Isola 2018 | Striscia svela i trucchi della produzione


Isola 2018 | Striscia svela i trucchi della produzione. Il TG satirico di Antonio Ricci continua a cavalcare le polemiche del droga gate. Adesso smaschera quelli che, a suo dire, sono i trucchi a cui ricorre la produzione nelle nomination.


Nuova puntata del TG satirico di Antonio Ricci che svela risvolti inediti dell’affare droga gate. Nell’appuntamento di mercoledì 28 febbraio, Ficarra e Picone hanno continuato a cavalcare le polemiche scaturite dalla dichiarazione di Eva Henger che aveva detto di aver visto Francesco Monte fumare marijuana.

Ma al di là delle polemiche sugli stupefacenti che sarebbero stati introdotti nel reality, Striscia ha acceso i riflettori su altri eventi discutibili.

Nella puntata di due giorni fa aveva fatto ascoltare due prove audio nel corso delle quali Chiara Nasti e Nadia Rinaldi riferivano di essere state interrogate dalla produzione, nella persona di Andrea Marchi, perché interessata a sapere il nome del naufrago che ognuno avrebbe votato nel corso delle nomination. Era così venuto fuori che Filippo Nardi, gradito alla produzione, doveva restare di più sull’isola e non essere nominato. Ma, causa del televoto, l’ex gieffino era stato mandato via dal gioco. Secondo Striscia la Notizia pur di farlo rimanere in gara, era stato spedito sull’isola che non c’è, una rivisitazione dell’ultima spiaggia o anche della playa Soledad. Nella puntata del 27 febbraio Filippo Nardi era stato raggiunto da Paola Di Benedetto. In questo modo l’obiettivo di farlo rimanere in gara veniva raggiunto.

Sempre secondo Striscia la Notizia non è davvero giusto che due delle naufraghe già tornate in Italia sono state rispedite di nuovo in Honduras a dispetto del voto del pubblico che ne aveva decretato l’esclusione. Stiamo parlando di Nadia Rinaldi e Cecilia Capriotti che sono già partite per Cayo Cochinos. Stessa sorte avrebbe dovuto toccare anche ad Eva Henger che però ha rifiutato categoricamente di rientrare in gioco. Al di fuori di queste dinamiche Craig Warwick perchè ha lasciato l’isola a causa di un infortunio.

Ma ecco che arriva la clamorosa rivelazione di Striscia la Notizia. Sia Nadia Rinaldi che Cecilia Capriotti, nella puntata di Domenica Live del 25 febbraio, avevano dichiarato la propria disponibilità a sottoporsi alla macchina della verità come aveva già fatto Eva Henger. In effetti era stata Barbara D’Urso a chiedere alle due naufraghe se erano disposte a ripetere l’esperienza della Henger. Posta in questi termini la domanda della D’Urso non poteva che avere una risposta positiva. Ma le due naufraghe consapevoli che forse la macchina della verità avrebbe potuto svelare quanto loro stavano nascondendo, sono letteralmente scappate accettando immediatamente di tornare in Honduras.

Questa è stata l’accusa di Striscia la Notizia che sta letteralmente accerchiando la Magnolia, casa di produzione del reality, tentando di capire finalmente la verità sul canna gate.

Il TG satirico di Antonio Ricci non approva neanche il comportamento della conduttrice Alessia Marcuzzi. Infatti ne ha messo in evidenza tutte le contraddizioni in cui è caduta nel corso delle ultime puntate e soprattutto durante gli incontri avuti con gli inviati di Striscia. Infatti Max Laudadio e Valerio Staffelli le avevano fatto ascoltare un audio che, la stessa conduttrice non aveva potuto esimersi dal giudicare sconvolgente. Sono bastate soltanto poche ore per annullare queste dichiarazioni e prendere di nuovo le difese ad oltranza della produzione.

Il TG satirico di Antonio Ricci ha promesso che non è finita qui. Ci saranno ancora ulteriori aggiornamenti.



0 Replies to “Isola 2018 | Striscia svela i trucchi della produzione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*