Il sospetto, colpo di scena: il colpevole è il piccolo Pablo


si conclude la serie con un finale molto discutibile


 

Si è conclusa, ieri sera la fiction spagnola Il sospetto, con una quinta e ultima puntata piena di colpi di scena. Finalmente abbiamo scoperto chi ha ucciso le due piccole Alissia e Nuria. Per una serie imprevedibile di circostanze il colpevole è il piccolo Pablo, fratellino di Alissia, la bimba scomparsa nel giorno della sua Prima comunione.

La puntata inizia con Carmen, madre di Alissia che si è accusata dell’omicidio di Nuria e si trova in prigione. Ma secondo Victor e Laura ci sono dei tasselli mancanti che possono capovolgere tutte le certezze. Sembra infatti che le due bambine siano vittima di un piano da loro stesse organizzato per attirare l’attenzione dei genitori.
 Victor e Laura parlano con Roberto che ormai pensa sia stata una cattiva idea cercare di far uscire Carmen di prigione, intanto Emi cerca di scappare di casa, per fuggire da tutti i problemi della sua famiglia.

Ma mentre Victor cerca di parlare con Emi per farsi dire qualcosa in più, Roberto corre via di casa e arriva vicino ad un bosco dove sembra cercare qualcosa: è la torcia con la quale è stata colpita Nuria prima di morire.

I due poliziotti, ancora sotto copertura, riescono a seguirlo e cercano di capire cosa ha nascosto nella borsa. Victor riesce a prendere la torcia ma alla fine Roberto se ne accorge. Intanto anche Edoardo, sospettato della morte di Nuria, viene rilasciato.

Ma qualcosa va per il verso sbagliato, Victor, dopo una strana chiamata di Laura, la raggiunge a casa, con lei c’è Roberto che le punta un coltello alla gola, minacciando di ucciderla se Victor non laverà la torcia per mandare via ogni traccia.

La polizia arriva giusto in tempo per arrestare Roberto, ma le tracce sulla prova ormai sono state lavate via. I poliziotti decidono di far credere comunque a Carmen che nella torcia sono state ritrovate delle impronte, nella speranza di una sua dichiarazione,

Carmen chiama allora Laura, non sa ancora che è una poliziotta, e le chiede di occuparsi dei suoi figli, inoltre manda una lettera privata ad Emi. La ragazza è la chiave di tutto, nella lettera la mamma infatti le dice che ha poco tempo, così Emi chiama Oscar e gli chiede prima di scappare insieme e poi di portarle il motorino e lasciarlo fuori casa.

La ragazza sta organizzando la sua fuga, ma mentre cerca soldi per scappare scopre che Victor e Laura sono due poliziotti. Oscar intanto racconta tutto alla polizia ma Laura non fa in tempo a bloccare Emi che scappa con il fratello. Solo grazie ad un inganno riusciranno a fermarla. Ora tutto è nelle mani di Emi, solo lei può raccontare la verità e alla fine confessa : sono io la colpevole di tutto.

Il sospetto su Canale 5

Intanto Pablo, lasciato solo con Laura, riesce a scappare alla poliziotta. Emi continua  la sua confessione: “Dovevo 3000 euro ad uno spacciatore, per pagare ho deciso di fare delle foto nuda e ho portato con me mia sorella Alicia, in questo modo mi avrebbero dato di più, ma poi quando ho deciso di non portare più mia sorella, hanno iniziato a minacciarmi e a farlo è stato un poliziotto: l’ispettore Vidal”, ma alla fine Emi ammette di essersi inventata tutto. La verità non riesce a venir fuori, fino a quando Laura non trova un libro e capisce tutto, il colpevole è il piccolo Pablo.

Alicia e Nuria avevano scoperto infatti che Roberto e Begonia, la mamma di Nuria, volevano scappare insieme e decidono di organizzare la finta fuga di Akissia, per attirare l’attenzione dei genitori ed evitare lo scioglimento della famiglia. Dopo vari giorni, Alissia decide di tornare a casa, ma viene investita accidentalmente da Bosco e abbandonata sul ciglio della strada muore.

Nuria, spaventata dalla morte della cugina, vuole confessare ma Pablo cerca di fermarla, la colpisce con la torcia e la bambina batte la testa in terra, anche lei senza vita. Il mistero è stato svelato, Pablo confessa tutto, ogni tassello è tornato al proprio posto, gli innocenti escono di prigione, anche Laura rivela a Carmen la sua vera identità. La quinta puntata finisce con un bacio tra Laura e Victor, immancabile il lieto fine.



0 Replies to “Il sospetto, colpo di scena: il colpevole è il piccolo Pablo”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*