Inarrestabili, Marco Berry racconta i camionisti su Retequattro


Da mercoledì 8 giugno con “Inarrestabili”, arriva Marco Berry su Retequatrro. Sarà in conduttore, on the road di quattro appuntamenti, in seconda serata, dedicati al mondo dei camionisti.


  Da mercoledì 8 giugno con “Inarrestabili”, arriva Marco Berry su Retequatrro. Sarà in conduttore, on the road di quattro appuntamenti, in seconda serata, dedicati al mondo dei camionisti. Il programma nelle passate edizioni andava in onda su La7.

 Berry racconta le toccanti storie di otto camionisti – Silvano, Giovanni, Filippo, Vittorio, Sauro, Maurizio, Manuela, Andrea – raccolte viaggiando con loro e le loro merci, accompagnadoli nei loro spostamenti attraverso tutto il Paese.

{module Pubblicità dentro articolo}

Berry vuol far conoscere al pubblico i camionisti fuori dagli stereotipi comuni.

Infatti, nell’immaginario collettivo, il camionista è spesso visto come una persona un po’ rude, che appende calendari con donne nude.

Spesso viene identificato con una categoria professionale sottoposta a turni massacranti della quale le cronache si occupano solo per terribili incidenti o blocchi selvaggi di valichi e autostrade.

Intanto, in Italia, con il trasporto su gomma viaggia l’80% delle merci e il popolo dei camionisti, al di là delle difficoltà che gravano sull’intera categoria, è composto da migliaia di aziende, per la maggior parte piccole e medie imprese, e di trasportatori con un solo autocarro o piccolissime flotte.

Con “Inarrestabili” Berry sfaterà molti pregiudizi sul mondo degli autotrasportatori. Al centro della prima puntata le storie di Giovanni Rosanova e Silvano Zambernardi.

gli inarrestabili rosaro

Giovanni Rosanova

I protagonisti:

– Silvano Zambernardi, 46 anni, vive a Castiglione della Pescaia, in provincia di Grosseto.

Figlio d’arte, nel ‘98 è rimasto coinvolto in un gravissimo incidente: il camion sul quale viaggiava, carico di acido, va fuori strada. 90 giorni di coma farmacologico e l’uomo si salva. Dopo anni di sacrifici e cure, oggi Silvano è tornato a fare il camionista e trasporta cereali.

– Giovanni Rosanova, 39 anni, vive a Torre Annunziata, in provincia di Napoli.

Ogni notte l’uomo è orgoglioso di consegnare la frutta e la verdura, che il giorno dopo le persone troveranno fresche nei supermercati. Un solo pensiero lo rattrista: la morte del fratello per un incidente sul lavoro. Era stato proprio Giovanni ad avvicinarlo alla professione di camionista.

Nei prossimi appuntamenti:

– Sauro Bianchi, 37 anni, vive a Carrara.

Figlio d’arte, trasporta marmi da quando ha 18 anni. La sua famiglia, infatti, si occupa di trasporti nelle cave di marmo da generazioni. Per contrastare la crisi degli ultimi anni, Sauro è entrato in un consorzio di autotrasportatori. I loro trasporti sono eccezionali per peso, dimensioni e per la difficoltà delle strade: impervie e proibitive.

– Filippo Bonente, 28 anni, vive a Verona.

Lavora da quando ha 19 anni e trasporta latte e vino in Italia ed in Europa. Filippo è anche un appassionato ciclista e coltiva l’hobby del modellismo. Fidanzato, vive felice in famiglia: reputa il compagno della madre il suo vero padre, dopo che quello naturale lo ha abbandonato ad un solo anno di età.

inarrestabili zambernardi

Silvano Zambernardi

– Vittorio Spinelli, 62 anni, vive a Carate Brianza, in provincia di Monza.

Tra i camionisti italiani è una leggenda: con più di 40 anni di esperienza, Vittorio è un inarrestabile per antonomasia. In pensione da cinque, l’uomo continua a lavorare trasportando mobili tra Francia, Scandinavia, Portogallo e Romania. Figlio d’arte, si dice abbia origini gitane. Ha fondato un’associazione umanitaria per aiutare i bambini in difficoltà dell’Est Europa.

– Maurizio Ragozzino, 37 anni, vive a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Durante il periodo della leva militare guida per l’esercito i mezzi pesanti e quando finisce il servizio decide che quella sarà la sua strada. Oggi è al volante di una bisarca, autotreno a due piani specifico per il trasporto di autoveicoli, mezzo che – in occasione di carichi eccezionali – richiede grandi capacità ed esperienza.

– Manuela Achitei, 38 anni, vive a Recetto, in provincia di Novara.

Guida i camion da più di 8 anni e carica e scarica la sua merce senza problemi, con il sorriso e mantenendo la sua femminilità. La giornata tipo di questa camionista inizia prestissimo, come per tutti quelli che trasportano prodotti alimentari.

– Andrea Ferro, 33 anni, vive a Lodi.

Un camionista che preferisce definirsi autotrasportatore e imprenditore al volante. Oggi Andrea ha un semirimorchio centinato e uno frigo, trasporta collettame per uno spedizioniere di Milano mentre con il camion frigo trasporta prodotti alimentari e farmaceutici tra Lombardi, Toscana ed Emilia Romagna.



0 Replies to “Inarrestabili, Marco Berry racconta i camionisti su Retequattro”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*