logo


Luca Zingaretti in Il commissario Montalbano

 Regista storico della serie nota in tutto il mondo Il Commissario Montalbano trasmessa da Rai1, Alberto Sironi firma anche le prossime due puntate in onda il 22 e il 29 febbraio, con protagonista il noto commissario di Vigata. Abbiamo incontrato Alberto Sironi che ha diretto, oltre Montalbano molte altre fiction tra cui Salvo D'Acquisto e il Pinocchio interpretato da Bob Hoskins. Il regista ha parlato a tutto campo dello stato della fiction in Italia.

Qual è a suo parere il genere di fiction più gettonato nel nostro paese?

La nostra fiction è stata fortemente influenzata dalla lunga serialità americana. Ciononostante il telefilm, ovvero il tv-movie, è meno diffuso nel nostro paese. E' un tipo di struttura narrativa che incatena di meno il pubblico e ne suscita in maniera minore la curiosità. 

Les revenants mariee

Dunque il romanzo televisivo dovrebbe essere soltanto seriale? 

Le serie lunghe come Downton Abbey o Les Revenant rappresentano prodotti di grande spessore che affondano le radici nel romanzo dell'Ottocento, quei romanzi che apparivano, a puntate, sui giornali e sui settimanali. Due scrittori rappresentativi di questa tendenza furono Victor Hugo e Eugène Sue.

Pensa che gli italiani siano in ritardo rispetto alla fiction straniera?

Di prodotti lunghi abbiamo visto soltanto Gomorra e La banda della Magliana rappresentata in Romanzo Criminale: tutto il resto è ancorato a miniserie che sul mercato non sono facilmente vendibili.

Perché allora si continuano a produrre miniserie? 

É un problema che non ha una facile soluzione, bisognerebbe prevedere prodotti adatti ad un mercato internazionale. Penso ad esempio alla serie ZeroZeroZero di Roberto Saviano che è prodotta in lingua inglese. Un modo di girare che dovrebbe essere usato anche in Italia. Speriamo che la riforma Rai possa fare qualcosa in questo settore, limitare il numero di miniserie e dare maggiore impulso alle serie di qualità.

Crede sia questo il motivo per cui Il commissario Montalbano è uno dei prodotti più venduti nel mondo?

Sicuramente sì. Il commissario Montalbano è un prodotto che funziona indipendentemente da tutte le logiche che regolano la produzione e i diritti.

Qual è la sua opinione sul proliferare delle serie spagnole in Italia e sul loro successo?

Probabilmente il pubblico si abitua a vedere prodotti di non alta qualità nei quali, però, trova situazioni familiari e consolidate in epoche lontane. Mi riferisco, solo per citare un esempio, ai grandi cortili delle vecchie case. Qui le donne si riunivano per chiacchierare e fare pettegolezzi sui vicini di casa. Con questo voglio dire che il dialogo delle soap opera è più tradizionale rispetto a quello moderno e lo si può trovare ancora oggi nelle botteghe di quartiere. Sotto questo aspetto la soap opera conserva un certo fascino perciò piace ad un pubblico medio.

don mattewHa visto Don Matteo, che ne pensa?

Nonostante le 10 edizioni Don Matteo raccoglie ancora ascolti stratosferici perché è un racconto popolare, consolante e consolatorio. Mutua molti aspetti dalla tradizione popolare soprattutto dal mondo di Guareschi. Ma gli autori sono stati bravi ad adeguarlo alle mode attuali infilandovi dentro anche Guest Star.

E sull'ispettore Coliandro qual è la sua opinione?

Non mi dispiace, viene rappresentato il tentativo di raccontare storie poliziesche in una maniera più spregiudicata ma efficace.

Qual è la serie che più l'ha colpita recentemente?

Mi sono interessato a "Non uccidere" in onda su Rai 3 con protagonista Miriam Leone. Un genere che credo potrebbe essere maggiormente sfruttato. Gli investimenti sono bassi e c'è il tentativo di mettere alla prova attori nuovi e di avvicinarsi al racconto popolare ma in maniera più elegante.

Ha visto 1992?

Sì, credo sia una serie contraddittoria: l'idea di base era buona, fare cioè una fiction che raccontasse nostro passato prossimo. Ma l'errore è stato di mettere insieme personaggi veri e personaggi inventati. Ad esempio Saviano in Gomorra ha utilizzato personaggi veri ai quali si è ispirato inventando i Savastano. Così ha costruito una storia che è una sorta di Padrino italiano, all'insegna di mafia, camorra e ndrangheta.

alberto sironi regista montalbanoUn attore con il quale vorrebbe ancora lavorare?

Tutti i vecchi attori di teatro, persone che si sono formate ed hanno una professionalità di grande spessore.

Una fiction che le piacerebbe dirigere?

Mi piacerebbe raccontare storie del nostro passato popolare partendo da personaggi semplici. Vorrei realizzare "il romanzo di una nazione" partendo ad esempio dal dopoguerra e arrivando fino ad oggi. 

Che tipo di letture preferisce?

Adoro Georges Simenon e negli ultimi tempi mi sono appassionato ai libri di storia.

Ultima modifica Giovedì, 04 Febbraio 2016 15:24
Marida Caterini

Giornalista, esperta di spettacoli, in particolare di televisione. È stata per dieci anni  critico televisivo de Il Giornale d’Italia  con la direzione di Luigi D’Amato. Dal 1997 si occupa per il quotidiano Il Tempo di spettacoli, soprattutto di tv. Si occupa di cultura per il sito di Panorama.

Ha collaborato in passato con le maggiori testate nazionali, tra cui Il Sole 24 ore, Il Mattino,  Il Giornale.

Ha ricoperto il ruolo di docente di Teorie e tecniche della critica televisiva nel master per laureati in Scienze della Comunicazione,  organizzato dall’Università La Sapienza di Roma.

Ha vinto  il dattero d’argento al Salone Internazionale dell’umorismo di Bordighera. . E stata titolare per tre anni della rubrica “Dietro le quinte” su Il Giornale d’Italia, analizzando, ogni settimana,  un evento di cronaca, di politica o di spettacolo sotto la lente dell’umorismo.

Lascia un commento

Gentile lettore, dopo aver premuto il pulsante "INVIA COMMENTO", attendi il messaggio dell'avvenuto invio dello stesso in attesa di moderazione senza effettuare un nuovo invio. Sarà nostra cura validare il prima possibile il commento affinchè sia visibile

Cerca nel sito

In evidenza

"Da Venezia è tutto" con Concita De Gregorio su Rai 3 dal 30…

05-08-2017 Informazione Massimo Luciani

Anche quest'anno la Rai dedica una particolare attenzione alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia giunta quest'anno alla 74esima edizione...

Vai alla news

"Selection day" e "Again" ecco le 2 serie prodotte…

05-08-2017 Soap e serie tv Riccardo Chiaravalli

 Il gigante dello streaming online a livello mondiale Netflix, ha recentemente annunciato la produzione di due serie originali made in...

Vai alla news

Patrizio Rispo: "In 20 anni di Un posto al Sole ho suonato tutte …

06-08-2017 Interviste Alessandro De Benedictis

Dopo il nostro racconto della giornata sul set di Un posto al sole e le interviste a Luca Ward e...

Vai alla news

"The Last Tycoon" dal 28 luglio su Amazon

28-07-2017 Soap e serie tv Biagio Esposito

Dopo essere stato presentato in anteprima mondiale al Festival delle tv di Montecarlo lo scorso giugno, il serial "The Last...

Vai alla news


Seguimi sui vari social network

facebook twitter google plus Youtube linkedin

 
maridacaterini.it è una testata giornalistica
iscritta dal 02/12/2015 al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015
P.Iva 05263700659
Tutti i diritti riservati - Area riservata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo