspetta martedì prossimo alle 21.10 sempre su Rai2.



0 Replies to “Il più grande pasticcere, Anthony e Valentina i primi eliminati”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*