Argo dal primo marzo su Rai Storia con Valerio Massimo Manfredi


Torna "Argo" il magazine televisivo tematico affidato a Valerio Massimo Manfredi. Il primo appuntamento del nuovo ciclo è fissato per mercoledì primo marzo su Rai Storia alle 21:10.

Torna “Argo” il magazine televisivo tematico affidato a Valerio Massimo Manfredi. Il primo appuntamento del nuovo ciclo è fissato per mercoledì primo marzo su Rai Storia alle 21:10.

Dopo il gradimento di pubblico ottenuto con la prima edizione, lo storico Valerio Massimo Manfredi torna con il programma dedicato ad eventi che hanno un filo rosso in comune tra il passato e il presente. Insomma una narrazione che parte dalle epoche lontane ed arriva ai giorni d’oggi facendoci intravedere una continuità spiegata puntata dopo puntata dal padrone di casa. Nel primo appuntamento il tema fondamentale è il corpo. 

Il titolo del programma si ispira alla mitica nave che portò Giasone e gli Argonauti alla conquista del vello d’oro.

Valerio Massimo Manfredi immagina che dal ventre fantastico della mitica imbarcazione lui possa scegliere il tema centrale di ogni puntata. Di questo tema vengono tracciate le origini più antiche, soprattutto quelle mitologiche. E poi attraverso servizi realizzati dagli inviati del programma, si determinano i contatti ed i punti di connessione dell’argomento in esame dal passato fino ad oggi. Si cercano cioè tracce e storie nei secoli più recenti.

Inoltre vengono proposti reportage e servizi realizzati proprio nei luoghi che sono stati il palcoscenico dei fatti di cui ci si occupa. Vengono analizzati personaggi significativi del passato, si rievocano memorie e testimonianze degli anni trascorsi, si realizzano approfondimenti sempre sui tempi di puntata, con il contributo di esperti in studio. Nel corso della discussione e attraverso i reportage effettuati, i telespettatori conosceranno una serie di curiosità sorprendenti che emergono dal passato e si allungano fino ai giorni d’oggi.valerio massimo manfredi storico

Il tema del primo appuntamento, come vi abbiamo detto, è il corpo. Valerio Massimo Manfredi analizza il significato del corpo attraverso la scoperta di storie, miti, leggende, personaggi caratteristici ed emblematici ad esso legato.

Uno dei servizi è dedicato a piazzale Loreto. Qui il corpo di Benito Mussolini sarà analizzato attraverso gli approfondimenti degli storici in studio. Ma corpo violato significa anche gli stupri di guerra, avvenuti in Italia nel secondo conflitto mondiale.

Sempre inerenti al corpo ecco argomenti legati al cibo. Lo storico Valerio Massimo Manfredi mette in corrispondenza i digiuni mistici di santi e religiosi che avvenivano nel corso dei secoli passati, soprattutto nel Medioevo, con quelli di oggi. Ma non si tratta di digiuni mistici, bensì di anoressia considerata una vera e propria malattia. {module Pubblicità dentro articolo}

Questi sono solo alcuni degli argomenti di cui si occuperà il conduttore nella prima puntata.

Sempre con il tema inerente al corpo, Valerio Massimo Manfredi condurrà di telespettatori nel museo Luigi Cattaneo di Bologna per ammirare le cere anatomiche conservate in quel luogo. Ma verrà mostrata anche la bellezza dei corpi allenati per le gare sportive tra cuile Olim piadi. In particolare viene raccontata la storia della Reale Società Ginnastica di Torino. Infine si conclude con il doping negli anni della guerra fredda.

La regia è di Claudia Mencarelli.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Argo dal primo marzo su Rai Storia con Valerio Massimo Manfredi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*