Superquark | Piero Angela e i predatori nel Circolo Polare Artico


Piero Angela torna questa sera su Raiuno alle 21:30 in prima serata con la seconda puntata del ciclo estivo di Superquark. L'attenzione sarà puntata sugli animali che abitano al Circolo Polare Artico. In particolare si tratta di un documentario realizzato dalla BBC che apre la prima parte dell'appuntamento ed è dedicato al mondo dei predatori.

Piero Angela torna questa sera su Raiuno alle 21:30 in prima serata con la seconda puntata del ciclo estivo di Superquark. L’attenzione sarà puntata sugli animali del Circolo Polare Artico. In particolare si tratta di un documentario realizzato dalla BBC che apre la prima parte dell’appuntamento ed è dedicato al mondo dei predatori.

Angela mostrerà il lungo inverno del Circolo Polare Artico al quale devono sopravvivere lupi, volpi e orsi bianchi. Una vera e propria lotta per uscire indenni da un lunghissimo periodo in cui le condizioni climatiche sono pessime e riesce a non soccombere solo chi ha forza e maggiore determinazione. Caratteristiche presenti in questi animali la cui vita è davvero legata alle condizioni climatiche e dal cibo che possono riuscire a trovare. 

Molti sono gli argomenti trattati da Angela nella puntata odierna. Tra questi, rimanendo nel mondo degli animali, vedremo come sia possibile decodificare il DNA dei cani. Tutto ciò renderà possibile in un futuro molto prossimo il miglioramento della salute degli animali domestici a quattro zampe. E’ un servizio molto affascinante che mette anche in evidenza come siano mutate le tecniche utilizzate nel settore umano e in quello animale per il DNA (acido desossiribonucleico).

Nel settore prettamente scientifico verrà mostrata la rilevazione delle onde gravitazionali previste già da Albert Einstein che è avvenuta l’undici febbraio del 2016. Piero Angela insieme agli ospiti in studio mostra quali saranno i nuovi orizzonti che questa scoperta aprirà nel mondo della Scienza e della tecnologia.superquark piero angela e i predatori del circolo polare artico

Passiamo adesso ad argomenti molto più semplicistici almeno in apparenza. Come è possibile l’applicazione della tecnologia ai servizi igienici: questo è il tema del prossimo servizio in onda nel corso della puntata. Tutto nasce da un’idea di Bill Gates per aiutare quelle aree del pianeta Terra nelle quali i colibatteri causano ancora infezioni e quindi malattie che possono degenerare e portare anche alla morte. Angela mostrerà un filmato che spiegherà come si possa debellare questo pericolo.

In un successivo servizio vedremo l’addestramento dei piloti dell’Eurofighter Typhoon alle prese con un caccia super tecnologico che può anche raggiungere i 2500 chilometri orari. E sempre rimanendo in ambito militare assisteremo ad un altro documentario nel quale ci verranno spiegate le abitudini alimentari dei soldati italiani durante la prima guerra mondiale. 

In campo medico viene proposto un servizio sulla placenta e su alcune utilizzazioni attraverso l’uso di un nuovo microchip.

Anche questa sera non mancheranno le rubriche presenti nella parte finale del programma. Nello spazio “per come si fa” ci parleranno della sovrappopolazione e dei flussi migratori.

Per la rubrica “dietro le quinte della storia” in primo piano la guerra del 15-18. L’educazione alimentare è protagonista dello spazio per la “scienza in cucina“. Infine per la rubrica “polvere di stelle” si torna a parlare della scoperta delle onde gravitazionali.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Superquark | Piero Angela e i predatori nel Circolo Polare Artico”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*