Quarto Grado questa sera sulla sentenza del marito di Elena Ceste


L'argomento principale di cui si occuperà questa sera Quarto Grado è la sentenza emessa dalla Corte d'Assise di Torino per l'assassinio di Elena Ceste. Ad occuparsene i due conduttori Gianluigi Nuzzi ed Elena Tambini (che sostituisce Alessandra Viero in congedo per maternità). L'appuntamento è questa sera su Rete 4 in prima serata alle 21:15.

L’argomento principale di cui si occuperà questa sera Quarto Grado è la sentenza emessa dalla Corte d’Assise di Torino per l’assassinio di Elena Ceste. Ad occuparsene i due conduttori Gianluigi Nuzzi ed Elena Tambini (che sostituisce Alessandra Viero in congedo per maternità). L’appuntamento è su Rete 4 in prima serata alle 21:15.

Ma ci saranno anche aggiornamenti su altri casi che hanno interessato e impressionato l’opinione pubblica. In particolare si parlerà della morte di Loris Stival e della professoressa Gloria Rosboch

Il primo tema sul quale si discuterà questa sera in studio è la conferma in appello della condanna a 30 anni di reclusione di Michele Buoninconti per l’assassinio della moglie Elena Ceste. Si farà il punto su tutte le fasi processuali che hanno interessato Michele Buoninconti. Sarà uno spazio molto ampio con ospiti ed esperti che diranno la loro opinione sulla sentenza emessa dalla Corte d’Assise di Torino.

Di questa sentenza se ne sono occupati tutti i contenitori classici televisivi basati soprattutto sulla cronaca nera. A partire da UnoMattina fino a Pomeriggio 5, il caso Ceste è tornato di nuovo in auge ed ha catturato la curiosità del pubblico abituato alla cronaca nera.elena ceste quarto grado

A seguire da Ragusa verranno illustrate le motivazioni della sentenza che ha condannato Veronica Panarello a 30 anni di reclusione per il delitto del figlio Loris Stival. Per quest’ultimo caso, il giudice per l’udienza preliminare, parla di dolo di impeto e di condotta deplorevole. Inoltre etichetta Veronica Panarello come persona menzoniera, calunniosa e manipolatrice della verità.

Inoltre gli inviati del programma si recano al Tribunale di Ivrea: qui il gup (giudice per le udienze preliminari) ha accolto la richiesta di perizia psichiatrica per Gabriele Defilippi, il ventitreenne reo confesso dell’omicidio della sua ex insegnante Gloria Rosboch. Nel processo sono imputati, a vario titolo, anche Roberto Obert e Caterina Abbattista rispettivamente amante e madre del giovane. Imputata anche Efisia Rossignoli che è però indagata soltanto per truffa. {module Pubblicità dentro articolo}

Efisia Rossignoli davanti al gup chiede di patteggiare la pena a un anno e 11 mesi per aver partecipato soltanto alla truffa ai danni dell’ignara professoressa. La truffa era stata realizzata dal Defilippi per sottrarre all’insegnante i 187.000,00 Euro che rappresentavano tutti i suoi risparmi. All’origine dell’omicidio c’era stata proprio la richiesta da parte della professoressa di riavere quel denaro che le era stato estorto con l’inganno.

Dopo tutto questo iter giudiziario, adesso si attende la perizia psichiatrica. Tale atto, realizzato dal giudice Alessandro Scialabba, ha fortemente deluso i genitori della non più giovanissima professoressa.

I telespettatori potranno rivolgersi al centralino del programma che risponde al numero 02 30 30 90 10 per segnalazioni anche nel corso della diretta. Inoltre è sempre attivo l’account Facebook del programma e l’account Twitter @QuartoGrado.



0 Replies to “Quarto Grado questa sera sulla sentenza del marito di Elena Ceste”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*