Lineablu, la conferenza stampa


La presentazione del programma di Rai Uno dedicato al mare


 

Terminato l’inverno, il sabato pomeriggio di Rai Uno archivia Linea Bianca per lasciare spazio a Lineablu. Il programma compie 22 anni, ed è uno dei programmi più apprezzati della Rai, tanto che il su indice di gradimento è risultato 7.9 su 10. Sarà in onda da sabato 11 aprile fino a dicembre.

La scorsa stagione ha totalizzato 29 puntate per 35 ore di trasmissione: lo share medio si è attestato al 14,3%, con 2milioni 200mila spettatori.

Ma veniamo all’edizione al debutto domani. Si inizia dalla Sicilia, per la precisione da Palermo: dalla vie di Ballarò, la conduttrice Donatella Bianchi incontrerà gli ambulanti e riscontrerà anche alcune irregolarità. A partire proprio dal mercato di Ballarò, uno dei temi della puntata di domani sarà proprio il pesce povero.

Tra le novità di questa edizione, un giro d’Italia sottacqueo. Varie le figure che interverranno per dare consigli ai telespettatori, tra cui anche fashion blogger.

Immancabile il dottor Giorgio Calabrese, che continuerà a spiegare l’alimentazione al pubblico nella sua fascia oraria preferita, quella in cui le “persone sono disposte ad ascoltarti”. Fabio Gallo invece anticipa che il suo servizio di domani sarà dal Lago di Garda e che, nel corso delle puntate, verròà prestata attenzione anche ai bambini.

Seconda novità delle nuova edizione di Lineablu, le dirette. Viene presentata la barca “prestata” al programma: 24 metri di lunghezza con un timoniere d’eccezione, Mauro Pelaschiar. 

La parola torna a Donatella Bianchi: non solo il programma cercherà di raccontare le fruizioni alternative del mare, ma sarà presente anche a Expo. Il primo maggio, giorno di apertura dell’esposizione universale, ci sarà un appuntamento speciale, girato in maniera “atipica” rispetto alla programmazione consueta. Sarà infatti una sorta di backstage.

Lineablu inoltre, collaborerà con Radio1 per raccontare i “colori del mare” e quanto avviene sul set: la sinergia sarà con la trasmissione Mary Pop, in cui portare lo stesso momento di leggerezza della tv.

Continua poi la collaborazione con l’università di Siena, affrontando lo studio sulle microplastiche. Il Capo di Stato Maggiore della Marina Giuseppe de Giorgi precisa che questo corpo militare non andrebbe “utilizzato” solo in un’ottica di guerra, ma andrebbe piuttosto pensato per poter tutelare il mare; alcune specie autoctone aggiunge, si stanno estinguendo.

La seconda puntata sarà dal nord della Sardegna (Asinara e Stintino). Si parlerà anche del fenomeno migratorio, già affrontato in passato; la conduttrice svela di aver trascurato figure professionali quali i sommergibilisti, di cui le piacerebbe prima o poi parlare.

La conferenza termina qui; l’appuntamento per domani alle 14.30 su Rai Uno.



0 Replies to “Lineablu, la conferenza stampa”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*