X Factor 11, Camille Cabaltera: “meglio essere fuori, c’era un gioco che non mi piaceva”


La nostra intervista a Camille Cabaltera, la cantante italo-filippina delle Under Donne di Levante, eliminata nel live del 16 novembre.


Milano. Abbiamo incontrato Camille Cabaltera all’indomani dell’eliminazione nel quarto live del 16 novembre. L’esclusione, tra l’altro, si è verificata tra diverse polemiche, compresi i fischi di fronte alla scelta di Gianni Morandi (giudice d’eccezione) di salvare Rita Bellanza. Scopriamo le sue emozioni a caldo.

 

Camille, lei ha avuto una grande evoluzione all’interno del programma, è d’accordo con questa sensazione condivisa da giudici e pubblico?

Sono cresciuta sì, però, non soltanto come avete visto voi, da ragazzina a donna, ma anche sul piano musicale poiché ho potuto vedere la strada che voglio veramente percorrere, me l’ha indicata Levante. Sono, quindi, molto contenta di questa consapevolezza raggiunta.

Nel corso della settimana si è parlato della svolta sexy che ha mostrato anche dal punto di vista del look. Lei è sembrata un po’ in imbarazzo. Ne conviene?

Un po’ confesso che mi appartiene come aspetto, ma solo sul palco.

Fedez ha scritto questo tweet dopo la puntata: “Camille, non meritavi di uscire. Continua a inseguire il tuo sogno con personalità e sempre con il tuo stile”. Come si è sentita quando l’ha letto?

Mi han fatto molto piacere queste sue parole, certamente anche se non me l’avesse detto, avrei continuato a inseguirlo, ma lo ringrazio per l’incoraggiamento. Non vedo l’ora di proseguire.

Lei ha accennato a quanto sia stata importante Levante in questo percorso, è, quindi, d’accordo con le assegnazioni fatte da lei e dal suo team?

Sì, d’accordissimo. Tutti i giudici sono stati criticati su questo aspetto, non è semplice come compito.  La cosa più importante che ha fatto Levante è stata basarsi su due elementi chiave: se ci piace il brano e se ci immaginiamo sul palco mentre lo cantiamo. Ogni volta che me lo riferiva, io già iniziavo a pensare a come l’avrei fatto.

Il momento del ballottaggio l’ha condiviso con la sua compagna di team, Rita Bellanza. Quali sono state le sue emozioni?

Mi sentivo già di andare in ballottaggio essendoci Samuel e Lorenzo (con cui ha gareggiato nella prima manche, ndr); non immaginavo quello con Rita perché mi rattristava essendo rimaste solo noi due nelle Under Donne. Per fortuna non era prevista la doppia eliminazione. Levante, si merita, come giudice di andare avanti. Quando Gabriele è andato al ballottaggio, ho avvertito tra me e me “qui c’è un gioco che non mi piace e se vengo eliminata io, sono più contenta”. Se fossi rimasta dopo tutto quello che è accaduto, mi sarei sentita male.

Il pubblico non ha gradito la sua eliminazione, ha commentato che è stata sfortunata per essere stata inserita in quella manche e che fra le tre, la sua è stata la migliore esibizione…

Questo non saprei dirlo, io non volevo paragonarmi agli altri, mi sono approcciata non pensando alla gara, ma cercando di rendere al meglio. Certo, la mia manche era davvero tosta, Lorenzo e Samuel sono i più forti di questa edizione.

Pensa anche lei come Levante che quella di Manuel e Mara sia stata una strategia?

In quel momento non l’ho vista in quest’ottica, me l’hanno riferito dopo. Forse hanno anche notato quanto Gabriele volesse andare avanti, per lui è il secondo anno e di sicuro non avrebbe gradito andarsene in questo modo.

Camille, la sua scelta di provare un talent musicale è caduta subito su X Factor o desiderava tentare anche altri programmi?

A dirla tutta X Factor è stato un caso, non mi aspettavo niente; dai pre-casting è cambiato tutto, ho avvertito come se ci potesse essere qualcosa da vivere e alla fine si è rivelato così. Desideravo arrivare ai live e salire sul palco per comprendere se è davvero questo che voglio fare nella mia vita perché non lo si può sapere se non l’hai provato davvero.

Lei ha affermato che Rita merita di vincere X Factor, prima che Maionchi, Agnelli e Fedez si esprimessero per la sua eliminazione. Pensa ancora che vincerà Rita dopo aver ascoltato l’opinione dei giudici, i quali forse hanno mutato idea rispetto alla Bellanza?

Sì. Io non sono un fan della musica italiana “vecchia”, ma lei ha un modo per farmela cantare in testa e mi emoziona molto.

Quali sono i prossimi progetti?

Devo sentire loro se mi supportano nel far uscire l’inedito, ci tengo che i miei fan lo ascoltino [lo dice con il trasporto di chi tiene alla “creatura” che ha anche scritto].



0 Replies to “X Factor 11, Camille Cabaltera: “meglio essere fuori, c’era un gioco che non mi piaceva””

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*