Hair- sfida all’ultimo taglio, la terza puntata


anticipazioni sulla competizione odierna con le tre prove da sostenere


Questa sera, domenica 12 aprile alle 21:10 su Real Time riapre, per la terza puntata, il salone del talent show dedicato interamente al mondo dell’hair styling. Costantino Della Gherardesca conduce  “Hair- Sfida all’ultimo taglio”.

Il padrone di casa Costantino della Gherardesca e i due giudici Charity Cheah, co-fondatrice in Italia della catena Toni&Guy, e Adalberto Vanoni, direttore artistico di Aldo Coppola, dovranno valutare e giudicare ii 7 concorrenti rimasti provenienti da tutta Italia. Come sempre i partecipanti si sottoporranno a tre prove, creativa, tecnica e spettacolare: dovranno impegnarsi per raggiungere risultati tali da consentire loro di superare la fase attuale ed essere ammessi alla puntata successiva.

La prima prova, quella creativa, consisterà nel creare acconciature ad onde su delle modelle. La seconda, quella tecnica, avrà come obiettivo il taglio a spazzola, effettuato su alcuni modelli. Il tema della terza e ultima prova, quella show, verrà svelata da Costantino durante la puntata.

La scorsa puntata la prova spettacolare consisteva nel realizzare una acconciature settecentesca.

Hair- sfida all'ultimo taglio

I due giudici valuteranno tutte e tre le prove dando un giudizio complessivo, assegnando le forbici d’oro al “migliore”  ed eliminando un altro concorrente. Per commentare su twitter la puntata l’hashtag è #Hair.

Ricordiamo che domenica scorsa Alessandra fu eliminata e dovette abbandonare il salone di bellezza per capelli, rinunciando al sogno di diventare parrucchiere amatoriale  made in Italy. Invece il miglior concorrente della scorsa puntata è stato Agostino.



0 Replies to “Hair- sfida all’ultimo taglio, la terza puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*