Striscia la notizia ecco la puntata che scatenò la furia di Insinna


Nuovo servizio di Striscia la notizia sui fuori onda di cui è protagonista Flavio Insinna,

 Striscia la notizia, nella puntata del 31 maggio su Canale 5, manda in onda la ricostruzione della puntata speciale di Affari Tuoi che ha avuto come protagonista la concorrente della Valle D’Aosta (7 febbraio 2015). Il servizio farà luce sulle vere ragioni che hanno provocato l’ira di Flavio Insinna nei confronti dei responsabili del programma dei pacchi di Raiuno.

Il Tg satirico di Antonio Ricci si rifà alla numerologia che, si dice nelk corso del servizio, è sempre stata ad Affari Tuoi la chiave per il tarocco. Insomma, continuano quelli di Striscia, per pilotare le puntate bisogna conoscere i numeri fortunati degli ignari concorrenti che gli autori abilmente si fanno dire durante il provino. Il numero fortunato della signora della Valle D’Aosta è il 7. E quella sera, casualissimamente, proprio nel pacco sette, il pacco ricco, ci sono 150.000 euro.

Naturalmente non è finita. A questo punto, infatti, si sottolinea nel servizio, tutti sono fiduciosi che il pacco ricco rimarrà fino al termine della puntata, spettacolarizzando il finale e facendo crescere gli ascolti.

Ma la signora manda tutti i progetti all’aria accettando l’offerta di 45.000 euro della dottoressa. La puntata a questo punto è rovinata.

Nel fuori onda, infatti, Insinna dice quello che, a suo parere, avrebbero dovuto fare i responsabili del programma: interrompere la registrazione e convincere, anche con la violenza, la concorrente valdostana a rifiutare l’offerta della dottoressa e a rientrare in gioco per salvare il finale acchiappa ascolti.

striscia insinna pacco 7

La conclusione, naturalmente, è in netto calo di interesse per i telespettatori, con gli ultimi due pacchi ormai inutili: con il 7 e i suoi 150.000 euro, che dovevano servire ad una scintillante fine di puntata, e il 15 con delle misere bretelle, proprio quelle con le quali Insinna, nei fuori onda, avrebbe voluto punire la signora valdostana. Quindi, Flavio Insinna si arrabbia perché non riesce a far vincere 150.000 euro di soldi pubblici a una concorrente.

Sottolinea il servizio di Striscia: “Capito come si gestisce il denaro per un punticino in più di share? Questi sono il professionismo e l’impegno di Insinna, con la copertura della Rai”.

La fine della lunga vicenda è affidata alle parole del Gabibbo che conclude con un commento: “Noi avremmo tante altre cose da dire, ma non peggio di quelle che ha fatto vedere di sé, ieri a Cartabianca, Insinna. Per cui ci fermiamo qua. Che Besugo” taroccone! Oh, lo facciamo per beneficenza, eh!».