Amore criminale la storia di Barbara accoltellata dal fidanzato


il racconto di una drammatica vicenda di femminicidio questa sera su Rai3


 Barbara De Rossi torna questa sera lunedì 15 giugno alle 21.05 su Rai3, al timone di Amore criminale per raccontare una vicenda tragica e commovente, la storia di Barbara Cuppini una giovane donna della provincia di Modena che aveva un solo obiettivo: incontrare il grande amore. Invece ha incontrato la morte e nella maniera più brutale.
A Barbara Cuppini è dedicata tutta la puntata.
La storia della sua vita viene raccontata fin dall’inizio. Il padre della giovane donna è un orologiaio di nome  Gianni. Decide, dall’Italia, di emigrare in Somalia per cercare fortuna e qui conosce una ragazza del posto della qaule si innamora.
Nel 1975 viene al mondo Barbara. Il legame che di solito si consolida con la nascita di un figlio, per il padre di Barbara subisce un’evoluzione iinversa:  presto si conclude bruscamente e Barbara cresce in un ambiente familiare nel qyale le persone principali sono il padre e una zia materna.
Nonostante la mancanza della madre Barbara è apparentemente serena. e con la guerra civile, nel 1990, torna in Italua con il padre. I due si trasferiscono a Carpi, in provincia di Modena. Qui Barbara studia, si laurea, è soddisfatta e lo è ancora di più quando riesce a ottenere un contratto a tempo indeterminato presso una prestigiosa casa automobilistica.
Il destino, però non è benevolo per la ragazza.
Nel 2011 incontra Alessandro un giovane che sembra incarnare tutte le caratteristiche che una donna cerca in un uomo: bello, affascinante, colto, ama la poesia e il cinema d’autore. Sembra perfetto.
  Ma la felicità è solo apparente anche se Barbara non se ne rende conto. Infatti l’amore lentamente si esaurisce in Alessandro che mostra il suo vero aspetto.  Alessandro è spesso depresso, minaccia di uccidersi, si nega a Barbara, promette di portarla fuori per i fine settimana, ma non si fa più vedere.
 Le amiche di Barbara cercano di aprirle gli occhi, ma lei non le ascolta, è sicura del suo uomo. La sera del 19 giugno 2011, è il compleanno di Barbara, e Alessandro la ospita nella sua villetta. Alessandro sente l’impulso irrefrenabile di ucciderla, prende un pugnale e le sferra 13 coltellate.
Poi fugge. Erica e Greta, le due più care amiche di Barbara, si sono battute con tutte le loro forze per documentare quanto Alessandro fosse pericoloso. Adesso l’uomo è stato condannato – in primo grado – a 12 anni di carcere e 6 anni di ospedale psichiatrico. La pena è stata confermata in appello. 
Ospiti in studio l’attore Massimo De Francovich che legge una pagina degli atti giudiziari relativi all’omicidio di Barbara, Greta Bianchini, amica di Barbara, e Geraldine Pagano, avvocato esperto di violenza di genere. 

 



0 Replies to “Amore criminale la storia di Barbara accoltellata dal fidanzato”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*