“Italie invisibili” su Sky Arte dal 5 giugno in prima serata


Tornano su Sky arte le "Italie invisibili". L'appuntamento con le città d'arte ed i luoghi del nostro paese che sono stati testimoni e protagonisti dello sviluppo culturale, è su Sky arte tutti i lunedì a partire da questa sera alle 21:15.


Tornano su Sky Arte le “Italie invisibili“. L’appuntamento con le città d’arte ed i luoghi del nostro paese che sono stati testimoni e protagonisti dello sviluppo culturale, è su Sky Arte tutti i lunedì alle 21:15.

Il programma cerca di portare in primo piano quei luoghi meno conosciuti ma che sono ricchi di storia è di un passato pieno di significato culturale.

Come “Le città invisibili” di Italo Calvino, la serie di Sky Arte ha l’obiettivo di rievocare luoghi lontani e spesso dimenticati.

In particolare si parlerà della Terra del Sole capitale di una regione esistente fino al 1923, la Romagna Toscana: una città fortificata che era il coronamento del sogno di Cosimo I de’ Medici, il cui obiettivo era creare una città secondo le regole dell’armonia rinascimentale.

Ma questo viaggio di Sky Arte è anche all’insegna dei misteri e dell’esoterismo. Ogni puntata avrà una durata massima di circa mezz’ora.

Una particolare attenzione viene data allo Stato Borromeo e all’Isola Bella. In un excursus tra passato e futuro il programma rappresenta anche un viaggio tra Oriente e Occidente. Perché nei secoli scorsi la cultura orientale ha influenzato molto quella italiana e vedremo in quale misura.

isola bella arcipelago borromee

Successivamente ci si muove sulle orme di Federico da Montefeltro e del Ducato di Urbino: uno staterello piccolo e isolato dal punto di vista geografico ma che ha saputo imporsi nel mondo. E la puntata dedicata da Sky Arte a questo piccolo gioiello ci mostrerà quale sia stato il ruolo che ha giocato nella storia non solo italiana. Poi ancora ecco i riflettori puntati sulla storia della Repubblica di Amalfi, una città che è stata un punto di incontro commerciale e artistico tra Oriente e Occidente.

Dunque siamo in presenza di un’Italia poco conosciuta che viene rappresentata anche attraverso imprese spesso visionarie dei protagonisti di puntata. Ne è un esempio proprio l’appuntamento d’esordio che si occupa del titanismo della famiglia Borromeo. I Borromeo nel 1400 trasformano un feudo in un arcipelago di isole fluttuanti come una sorta di galeone sulle isole del lago Maggiore.

Oggi le isole Borromee sono più conosciute come l’arcipelago delle isole Borromee, situato nel lago Maggiore in un braccio di lago chiamato proprio Golfo Borromeo. La puntata mostrerà anche l’Isola Bella che possiede un giardino particolare con fioriture multicolori presenti durante tutto l’anno. Nell’isola Madre è spettacolare la presenza di una numerosa fauna. L’isola dei Pescatori invece è l’unica ad essere abitata da una piccola comunità in maniera stabile. A tutt’oggi la famiglia Borromeo è ancora proprietaria dell’Isola Bella e dell’isola Madre.



0 Replies to ““Italie invisibili” su Sky Arte dal 5 giugno in prima serata”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*