Rich Kids of Social Media, il discutibile trend di ostentare la ricchezza in tv


Considerazioni sul programma “Rich Kids of Social Media” che si è inserito nel palinsesto di MTV. Questa volta lo sguardo e il racconto si allargano ai giovani ricchi di tutto il mondo diventati un fenomeno virale sui social.


 Continua in tv il trend dell’ostentazione della ricchezza. Sono soprattutto i giovani “nativi miliardari” o quelli divenuti super ricchi grazie ad iniziative particolari, ad invadere il piccolo schermo con il loro lusso sfrenato. E così dopo #Riccanza, il programma sulla vita dorata dei giovani super Paperoni made in Italy, che si è concluso da poco, è arrivato un altro programma che si pone in sintonia con il precedente.

Da martedì 17 gennaio, alle 22.50 “Rich Kids of Social Media” si è inserito nel palinsesto di MTV. Questa volta lo sguardo e il racconto si allargano ai giovani ricchi di tutto il mondo diventati un fenomeno virale sui social.

Il programma va in onda ogni martedì alle 22.50 solo su MTV presente su Sky al canale 133.

La serie si presenta in maniera “esagerata” come esagerati sono gli atteggiamenti dei giovani protagonisti, invasi dalla mania di imporsi come “fenomeni” generati dall’eccesso di denaro. 

Il programma non ha capito che queste ostentazioni non rappresentano un buon esempio per il pubbblico giovane al quale è rivolto.

La prima puntata ha subito introdotto i telespettatori nel mondo del jet set internazionale dei ragazzi, giovani e molto ricchi, che amano raccontare sui social media la loro vita fuori dagli schemi comuni. Un fenomeno diventato virale su Instagram nel corso degli ultimi mesi e che ha contagiato anche il nostro Paese.

“Rich Kids of Social Media” ha presentato le storie di Emir, erede di un impero immobiliare, Cheshire, che è solita andare a prendere i suoi amici con l’autista a bordo della sua Bentley, Abdullah, che prende il suo jet privato per andare a pernottare nella suite più esclusiva del The Shard a Londra, e Taylor, che ama farsi fotografare mentre fa il bagno nel vino rosso.

Insomma una ostentazione di denaro oltre i limiti del consentito che ha coinvolto anche le reti generaliste. E’ stata Rai 2, infatti, a trasmettere lo scorso autunno, un programma dal titolo Giovani e ricchi che ha mostrato ragazzi “nati super miliardari” che hanno fatto di tutto per catturare la curiosità del pubblico e dei loro coetanei. Il maggior mezzo per mettere in evidenza il proprio stato privilegiato, è naturalmente Instagram su cui postano in continuazione, immagini della loro provilegiata esistenza quotidiana. Troppa ostentazione dà fastidio e suona come un insulto per la maggior parte delle persone che non riescono ad arrivare a fine mese e soprattutto per i giovani che non riescono a trovare un’occupazione.

{module Pubblicità dentro articolo}

Questi i riferimenti di MTV Italia 

online su mtv.it, Facebook, Twitter, Instagram e G+.

Per chi volesse commentare le puntate su Twitter, l’hashtag  da utilizzare è #RichKids Of Social Media.



0 Replies to “Rich Kids of Social Media, il discutibile trend di ostentare la ricchezza in tv”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*