Maurizio Costanzo Show, la prima puntata


Il ritorno dello storico talk show in prima serata su Rete Quattro


Maurizio Costanzo torna al “fritto misto” del talk show che, nel corso degli anni, ha consacrato al successo di pubblico molti personaggi del mondo dello spettacolo. Il programma trasloca da Canale a Rete Quattro in prima serata: l’ultima volta che abbiamo ascoltato la celebre sigla, era il 2009.

 

Sono dunque trascorsi sei anni dall’ultima volta che Costanzo ha condotto lo storico Maurizio Costanzo Show; al suo ingresso, i presenti in sala lo tributano alazandosi in piedi. Dal Teatro Parioli, il programma si è traferito negli Studi De Paolis di Roma ma la sigla, seppur rivisitata, è la stessa. E non manca neppure l’Orchestra.

Seduti sul palco Morena Zapparoli, Erminia Ferrari, Marina Donato, Sabrina Ferilli con il padre Giuliano, Mara Venier, Maria De Filippi, Rocco Siffredi con la moglie Rozsa ed Enzo Iacchetti. Dopo le presnetazioni, il microfono va subito tra la platea, ai figli del pornodivo: “ma com’è essere figli di Siffredi?”, chiede il conduttore.

Iacchetti in particolare, partecipa per la 138esima volta: l’esordio era avvenuto dopo aver spedito una lettera a Costanzo. All’epoca voleva ripiegare sull’apertura di una tabaccheria al confine svizzero e, piccola curiosità, portava dalla Svizzera delle caramelle introvabili in Italia a Maria De Filippi.

Costanzo manda in onda un rvm dell’ultima puntata del 2009, in occasione della quale lo stesso Iacchetti aveva profetizzato che il Maurizio Costanzo Show sarebbe tornato. Seduto in prima fila, un uomo polemizza sulla breve esibizione della “canzone bonsai” di Iacchetti; procede poi imperterrito nella sua opera di disturbatore, e canta pure La Cura. A lui spetta chiaramente la quota “freak”, e la De Filippi non è indifferente: si rischia seriamente di trovarlo sul trono over tra qualche anno.

Intanto la Venier è incontenibile: perde continuamente il microfono, si diverte, ride di gusto. L’atmosfera è quella rilassata, forse anche troppo, di un gruppo di amici che si ritrova a casa: si parla di tutto e di niente, finora senza un filo conduttore.

Si entra nel vivo della puntata dopo il primo intervallo per ì “consigli per gli acquisti”. Il tema di stasera è la famiglia, perciò Costanzo dà la parola a Sabrina Ferilli, in studio con il padre Giuliano che l’avrebbe voluta impegnata in politica, ma “dalla parte giusta”. A proposito di famiglia, il ricordo corre a uno zio dai bollenti spiriti, che scambiava qualsiasi scambio di battute con una donna per un approccio.

 Passando per Marina La Rosa, all’epoca “gatta morta” della prima edizione del Grande Fratello, la Venier sente il bsiogno di comunicare la conduttore un’urgenza di Siffredi, che ha il bisogno impellente di assentarsi per un paio di minuti. Pare che l’ansia da palco sia molta.

Fuitina al bagno di Siffredi a parte, l’attenzione si sposta nuovamente su Marina La Rosa. Passato il momento della ribalta, ora è madre, e capisce quanto sia difficile il ruolo genitoriale. 

Sabrina Ferilli e il padre

Maria De Filippi prende in  mano le redini della situazione, puntando sulla coppia Sabrina Ferilli-padre Giuliano. Lascia infatti che l’attrice racconti la storia del suo loculo: prima il papà l’ha convinta ad acquistare una coppia di loculi al cimitero di Fiano Romano, dicendole continuamente che sarebbero finiti. Poi, un mattino all’improvviso, dopo essersi anche lasciata con la metà cui era destinata l’altra tomba, ha ricevuto la telefonata di Giuliano, che le comunicava di aver “prestato” il lcoulo a una coppia di amici a cui era tragicamente morto il figlio 20enne.

Si passa a Siffredi, da cui Costanzo cerca di capire se smetterà di lavorare come attore porno o no. A differenza del marito, Rozsa appare poco convinta riguardo le dichiarazioni di cambiamento.

Morena Zapparoli, vedova Funari, ricorda l’amore con il marito, quando lui le diceva di tenere bene a mente di non essere destinata a invecchiare insieme a lui. Oppure quando, ancora sposata con un altro uomo, Funari millantava di aver chiuso con le donne, Ma anche gli insegnamenti professionali su come gestire la diretta.

Erminia Ferrari, vedova di Nino Manfredi, assiste i malati di sclerosi laterale amiotrofica; si aspetta  maggior attenzione da parte delle istituzioni, in particolare da parte di Luca Zingaretti. Seduta a fianco a lei Marina Donato, la moglie di Corrado: il marito, svela, ripeteva spesso che dopo la sua morte, nessuno si sarebbe ricordato di lui. 

Mara Venier condivide un paio di aneddoti affettuosi: Nino Manfredi l’aveva spinta, in maniera paterna, a  superare la pura della televisione; Corrado invece, con grande generosità, conoscendo la sua venerazione per la Loren e Matroianni, le ha riservato l’onore di consegnar loro i Telegatti. Un altro conduttore non avrebbe rinunciato a un simile momento.

Tra “estintori” e “biscotti inzuppati”, i doppi sensi abbondano: Costanzo si rivolge alla paltea, per chiedere a Nicola Carraro se la Venier ne usi sempre così tanti. Carraro ammette che, da questo punto di vista, galeotta fu l’Isola. per quanto invece riguarda la loro relazione, tutto è iniziato da una pasta e fagioli: circa 20 anni prima gli era stato detto che la Venier la cucinasse divinamente; così, quando l’ha conosciuta da persona, ha voluto subito verificare.

La puntata si conclude con un’ultima canzone bonsai di Iacchetti. Passerella finale per gli ospiti, con tanto di ovazione per Maria De Filippi.

Il sipario sugli studi De Paolis cala prima delle 23.30; ospiti della seconda puntata saranno Carlo Conti, Paola Concia e Vittorio Sgarbi. Sigla.



0 Replies to “Maurizio Costanzo Show, la prima puntata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*