Pechino Express: i pellegrini dell’autostop


Considerazioni su Pechino-Express adventure show in onda su Rai2


I pellegrini di Pechino Express non smettono di implorare cibo, passaggi in auto e un tetto per dormire. I pellegrini di Pechino Express vanno a scuola dai bambini per imparare a contare fino a dieci nella lingua locale, solo per poter salire su un’auto e arrivare alla prossima meta. I pellegrini di Pechino Express contiuano a sfoderare quel dirty language che i bip della regia ignorano con determinazione. In queste condizioni i pellegrini di Pechino Express sono arrivati a farsi conoscere anche dagli italiani, oltre che dagli abitanti dei luoghi che sono stati costretti ad attraversare in nome del cachet concordato.

Con il trascorerre delle puntate, la dura legge del gioco, delle marce forzate e delle prove da superare, ne sta consumando le resistenze fisiche. E si sono delineati per bene i caratteri e le personalità delle varie coppie in gara tra le quali, però, c’è poca interazione. Tra tutte la coppia trash per eccellenza, formata da quelli che su Twitter oramai vengono chiamati solo mamma e figlio, ovvero Simona Izzo e Francesco Venditti.Peccato che siano stati eliminati. Non prima di aver sonoramente litigato: lui, il figlio si è scagliato contro la mamma intimandole addirittura di stargli lontana, dopo il tentativo della genitrice di fargli una carezza, a seguito di un malore del giovane Venditti. Lei ha smesso l’atteggiamento da signora del bel mondo in esilio forzato che deve fare a meno della cipria preferita e ha tentato di mostrare il volto umano della madre. Invano, forse.

Pechino Express è un format nuovo per i telespettatori italiani che sta riscuotendo gran successo nell’Europa del Nord e negli USA. Contiene degli elementi nuovi per un reality show, come la mancanza  del conduttore in studio, delle nomination e del televoto. E permette la conoscenza non convenzionale di molti paesi attraversati dai pellegrini dell’autostop, soprattutto delle usanze locali al di fuori dei soliti circuiti turistici. Andava però presentato meglio. Nel senso che avrebbe dovuto essere sperimentato attraverso strisce quotidiane durante i mesi estivi, e non mandato allo sbaraglio facendolo precipitare fin dala prima puntata al di sotto del 7%, share del tutto insufficiente per una prima serata anche di Rai2.

Solo con un’accurata preparazione del pubblico all’evento, poteva essere mandato in onda durante un periodo così importante come l’autunno, soprattutto perchè  la produzione di Pechino Express è notevolmente dispendiosa. Allora, per guadagnare ascolti non basta aver lasciato scoperte le parolacce che alcuni dei concorrenti si lasciavano sfuggire durante il lungo viaggio, non basta la presenza di Emanuele Filiberto, al posto del quale doveva esserci un personaggio più spiritoso che valorizzasse ironicamente ma senza volgarità, le gaffe e i comportamenti dei concorenti. Per intenderci, mi riferisco ad una Vladimir Luxuria oppure ad una Simona Ventura. Il principe non ha il dono della battuta sagace e pungente.Per conquistare il pubblico da subito, come accadde all’Isola dei famosi, ci voleva altro.

  E non basta aver mandato in onda immagini alquanto discutibili, come i concorrenti che davano di stomaco sotto i riflettori senza che la telecamera distogliesse il suo occhio da loro. Nessuno ha pensato che, nell’ora in cui sarebbe andato in onda, gli italiani potevano essere a tavola?

Infine, gli ascolti: sono leggermente risaliti rispetto alla prime due puntate, quasi catastrofiche.La terza puntata ha conquistato due punti di share, arrivando all’8,09%, la quarta si è assestata sull’8%. Con una buona sperimentazione, Pechino Express, poteva diventare un successo.



One Reply to “Pechino Express: i pellegrini dell’autostop”

  • veronica

    a me piace molto pechino express, per?_ pi?_ continuo a guardarlo e pi?_ mi sembra che le stanze che trovano i concorrenti per dormire siano troppo perfette e un p?_ tutte uguali….il bel letto con coperte nuove, le pareti perfettamente dipinte, niente in disordine, aria condizionata o ventilatore……come fanno a trovare sempre stanze cos?? in ordine e perfette in luoghi e case che sembrano cos?? poveri?
    Certamente Ռ gi?_ tutto preparato……..o ci fanno passare per cos?? studipi da credere che sia tutto vero e casuale……
    ciao

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*