Il terrore sconvolge i palinsesti televisivi


Cambiata la programmazione della prima serata di Rai1


Il primo ad accorgersi della gravità di quanto stava accadendo è stato il Tg1 che ha interrotto il contenitore pomeridiano Estate in diretta prendendo la linea per documentare quanto stava accandendo nel mondo. Tutte le altre emittenti hanno continuato la programmazione regolare. E invano abbiamo cercato su La7 almeno un’edizione speciale del Tg La7. Il signore delle maratone, lo stakanovista Enrico Mentana, inspiegabilmente taceva.

Man mano che il pomeriggio avanzava, gli organi di informazione hanno cominciato a prendere coscienza dela gravità della situazione: tre attentati terroristici hanno scosso Tunisia, Francia e Kuwait. Tutti rivendicati dall’Isis. E man mano che il numero delle vittime andava aumentando, i vari Tg hanno cominciato a documentare con sempre maggiori particolarti le dimensioni della tragedia. Ed è stato verso il tardo pomeriggio che è stato deciso di cancellare dalla prima serata di Rai1 lo speciale Una notte per Caruso, per dare spezio ad una altrettanto edizione speciale di Porta a porta. Bruno Vespa, ha messo in moto la macchina dell’emergenza e tra poco gestirà una prima serata dedicata all’emergenza terrorismo nel mondo. La puntata ha per titolo Venerdì nero del terrorismo ed è realizzato in collaborazione con il Tg1.

Dunque la percezione della gravità della cronaca odierna, è arrivata solo tardi. E tocca a Vespa adesso cercare di fare il punto su una escalation del terrore che oramai non ha più confini. Diamo atto, però al Tg1 di essere intervento per primo e aver documentato i tre attentati. Il primo è avvenuto in Tunisia: i morti fino al momento in cui scriviamo sono 20, i feriti 36 ma il numero è destinato purtroppo ad aumentare. Il secondo è avvenuto in Kuwait: 25 morti e 200 feriti in una moschea sciita. E in Francia, in una centrale a gas un uomo è stato brutalmente decapitato. Tutte e tre le azioni terroristiche sono state rivendicate dall’Isis.A queste si deve aggiungere la Siria, dove in duie città Kobane e Asaka, la furia del terrore ha sacrificato la vita di 120 persone.

Fortunatamente a essere presenti sull’attualità sono stati Sky Tg24 e Rai News che hanno documentato, ad horas le terribili e drammatiche conseguenze degli attentati di oggi, 26 giugno.



0 Replies to “Il terrore sconvolge i palinsesti televisivi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*