The Voice 3, la puntata del 1 aprile


La diretta del talent show di Rai Due condotto da Federico Russo


Archiviate le Blind Audition, è tempo di Battle a The Voice, il talent show di Rai Due condotto da Federico Russo. Conclusasi la prima fase, il programma entra ora nel vivo, con i giudici Noemi, J-Ax, Piero Pelù e i due Facchinetti pronti a sfidarsi.

 

Si inzia con una breve clip introduttiva: era il 25 febbraio quando partiva la terza edizione del programma. I coach si sono avvalsi della collaborazione di alcuni colleghi: Noemi dell’amica Arisa, J-Ax di Enrico Ruggeri, Francesco e Roby Facchinetti di Malika Ayane e, infine, Piero Pelù di Edoardo Bennato.

I quattro giudici entrano in studio; pubblicità, poi si fa sul serio. Due concorrenti, un ring e un solo posto in squadra: questa sera i conorrenti si contendono il futuro nello show. Per gli scartati, c’è la possibilità dello “steal”, cioè la possibilità di essere “rubati” da un altro coach.

La prima battle

La prima battle è per il team di J-Ax: Edo e Lele duettano su Uptown Funk di Bruno Mars. Si balla in studio: Pelù di è divertito “abbestia”, mentre a Francesco Facchinetti è sembrato di assistere ad un duello tra Coppi e Bartali. Il rapper trova che abbiano funzionato bene, nonostanti siano diversi come “una paera che ha fatto amicizia con un bulldog”; la preferenza va a Lele, che si è lasciato trascinare dalla musica. Una scleta semplice, dirà poi il rapper, perché il pubblico l’ha aiutato con il suo consenso.

la seconda battle

Tocca ora al team Noemi: Keeniatta e Claudia intepretano la grintosa Survivor delle Destiny’s Child. Noemi non resiste, e sale sul ring anche lei. J-Ax trova che Keeniatta sia il personaggio di questa edizione; anche Noemi la pensa come lui, scegliendo proprio la ragazza.

terza battle

Si prosegue con i due Facchinetti, che dovranno decidere tra Giovanni e Alex: il brano è La casa del sole, versione italiana del pezzo dei The Animals. La canzone è stata intepretata in verie versioni, nel 2012 anche dai Pooh; Francesco chiede l’attacco del brano a “Roby Wan Kenobi”, che lo accontenta. Per J-Ax il favorito è Giovanni, e anche Noemi l’ha sentito più “dentro il pezzo”. Roby Facchinetti lascia al figlio l’annuncio: a passare il turno è Alex Ceccotti, che ha un’immagine più potente. J-Ax scuote la testa.

quarta battle

Infine, il team Pelù: Davide e Alessandra duettano su Ain’t no Sunshine. Nella squadra del Diablo “non si frigge con l’acqua”, dice Pelù: l’esibizione è la migliore della serata, tanto da guadagnarsi una standing ovation. Tutti apprezzano la sintonia dei due che, secondo Roby Facchinetti, hanno unito tecnica ed emozione. Pelù porta alla fase dei Knock Out Alessandra, ma Noemi e J-Ax schiacciano il tasto dello Steal: Davide decide di andare avanti con J-Ax, che alle audizioni al buio si era girato epr primo. Nel frattempo Pelù si lascia sfuggire che mettere Davide contro Alessandra sia stata una “stronzata” per l’economia della sua squadra.

quinta battle

Dopo il break pubblicitario, è la volta di Benny e  Roberto con Io amo di Fausto Leali. I due ragazzi si giocano il posto nel team della rossa Noemi, felice che si siano affrontate non solo due belle voci, ma anche due bei ragazzi. Il verdetto va a favore di Roberto Pignataro.

sesta battle

Le battaglie continuano, stavolta tra i talenti di J-Ax: Chiara Iezzi, ex del duo Paola e Chiara, contro Arianna. Il pezzo è il rock Celebrity Skin delle Hole. La loro è una versione “supersexy”, da cui però Pelù si aspettava meno estetica e qualche graffio in più; Roby Facchinetti è rimasto perplesso dalla poca complicità.  La vincitrice di questa battle è Arianna.

giuria

Ma per Chiara Iezzi l’avventura non è finita: i Facchinetti la “rubano”, perché Francesco Facchinetti vuole puntare sulla voglia di rivincita dell’artista. J-Ax che le dice di avere coraggio e poi la scarta infatti, è come quei ragazzi che illudono dicendo che ti chiameranno e non lo fanno. Il padre non è d’accordo, dato che la scelta non è stata condivisa, ma tranquillizza la cantante: faranno un bel lavoro.

battle 7

Ed è proprio il team Facchinetti a dover scegliere con chi continuare il percorso nel talent: Alessia o Clelia? Il pezzo è Price tag di Jessie J. Viene scelta Alessia, con una motivazione piuttosto discutibile: essendo Clelia una persona che ha vissuto di musica, i due coach non pensano di poterle insegnare molto. Alessia invece, appena 17enne, ha ancora del potenziale da imparare ad esprimere.

L'ottava battle

Ancora una gara tra i ragazzi di Piero Pelù: con La torre di Babele di Edoardo Bennato, Valerio e Marco. Continua Marco: per J-Ax, dopo questa esibizione rock, la vecchietta che guarda Rai Due ha appena chiesto il rimborso del canone.

nona battle

Seconda sfida per il team Noemi: Dani e Nicole con La compagnia di Vasco Rossi. Nonostante la grande tecnica della ragazza, la voce sofferta di Dani colpisce profondamente Noemi: con la sua storia, il ragazzo riesce ad essere se stesso sul palco, ed è pronto a raccontarsi al pubblico.

decima battle

Ora un duetto che ha colpito piacevolmente Malika Ayane: Aj Summers e Cli con Airplanes. Noemi rimane colpita dal lavoro compiuto sulla perosnalità dei due, per cui la canzone si rivela particolarmente adatta; ai Knock Out va Aj Summers. Intanto J-Ax e Francesco Facchinetti battibeccano, perché il rapper ha ironizzato sul nome di Aj Summers; Facchinetti junior commenta che Ax è spaventato dalle nuove leve, lui che ha un nome d’arte che sembra quello di una targa d’auto; Ax gli risponde che c’è chi la fortuna ce l’ha nel nome.

L’avventura di Cli però, non si conclude qui: Pelù preme lo Steal, portandola così nella sua squadra.

L'undicesima battle

 J-Ax deve decidere tra Nathalie e Ludovica, che cantano Quello che le donne non dicono di Fiorella Mannoia. Va avanti Nathalie, mentre per Ludovica The Voice finisce qui.

la dodicesima battle

La prossima “battaglia” è sulle note de Il tempo di morire di Lucio Battisti. Luca e Marianè fanno alzare in piedi il loro coach Piero Pelù; davanti a tanta energia, Noemi non saprebbe chi scegliere. Pelù opta per Luca, ma il cammino di Marianè non è finito: J-Ax e Noemi premono lo Steal. Marianè rimane a bordo insieme a Noemi.

La tredicesima battle

I Facchinetti non riescono a decidere tra Sofia e Chiara: le due ragazze hanno cantato La mia storia tra le dita di Gianluca Grignani. per la prima votla padre e figlio sono in totale disaccordo, perciò escono un attimo dallo studio; quando rientrano, la scelta ricade su Chiara.

la quattordicesima battle

 Con Sono come sono dei Bluvertigo, Luca e Maurizio si contendono il posto nel team di J-Ax. Nel pezzo viene inserita una parte rap, per permettere ai due di non snaturare il loro stile. J-Ax tiene Luca.

L'ultima battle

Massimiliano e Gregorio infine, si cimentano con Part time lover di Stevie Wonder. Due voci di alto livello, ma Noemi rimane particolarmente colpita da Gregorio, che sfodera una presenza scenica inaspettata.

La puntata si conclude qui, con un riepilogo finale dei talenti appartenenti finora alle squadre. L’appuntamento è per la prossima settimana.



0 Replies to “The Voice 3, la puntata del 1 aprile”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*