Fischia il vento, ultima puntata con Gad Lerner


presentazione dell'ultimo appuntamento che si occupa di corruzione su LaEffe


Corrotti e impuniti: è questo il titolo dell’ultima puntata di Fichia il vento in onda questa sera su LaEffe, in prima serata. Al timone Gad Lerner.  L’Italia sembra una fucina di scandali e di corruzione con il coinvolgimento di imprenditori, professionisti e amministratori pubblici in un sistema radicato e ramificato di favoritismi e tangenti: da Mafia Capitale a Mose, Expo e ricostruzioni post-terremoto.

Ma che prezzo ha la legalità? E perché tra patteggiamenti e parziale restituzione del maltolto, la sensazione è che chi corrompe alla fine se la cavi con poco? Gad Lerner ne ragiona nell’ottava indagine di Fischia il vento.

Il viaggio di Fischia il Vento parte da Roma, dall’inchiesta su Mafia Capitale, che ha svelato un intreccio da romanzo tra politica e malavita. Gad Lerner ne parla con Giancarlo De Cataldo, magistrato e autore di “Romanzo criminale”.

Mafia Capitale è anche lo scandalo che ha travolto le cooperative romane mettendo in una drammatica condizione 1.300 lavoratori. . Che fare però per i lavoratori spesso incolpevoli?  Carlo Bonini ne parla con il neo Assessore alle Politiche Sociali del comune di Roma Francesca Danese.

{module Google richiamo interno}In questa direzione è emblematico anche il caso Mose e in particolare quello dell’ex Ministro Galan, che a fronte di decine di milioni di tangenti intascate ha restituito poco più di 2 milioni e ha ricevuto una condanna da scontare agli arresti domiciliari.  Il procuratore Carlo Nordio, titolare dell’inchiesta, difende però la bontà dei risultati ottenuti: con lo sfascio del nostro processo penale, spiega, era il massimo che si potesse fare anche perché il rischio prescrizione era in agguato.

A Venezia però è imminente anche l’elezione di un nuovo sindaco dopo il coinvolgimento del precedente nell’inchiesta del Mose: come rompere quel sistema di corruzione che ha coinvolto praticamente ogni potere della città? Gad Lerner ne parla con i candidati alle primarie del centrosinistra del 15 marzo, il Senatore Pd Felice Casson e del giornalista Nicola Pellicani

Al presente comunque la corruzione in Italia ha “dimensioni intollerabili” come dichiara il Ministro della Giustizia Andrea Orlando a Gad Lerner. “Il tema vero è quello di ragionare sull’aggressione patrimoniale – continua il Ministro e la normativa anticorruzione è stata varata proprio per questo – il patteggiamento per i reati legati alla pubblica amministrazione è subordinato alla restituzione del maltolto”.

Da Venezia gli risponde però il procuratore Carlo Nordio: l’idea di inasprire le sanzioni non porterà a nulla, chi delinque non mette mai in conto la portata della pena.

L’ottavo appuntamento con Fischia il Vento di Gad Lerner, che chiude la seconda stagione del programma, è per oggi alle 21.00 su laeffe e in contemporanea su Repubblica.it.

Fischia il vento, prodotto da Pulsemedia per Repubblica e laeffe, la tv del Gruppo Feltrinelli, è il format di giornalismo itinerante multipiattaforma che da due stagioni raccoglie le testimonianze nel luogo reale in cui si verificano i fatti, sulla strada, tra la gente, alla ricerca dei volti e delle storie che raccontano la bufera nella quale viviamo.

Fischia il vento è fruibile anche nella versione digitale www.fischiailvento.it  con anticipazioni, approfondimenti e contenuti extra.



0 Replies to “Fischia il vento, ultima puntata con Gad Lerner”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*