Sanremo 2018 | 7 febbraio | La conferenza stampa. Possibile ritorno di Fiorello


Sanremo 2018 | 7 febbraio | La conferenza stampa in diretta. l punto sulla prima serata e le anticipazioni su quella di stasera, fatto dai protagonisti. Dopo l'assenza di ieri, erano presenti tutti e tre i conduttori


Apre i commenti Angelo Teodoli: è stato successo di prodotto e di ascolti. Siamo di fronte ad un record di share da 13 anni a questa parte. I picchi ci sono stati con Fiorello e Ermal Meta e Fabrizio Moro. La crescita del Festival è costante da 4 anni consecutivi, con miglioramenti significativi tra giovani e laureati.

Poi, subito la parola a Claudio Baglioni: “Inutile nascondere i timori della vigilia. Abbiamo contenuto gli incidenti di percorso e le canzoni hanno reso bene. Sono soddisfatto di aver rappresentato bene le mie intenzioni popolar-nazionali”.

Un commento anche dal Vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo: “È il primo passo di una maratona, dobbiamo tenere la testa sulle spalle. Vorrei sottolineare l’ottimo punto di incontro tra l’arte e lo spettacolo, congegnato particolarmente bene. Ieri sera gli autori hanno fatto un lavoro incredibile, complimenti.”

Arriva una domanda sulle accuse di presunto plagio ad Ermal Meta e Fabrizio Moro. Baglioni: “Sono in attesa di avere gli elementi per giudicare meglio. Per ora si sa che è una sorta di auto-citazione di un brano scritto tempo fa. La Rai non ha un organo preposto per giudicare a gara in corso eventi del genere. Non so con quale meccanismo arriveremo ad una decisione”.

“Abbiamo voluto organizzare un evento fortemente mediatico come sempre, ma cercando di indirizzare l’attenzione sulle canzoni. L’assenza di ospiti hollywoodiani è stata superata con successo, per ora”. Angelo Teodoli:”Siamo di fronte a scelte specifiche e personali del Direttore Artistico del momento. Non penserei a chi è migliore dell’altro, ma al fatto che l’idea di ciascuno venga sviluppata bene e con successo”:

Claudio Fasulo:”Non esiste uno scoop su Ermal Meta e Fabrizio Moro. I due hanno sì rielaborato una piccola parte di una canzone già scritta, ma sono entro tutti i limiti previsti dal regolamento. Meta e Moro sono in gara”.

Arriva una domanda sulle battute di Fiorello sulla politica, Baglioni: “Mi piacerebbe pensare che il Festival sia super partes, soprattutto in una serata come quella di ieri”.
A un quesito sui predecessori e i detrattori della vigilia, Baglioni dice: “Non ho dubbio sul buon lavoro di tutti. L’ho detto dal primo giorno che avremmo avuto un terzo del tempo generalmente a disposizionne per prepararlo. Ho ricevuto da tutti i miei predecessori messaggi di augurio e, ora, di compiacimento per il successo di ieri. Non ho il loro talento, ho dovuto giocare una partita diversa e ho imparato da loro, grazie ai consigli. Che erano tutti sbagliati” scherza.

Domanda sull’interpretazione del regolamento. Il riferimento è di nuovo al presunto plagio di Ermal Meta e Fabrizio Moro. A stretto giro una domanda sull’assenza di Fiorello: si riuscirà a replicare il successo senza di lui?
Angelo Teodoli: “Fiorello ha dato un grosso contributo. Ma vorrei farvi notare che dalle 21:20, fino all’una di notte, lo share si è stabilizzato su dati superiori al 50%. Di continuo. Vuol dire che la struttura dello spettacolo e le canzoni hanno colto nel segno”.

Claudio Fasulo sul plagio: “Il regolamento parla del 30% come limite per il ricampionemnto o la rivisitazione dei brani già esistenti. Siamo entro questo limite”.

Baglioni dice di essersi arrabbiato solo quando ha sbagliato il titolo della canzone di Gianni Morandi, perché era sbagliato il gobbo.

L’ordine di uscita di questa sera. Si comincia con le Nuove Proposte:

Lorenzo Baglioni
Giulia Casieri
Mirkoeilcane
Alice Caioli

I 10 campioni sul palco stasera:

Le Vibrazioni
Nina Zilli
Diodato e Roy Paci
Elio e le Storie Tese
Ornella Vanoni – Bungaro – Pacifico
Red Canzian
Ron
Ermal Meta e Fabrizio Moro
Annalisa
Decibel

Gli ospiti saranno: il Mago Forest, Franca Leosini, e ci sarà un tributo a Manara. Celerazione per Pippo Baudo a 50 anni dal primo festival e Roberto Vecchioni in duetto con Baglioni. Gli stranieri Sting e Shaggy canteranno “Don’t make me wait”, poi un omaggio di Sting a Zucchero. Tra gli italiani, Il Volo farà un omaggio a Sergio Endrigo interpretando “Canzone per te”. Altro duetto tra Biagio Antonacci e Claudio Baglioni.

Si torna al plagio Meta-Moro. Un giornalista fa notare che il pezzo incriminato è nel ritornello, un punto centrale della canzone. Baglioni:”Il ritornello non viene più considerato così rilevante nella canzone moderna. C’è una giurisprudenza cauta nelle questioni di plagio. Perché tutta la musica orecchiabile è stata praticamente scritta. Perfino Morricone definisce ridicole la maggior parte delle accuse di plagio. Non sprecate troppe energie per questa cosa”.

Sui tempi della trasmissioni Baglioni dice che ieri sera sono stati rispettati, nonostante poi il ritardo sia stato cospicuo. Stasera ci saranno molti tributi e si proverà a non sforare troppo.

Ancora dibattito sul plagio. Incalzati dai giornalisti, sia Baglioni che Fasulo confermano che al momento non ci sono informazioni evidenti di violazione del regolamento. Ma la Rai sta comunque analizzando la situazione.

Nei giorni scorsi il Corpo degli Alpini si è lamentato per una battuta di Baglioni. Ora il Direttore artistico intona simpaticamente un coro degli alpini come segno di distensione.

Domanda: quello della presenza di Fiorello anche per la serata di sabato era uno scherzo? Favino si è sentito schiacciato dalla presenza ingombrante di Fiorello? Favino: “Sarebbe folle mettersi in competizione con Maradona. Io, poi, non sono un comico, un ntrattenitore”. Baglioni: “Fiorello era terrorizzato ma aveva molta voglia di intervenire. Tutto molto poco prevedibile, anche per sabato”.

Michelle Hunziker: “Divertimento è stata la prola chiave di ieri sera”. Favino: “Aggiungerei la parola ‘eleganza'”. Aa un’altra domanda: “QUando mi è stato proposto il Festival l aprima reazione è stata ‘Ma che siamo matti’? La seconda è stata ‘E quando mi ricapita?’. Il mio obiettivo non è prendermi degli spazi ma utilizzare con qualità quelli previsti dallo spettacolo. La buona impressione che ho fatto ieri sera dipende dallo spettacolo e dalla generosità dei miei compagni di viaggio”.

Michelle Hunziker: “Mediaset e Piersilvio Berlusconi sono stati estremamente affettuosi e felici di quello che sto facendo. Mi hanno mandato dei fiori, ci siamo sentiti e mi supportano.

Teodoli: “Non ci sarà Giorgio Panariello. Qualche flebile speranza per Virginia Raffaele”.



0 Replies to “Sanremo 2018 | 7 febbraio | La conferenza stampa. Possibile ritorno di Fiorello”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*