Domenica In: le solite promozioni da Solfrizzi a Una grande famiglia


Tutti gli ospiti e gli argomenti del programma condotto da Paola Perego e Pino Insegno


È stata una puntata all’insegna dei soliti ospiti venuti a reclamizzare lavori televisivi, teatrali, letterari, musicali, cinematografici. Una vera e propria passerella di personaggi, da Dodi Battaglia che ha aperto la puntata, fino a Stefania Rocca e Giorgio Marchesi, protagonisti di Una grande famiglia, serie la cui terza stagione è all’esordio stasera.

Si inizia con la presenza in studio di Dodi Battaglia e della moglie, che ha raccontato la propria vicenda personale: colpita da un tumore da un cervello, è riuscita a superare la malattia e a continuare una vita normale. La donna ha testimoniato un percorso conclusosi, per fortuna, positivamente.

Dodi Battaglia
Subito dopo arriva Emilio Solfrizzi, in promozione con il suo spettacolo teatrale. Paola Perego, che ha gestito l’intervista con l’attore, ha ingenuamente ammesso di essere andata ieri sera a teatro a seguire la commedia di cui è protagonista e di esserne rimasta impressionata. Questo è il motivo per il quale ha voluto fortemente l’attore in studio. Con Solfrizzi si è ripercorsa tutta la carriera professionale, iniziando dagli esordi: l’attore ha riproposto alcune parodie e dei personaggi da lui creati nel corso degli anni. Si è ricordata anche la sua partecipazione come protagonsita della serie Tutti pazzi per amore insieme a Stefania Rocca, che è stata nel cast solo dutrante la prima stagione.
Per una singolare coincidenza, Stefania Rocca era presente nell’ultima parte del contenitore domenicale insieme a Giorgio Marchesi. Entrambi sono nel cast della terza stagione di Una grande famiglia, di cui questa sera Rai Uno trasmette la prima puntata. Nella fiction Rocca e Marchesi interpretano due personaggi uniti da un legame sentimentale. In particolare Marchesi, nel ruolo di Raoul, ha rubato la moglie (Stefania Rocca) al fratello Edoardo (Alessandro Gassmann).
In questa fase Paola Perego ha sbagliato le date di messa in onda della fiction: ha detto infatti che sarebbero state trasmesse domani e martedì. Qualcuno deve averglielo fatto notare: si è subito ripresa e ha più volte sottolineato al messa in onda tra poche ore. I due attori hanno poi concesso qualche piccola anticipazione, di cui noi vi avevamo già dato ampio riscontro in passato.

conduttori Giorgio Marchesi Stefania Rocca
Uno dei momenti più significativi della puntata è stata la presenza dello scrittore napoletano Raffaele La Capria. Il 93enne letterato partenopeo ha fatto un interessante intervento partendo dal passato e svelando qual è ancora oggi, alla sua età, l’idea che ha del proprio futro. La Capria è partito dall’anno 1961, in cui si è diviso dalla prima moglie, e ha continuato il suo excursus personale e letterario fino ad oggi. Ma la promozione è anche qui dietro l’angolo: La Capria ha annunciato che è nelle librerie la sua opera omnia. La notizia è stata accolta da un applauso del pubblico in studio.
Subito dopo arriva Riccardo Fogli insieme alla sua compagna e a Fiordaliso, che canta una brano estratto dal l’ultimo album La Lupa. È l’occasione per rievocare gli anni sanremesi del cantante,c he ha raccontato anche molti episodi della sua lunga carriere.
Il salotto domenicale non ha fatto a meno di Paolo Limiti, che si è unito alla compagnia con gli innumerevoli ricordi del passato artistico di tanti artisti, tra cui appunto Fogli e Fiordaliso.
Non poteva mancare infine Maurizio Battista che, con Claudia Pandolfi, ha promozionato il suo ultimo film nelle sale, dal titolo Uno anche Due.
Si conclude così l’ennesima domenica tra promozioni che non ha aggiunto nessun valore significativo ad un contenitore sempre più scialbo.



0 Replies to “Domenica In: le solite promozioni da Solfrizzi a Una grande famiglia”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*