Gli ultimi giorni di Michael Jackson il 4 febbraio su Crime+ Investigation


Gli ultimi giorni di Michael Jackson il 4 febbraio su Crime+ Investigation. Il film ricorda il re del pop Michael Jackson attraverso le fasi più importanti e dolorose della sua vita privata e artistica. La pellicola è trasmessa per l'Italia in esclusiva.


Crime+ Investigation propone domenica 4 febbraio in prima serata alle 21:00, il film dal titolo “Gli ultimi giorni di Michael Jackson“. L’obiettivo è ripercorrere gli ultimi anni di vita del re del pop, amatissimo in tutto il mondo che è riuscito ad avere il maggior successo commerciale di tutti i tempi grazie alle sue interpretazioni ed al contributo dato non solo nella musica ma anche nella danza e nello spettacolo.

 

Viene ricostruita non solo la carriera professionale dell’artista ma anche uno spaccato della sua personalità. Michael Jackson è stato un’icona per milioni di persone in tutto il mondo ed è stato universalmente riconosciuto come un ballerino di notevole qualità.

Il film ripercorre tutti i suoi successi discografici tra cui il record conquistato per le copie vendute con l’album “Thriller“.

Viene anche fatta una riflessione sull’artista che ha segnato in maniera indelebile la storia musicale degli ultimi 40 anni.

Per quanto riguarda la vita privata, è stato troppo spesso al centro dell’attenzione mediatica per le polemiche che si sono innescate riguardo molti atteggiamenti e scelte di vita discutibili.

Gli ultimi giorni di Michael Jackson | le polemiche sull’artista

Intanto il film ricorda le polemiche che si sono scatenate anche in occasione della morte di Michael Jackson, avvenuta il 13 giugno del 2009.

Tra le bufere che gli sono precipitate addosso ricordiamo soprattutto le accuse di abusi sessuali sui minori. Michael Jackson fu accusato di pedofilia. Il 13 giugno del 2005 dopo 5 mesi di processo l’artista venne assolto. Ma nonostante la sentenza positiva, intorno a lui continuava ad esistere un muro di sospetto che non riuscì a crollare nel corso degli ultimi anni. Insomma dell’artista si cominciava a non fidarsi più.

Il film “Gli ultimi giorni di Michael Jackson” è ispirato all’omonimo bestseller scritto dai suoi due fedelissimi bodyguard: Bill Whitfield e Javon Beard.

I due erano legati a Jackson ed hanno raccontato molti degli aspetti positivi della vita dell’artista. In particolare si sono soffermati sull’amore che nutriva per i suoi figli. Ma non mancano neppure nel libro e quindi nel film, tutti i retroscena dolorosi dei due anni finali della sua vita.

Naturalmente gli ultimi giorni della sua esistenza vengono analizzati con attenzione. Michael Jackson muore a 50 anni, ucciso da una overdose di farmaci che, secondo la versione ufficiale, gli sono stati somministrati per errore dal suo medico personale Conrad Murray.

Già in precedenza erano stati anni bui per la popstar. In effetti il periodo più drammatico per la sua vita personale e professionale inizia proprio nel 2005 e si conclude con la morte avvenuta a giugno del 2009. Ricordiamo che l’artista era in procinto di preparare un tour mondiale che sarebbe partito da Londra dopo circa un mese.

A nove anni dalla sua tragica scomparsa “Gli ultimi giorni di Michael Jackson” vuole riportare all’attenzione del pubblico il re del pop facendolo rivivere grazie all’attore Navi, il celebre imitatore che lo ricorda perfettamente dal punto di vista fisico ma anche nelle movenze.



0 Replies to “Gli ultimi giorni di Michael Jackson il 4 febbraio su Crime+ Investigation”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*