In treatment, parla Isabella Ferrari


Intervista ad Isabella Ferrari new entry della serie in onda su Sky Atlantic e Sky Cinema cult


È una delle new entry della seconda stagione di In Treatment, serie di Sky Atlantic al debutto questa sera con 35 episodi diretti da Saverio Costanzo. Protagonista Sergio Castellitto, che interpreta lo psicanalista Giovanni Mari, nelle nuove puntate ci sarà tra gli altri anche Isabella Ferrari.

Abbiamo incontrato l’attrice in occasione della conferenza stampa di presentazione, svoltasi alla Casa del Cinema di Villa Borghese.

 {module Pubblicità dentro articolo}

Nella serie Isabella Ferrari ha dato il volto a Mara Gentili, personaggio che, ci lascia intuire, instaurerà con il dottor Mari un legame che andrà al di là della semplice amicizia. Ormai giunto al capolinea il matrimonio di Mari infatti, l’incontro con Mara si tinge si nuove sfumature. La donna del resto, è stata il primo vero amore del protagonista, la fidanzata con cui ha condiviso tempi felici: una figura che, insomma, rappresenta un periodo che il dottore ricorda con piacere.

Per il protagonista, Mara costituisce l’imprevisto inatteso: il venerdì, giorno in cui lei è in analisi dalla terapeuta di Mari, i due si incontreranno casualmente. La donna sta attraversando un momento piuttosto complesso: è infatti in crisi con il marito, e l’aver ritrovato Mari, anche per lei rappresenta il ricordo di anni spensierati.

Attraverso le sedute e il rapporto che si creerà nuovamente tra di loro, entrambi arriveranno a nuove consapevolezze: il protagonista in particolare, rifletterà sulla situazione con i figli e, insieme alla terapeuta Anna, analizzerà la figura del padre.

Riguardo eventuali progetti futuri, la Ferrari anticipa l’uscita di un film per il cinema: il 26 novembre arriverà nelle sale la commedia Uno per tutti, in cui affiancherà Giorgio Panariello. La regia è di Mimmo Calopresti.

Questa è la settimana terapeutica del dottor Mari con gli appuntamenti in tv.

Lunedi:
Il lunedì è dedicato a Irene, interpretata daMaya Sansa, avvocato di successo con decine di clienti importanti e che sta ancora lottando contro il risentimento nei confronti di Giovanni causato dalle loro sedute di 20 anni prima. Irene è il legale ad essersi occupato della difesa del Dr. Giovanni Mari nel caso della morte di Dario Tebaldo. Ora Irene ricomincia la terapia con lui per gestire un tormentato desiderio di maternità.

Martedì
Il martedì prosegue la vicenda della ex coppia Pietro (Adriano Giannini) e Lea (BarboraBobulova) che accompagnano in terapia il figlio Mattia (Francesco De Miranda)travolto dal devastante divorzio dei suoi genitori.

Mercoledì
 Il mercoledì è il giorno di Guido (Michele Placido), stressato CEO di una grande azienda che si lamenta di soffrire di insonnia negando a se stesso la resistenza di una moltitudine di altri problemi radicati nella sua psiche, tra cui i problemi con sua figlia Lavinia(Alba Rohrwacher).Sarà proprio quest’ultima che affiancandosi in terapia con il padre lo aiuterà a far emergere le sue emozioni.

Giovedì
Il giovedì l’appuntamento è con Elisa, che ha il volto diGreta Scarano, una giovane studentessa di architettura che si rifiuta di dire alla propria famiglia di avere il cancro. L’incedere della malattia e la terapia lacostringeranno ad affrontare i reali motivi delle sue scelte.

Venerdì

Il venerdì Giovanni Mari lo dedica all’incontro con la sua terapeuta Anna (Licia Maglietta). Sarà proprio in una di queste occasioni che rincontrerà il suo primo amore Mara (Isabella Ferrari), a sua volta in terapia per una crisi matrimoniale.Mara incarna per Giovanni il ricordo di anni felici e spensierati, Ed è grazie a lei che Giovanni si troverà a parlare delpadre con Anna e a riflettere sui possibili errori che sta compiendo nei confronti dei figli.



0 Replies to “In treatment, parla Isabella Ferrari”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*