“Viaggio nella bellezza” su Rai Storia a partire dall’11 gennaio


Torna su Rai Storia da lunedì 11 gennaio un nuovo appuntamento con il programma “Viaggio nella bellezza”. ​Si tratta di un progetto realizzato in collaborazione col Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del turismo. In tutto sono documentari e prodotti multimediali finalizzati alla promozione e alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano. Il fine è aiutare i telespettatori a conoscere e a capire il patrimonio di bellezze archeologiche e bibliografiche del nostro paese.

Torna su Rai Storia da lunedì 11 gennaio un nuovo appuntamento con il programma “Viaggio nella bellezza”. ​Si tratta di un progetto realizzato in collaborazione col Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo. In tutto sono documentari e prodotti multimediali finalizzati alla promozione e alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano. Il fine è aiutare i telespettatori a conoscere le bellezze archeologiche e monumentali del nostro paese.

 La puntata di lunedì 11 gennaio ha per titolo “abitare nella preistoria: le palafitte dell’arco alpino“.  Scoperte più di un secolo e mezzo fa sono state riconosciute dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. Le palafitte dell’arco alpino rappresentano uno straordinario serbatoio archeologico che raccontano una delle avventure umane più importanti della Preistoria recente. {module Pubblicità dentro articolo}

Siamo in presenza di un mondo affascinante situato nell’area gardesana che arriva finofino alle palafitte del Lago di Varese continuando fino ai siti del Trentino, di Molina, di Legro e di Flavè.Palafitte dell'arco alpino

Il documentario in prima visione tv racconta come a partire dal VI millennio a.C. diversi gruppi umani si erano insediati in ambienti umidi trovati a nord e a sud delle Alpi. Quegli ambienti più si addicevano alle condizioni di vita esistenti a quel tempo. Questi gruppi umani hanno piantato dei pali nel terreno e hanno costruito grossolanamente quelli che gli archeologi del futuro hanno chiamato villaggi di palafitte o villaggi lacustri. 

Con il tempo però questi siti sono stati abbandonati e con il passare delle epoche sono stati sommersi dall’acqua o addirittura inghiottiti dalle torbiere. Però questa situazione ha fatto sì che potessero essere conservate nel tempo. Infatti sigillate in un ambiente umido e al riparo dal contatto nocivo con l’aria, le palafitte hanno trovato una condizione perfetta per potersi conservare negli anni, nei secoli e nei millenni. Non solo, ma si sono conservati anche materiali organici più deperibili. Ed è questa la grande bellezza delle palafitte dell’arco alpino. Gli archeologi hanno infatti trovato in legno preistorico, persino gli scarti alimentari e i resti dei semi di alimenti. Frammenti di cibo hanno così sfidato i millenni e sono arrivati fino a noi consentendo agli archeologi di mettere insieme un eccezionale archivio importantissimo per conoscere la vita quotidiana delle prime società agricole.{module Pubblicità dentro articolo}

Il programma Viaggio nella bellezza è già andato in onda su Rai Storia. Una serie precedente che ha raccontato sempre la ricchezza del patrimonio artistico e culturale del nostro paese ma in epoca più recente.



Potrebbe interessarti anche:


One Reply to ““Viaggio nella bellezza” su Rai Storia a partire dall’11 gennaio”

  • Luigi Griva

    LE PALAFITTE NELL’ARCO ALPINO :
    bel lavoro di sintesi, con interessanti aggiornamenti sulla evoluzione della ricerca , e sui risultati salienti .
    Imponenti i cantieri intrapresi nel Veneto e in Lombardia: peccato che in Piemonte ci si sia fermati:
    eppure il seme l’avevamo gettato …
    Luigi di Viverone

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*