Made in Sud, la settima puntata con Enrico Bertolino


tutte le esibizioni dei comici nello show comico in onda su rai2


.Direttamente dall’Auditorium di Napoli, torna anche questa sera Made in Sud, con una settima puntata dedicata alla comicità terrona. Sul palco Gigi e Ross, accompagnati da Elisabetta Gregoracci e Fatima Trotta. “La serata sarà lontana da qualsiasi clichè”, ci assicurano i due conduttori, non fanno in tempo a finire la frase ed ecco arrivare Pulcinella.

Il primo a salire sul palco è il re dei pigri, Pigromen che riceve una telefonata dalla moglie arrabbiatissima “Hai dimenticato tua suocera al supermercato!!”, e iniziano poi ad arrivare le telefonate dei bambini, ma soprattutto delle tate che hanno un grande interesse per il supereroe. Come Elisabetta e Fatima, opposte ma pur sempre amiche, ecco che arrivano accolti da grandi applausi Cristiano e Ivano, gli opposti che si attraggono, questa volta uno è vulcanologo, l’altro un Don Giovanni. Immancabile la telefonata alle mogli:“Ciao Veronica”, “Ciao Tettonica”.

Accompagnati dalle urla del pubblico arrivano anche i Gomorroidi, li introduce uno sparo “Ho ucciso il tecnico del fumo perché il fumo lo possiamo vendere solo noi”. Anche oggi i gomorroidi pensano agli affari, questa volta bisogna fare i soldi con la prostituzione, “Ci ho provato, ma non mi danno più di 10 euro..sono brutto”.

Elisabetta presenta L’incazzatore personalizzato che se la prende con la moglie che chiede al marito di cambiare il pannolino del bambino “tanto è pupu santa”. Posi si scaglia contro la dieta di Belen, per perdere 30 kg in 30 giorni “Belen quando suda è perché fa i glutei in palestra, mia moglie quando suda è perché si è fatta un mazzo così dentro casa”. E non mancano le critiche alla politica, “Mattè certo che non vuoi mettere le mani nelle tasche degli italiani, ormai sono in mutande”.

.

I comici si susseguono velocissimi sul palco, arriva anche Cardamone che non capisce l’uso di tutti questi telefonini, “oggi lo smartphone ti stira anche le camice…si scaricano subito e quando hanno il cellulare con il 20% di batteria entrano in panico, c’è una mia amica che quando viene a casa porta caricabatterie e una ciabatta per otto spine..se poi non hai il wifi a casa i parenti non vengono neanche più a trovarti”. Un breve siparietto con protagonisti Fatima, Gigi e Ross e poi viene chiamato Eddy Scampia, il poeta più tamarro di Made in Sud. Non possono mancare anche questa sera Anastasia e Christian Grey, per fare una cosa a 3 viene inviata anche Alice “Alice anche tu vuoi 50 sfumature di grigio?”, “No, io voglio 50 sfogliatelle”.

E tra una risata e l’altra arriva anche Mino Abbacuccio con il suo Titì, sempre più depresso per il suo triste passato da pecora nera della famiglia. Sul palco arriva anche la musica con Gigi D’Alessio “Grazie siete tutti nel mio cuore..se sentite caldo sono io che vi abbraccio”, e anche questa sera un inedito del cantante, sulle note di “El porompompero”.

Gigi e Ross, vogliono dedicare anche una poesia alle mogli dal titolo “Uscio”, l’argomento è il matrimonio e chi meglio di Don Ciro, il Boss delle cerimonie, può arrivare a parlarne, “Facciamo anche i battesimi, un giorno importante per il bambino perché per la prima volta entra nel mio castello”.

Elisabetta, continuando a recitare la parte di Rocio Munoz Briatores, presenta Il Volo, gli umili ragazzi di Sanremo. Grandi applausi anche per gli Arteteca che sono ad Hollywood. “Ma i set possiamo farli anche noi, Shrek lo fai tu, la strega la fa mammt’ e la principessa sul pisello soreta”. Dopo il blocco pubblicitario si rientra con i Volturi, il giovane vampiro rischia ancora di morire ucciso da un paletto di frassino.

Alessandro crede ancora di essere a The Voice e poi arriva l’ospite della serata, Enrico Bertolino, l’attore inizia a parlare di politica, di Matteo Renzi e Berlusconi, per poi passare ai dialetti, dal napoletano, al romano, fino a salire a Milano per poi tornare in Sicilia, tutto al ritmo del metronomo. 
Ciro Giustiniani ci racconta di quelle mattine in cui non si ha voglia di parlare con nessuno e invece, alla fermata dell’autobus, si incontra sempre la vecchietta che ha voglia di polemizzare. Arriva poi l’uomo dei fuochi, Gino Fastidio, che vivendo tra i fumi ha finito per crede di essere un supereroe, si parla di rifiuti tossici, “E in tutto questo tempo lo Stato, dove è stato? per cambiare però non basta un supereroe, serve una popolazione”. Sul palco arrivano anche Barbieri e Cracco, e sul palco arriva anche un vero concorrente di MasterChef, il cuoco Almo. Pubblicità.
Si torna ed Elisabetta presenta la banda dei ladri, “Sono diventato un atletico ormai..faccio i salti mortali per arrivare a fine mese” ed arriva anche il coreografo americano, innamorato di Gigi, ogni mossa è buona per avvicinarsi al conduttore.
Arriva anche Santino Caravella che sta messo male male male, “Io non è che non arrivo a fine mese, io non parto proprio”. La ragazza vuole anche presentargli i genitori “Ma come faccio? il padre si chiama Fortunato e la madre Assunta mia madre invece si chiama Addolorata e mio padre Tristano”. Il Toy Boy, Gianni Marino, continua a farsi pubblicità con le donne dai 60 ai 90 anni, “succhiatrici di minestrine”.
Il Nonno Moderno, ce l’ha ancora con i giovani e soprattutto con i nipoti che non hanno voglia di fare niente. Questa volta il nonno ha accompagnato il nipote al parco e nel tubo del terrore “Nonno ma tu non hai paura delle streghe?”, ma il comico risponde: “Tu non hai mai visto tua nonna appena sveglia”. E non mancano neanche le ex Sex and sud, che in questa edizione raccontano storie attraverso Dabsmesch.
Tornano sul palco ancora una volta Anastasia e Christian, “Anastasia ricordati che ho gusti singolari..ho fatto 9 settimane al letto..con la bronchite”. Ormai, vicino al termine del programma, gli sketch sono sempre più veloci, si continua con Quiz in Sud. Marco Capretti è invece preoccupatissimo, “Sono in mezzo a noi, sono i connessi, i maniaci della tecnologia..mio cugino è un affiatato di App, ne ha una che gli dice se piove ad un euro al giorno..ma non fai prima ad affacciarti alla finestra?”. E poi arriva anche Cupido, “Io sono Cupido e porto l’amore, ti prendo con frecce alla tequila, così fai bum bum”. I CD-Rom, cercano invece in ogni modo di fare qualche soldo con la loro chitarra. Pubblicità.
Si finisce, anche questa sera, con i Sud 58 e la loro musica. Appuntamento a martedì prossimo, ore 21.10, Rai2.
 



0 Replies to “Made in Sud, la settima puntata con Enrico Bertolino”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*