Sabrina Ferilli: è meglio senza di te


Recensione della miniserie Nè con te nè senza di te


Sabrina Ferilli è tornata. Dopo anni trascorsi a far la tata su Canale 5 (nella serie Anna e i cinque), rientra su Rai1. La miniserie di cui l’attrice è protagonista ha per titolo Né con te né senza di te e va in onda in due puntate su Rai1.  Si tratta di una fiction in costume, ambientata nel 1848, quando l’Italia era percorsa dai moti insurrezionali contro il dominio austriaco. Una fiction patriottica, dunque, di cui abbiamo visto la prima parte.

Sabrina Ferilli è la protagonista accanto a Francesco Testi, considerato uno degli attori più affascinanti. La presenza in video della Ferilli nel ruolo di attrice, è un mistero rimasto irrisolto negli anni che neppure Roberto Giacobbo saprebbe districare. Alla non più tenera età di 48 anni, infatti, interpreta il ruolo di Francesca una giovane ragazza del popolo innamorata di un coetaneo, il nobile e bellissimo Testi che però deve sposare una ricchissima ereditiera (Barbara Livi) per salvare la famiglia dal fallimento.Miracoli dei truccatori che spesso riescono laddove fallisce la stessa chirurgia plastica.

Comincio col dire che la Ferilli, tradizionalmente poco credibile nelle parti che interpreta, qui lo è ancora di più. Calata in un feilleton più grande di lei, nonostante il suo personaggio sia ispirato ad una donna realmente esistita, riempie l’inquadratura solo della sua persona, senza che la recitazione riesca a penetrare nella drammaticità della vicenda. E ha una sola espressione, sia quando vuole  esprimere felicità, sia quando invece è triste e si dispera. Insomma, tra un dramma e l’altro, sembra di vederla, all’improvviso, rivolgersi con intensa foga ai telespettatori e dire: beato chi so fà, il sofà. Se non lo fa nella fiction,ecco che accade  durante le interruzioni pubblicitarie: non è mai mancato lo spot in cui la Ferilli è testimonial di quel determinato tipo di divani. Inoltre si nota ad occhio nudo che esiste una differenza di età tra i due protagonisti che con molta fatica si calano nel ruolo de due innamorati.

Ma qualcosa di positivo esiste pure nella miniserie: innanzitutto i paesaggi e gli ambienti: sono quelli della campagna laziale. Gli esterni sono stati infatti girati tra i boschi di Anzio, Gaeta, Bracciano, Tivoli con scorci davvero bellissimi. Il che significa che finalmente siamo in presenza di una fiction girata in Italia. Inoltre qualche buona interpretazione c’è. Quella di Isa Daniele, attrice di grande spessore che riesce con la sua bravura a far dimenticare tutti i personaggi in cui si è calata in passato per identificarsi ogni volta con quello attuale. Isa Daniele è l’anziana Filomena, molto vicina alla protagonista.

Naturalmente tutta la vicenda dei moti risorgimentali è in secondo piano nella sceneggiatura che punta soprattutto sulla love story tra i due protagonisti.



0 Replies to “Sabrina Ferilli: è meglio senza di te”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*