Fuori quadro, Bonito Oliva si occupa di Nutrimenti


Il cibo nella storia dell'arte è il tema dell'ultima puntata di Fuori quadro con Achille Bonito Oliva

 Ha per tutolo Nutrimenti l’ottava ed ultima puntata di Fuori quadro. Il programma ideato e condotto da Achille Bonito Oliva su Rai3 conclude il suo secondo ciclo. L’appuntamento è alle 13,25. Ospiti: in studio con il padrone di casa saranno Rikrit Tiravanija e Gianfranco Barucchello

La puntata affronta un tema molto sentito attualmente: quello delle creatività legata al cibo e all’alimentazione.In altre parole il critico indaga sull’importanza che hanno avuto i “Nutrimenti” nella storia dell’arte. Sarà un lungo excursus che parte dalle Ultime cene e arriva alla modernità. Bonito Oliva ne illustra le caratteristiche salienti. Questa tematica legata al cibo è anche un omaggio al tema principale dell’EXpò che ha come obiettivo “nutrire il pianeta”.

Dopo essere apparsi come motivi iconografici in dipinti a tema sacro, come le Ultime cene, gli alimenti assumono il ruolo di protagonisti di ricerche formali nelle “nature morte”, per poi diventare tema di pittura, e simboli di nuove socialità, con i Dejeuner sur l’erbe degli Impressionisti.

Futurismo, Dadaismo e Surrealismo hanno poi messo in scena gli oggetti della vita quotidiana, cibo compreso, aprendo la via alla Pop Art dove c’è una vera e propria apologia del cibo.

Oldenburg da una parte e l’ultima cena di Warhol dall’altra. Il cibo come occasione di un consumismo progressivo ed esasperato fino al trash e le opere assumono le forme dilatate ossessive di un immaginario  collettivo ed infantile allo stesso tempo. Progressivamente il cibo in ogni caso diventa materia di indagine di riflessione, e anche di analisi delle materie prime che scarseggiano in una parte del mondo e sono fin troppo abbondanti in un’altra parte.
Il cibo diventa anche momento di riconquista, di assestamento, di risarcimento. Diventa un nutrimento che si allarga socialmente in un ambito collettivo e diventa materia  di scambio, assume il senso di una responsabilità anche di una solidarietà, dove il mangiare significa effettivamente un nutrimento globale dell’umanità.

Presente anche nell’ultima puntata Marta Perego che intervista Giulia Putaturo una restauratrice che svelerà alcune delle tecniche per riportare i dipinti al loro antico splendore.

La seconda edizione di Fuori quadro è in onda dallo scorso giugno

Qui il rapporto tra arte e natura come lo ha raccontato Bonito Oliva..



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “Fuori quadro, Bonito Oliva si occupa di Nutrimenti”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*