logo


Esther Elisha: la mia Feven è una donna in continua evoluzione

Giovedì, 18 Maggio 2017 07:00 - Scritto da 

Tutto può succedere 2 è la fiction di Rai1 centrata sulle concitate vicende della famiglia Ferraro, ambientate tra Fiumicino e Roma. Si basa sul format statunitense di Parenthood ed è alla sua seconda stagione in Italia. Il suo discreto successo è dovuto, probabilmente, ai tanti personaggi con tratti inconfondibili nei quali il pubblico può ritrovarsi facilmente. Tra questi c'è senza dubbio Carlo, il più imprevedibile e leggero della famiglia. Noi abbiamo intervistato Esther Elisha, che intrepreta Feven, la moglie di Carlo, con il quale vive una storia altalenante.



Esther, come ritroviamo Feven, dopo i problemi di coppia che stava affrontando?
La ritroviamo che finalmente con Carlo hano trovato un'intesa e hanno deciso di sposarsi e stanno nel bel mezzo dei preparativi del matrimonio. Devono gestire le piccole tensioni che emergono tra le due famiglie quando hanno visioni diverse sulla realizzazione della cerimonia, della location, piuttosto che degli ultimi dettagli che in quel momento diventano importantissimi per quel giorno di festa che tutti vogliono celebrare al meglio.

Tutto può succedere è la trasposizione del format americano Parenthood. Ci sono più similitudini o differenze?

Io voglio sperare che siamo riusciti a mantenere il cuore della loro storia. Mi sembra che in entrambe le versioni si riesca a trasmettere il senso di unità che c'è in questa famiglia, la voglia di superare i problemi insieme, il supporto reciproco, che a volte può risultare invadente. Però raccontiamo proprio la storia di questa famiglia, in cui tutti si sostengono e cercano di aiutarsi, a volte anche bruscamente.

Altri progetti professionali?

Ho uno spettacolo per il Teatro Stabile di Torino, con il testo basato su "Disgraced" di Ayad Akhtar e tratta di islamofobia. La Regia è di Martin Kusey, tra gli attori ci sono Anna della Rosa, Paolo Pierobon e Fausto Russo Alesi. Un testo a cui tengo e spero sia un'esperienza entusiasmante. Il debutto è previsto per ottobre.

Per l'intervista integrale vi rimandiamo al nostro video.

Ultima modifica Giovedì, 18 Maggio 2017 12:03
Alessandro De Benedictis

Laureato in Comunicazione all’Università Sapienza di Roma con una tesi sul giornalismo online. Appassionato di storie, libri, musica, radio, TV e curioso del rapporto tra media e immaginario collettivo. Twitter: @Aledebe87

Lascia un commento

Gentile lettore, dopo aver premuto il pulsante "INVIA COMMENTO", attendi il messaggio dell'avvenuto invio dello stesso in attesa di moderazione senza effettuare un nuovo invio. Sarà nostra cura validare il prima possibile il commento affinchè sia visibile

Cerca nel sito

In evidenza

"4 mamme" dal 31 maggio con Flavio Montrucchio e Giorgia Luz…

17-05-2017 Reality Camila Rossetti

Nuovo show per Fox Life HD (canale 114 di Sky). A partire mercoledì 31 maggio alle 21:10 il canale trasmette...

Vai alla news

MTV Awards 2017 con Gabbani il 27 maggio: ecco i presenter

16-05-2017 Intrattenimento Redazione

Svelati i nomi dei presenter che saliranno sul palco dei TIM MTV Awards 2017. L’appuntamento con la nuova edizione dello...

Vai alla news

Non uccidere, la seconda stagione in onda a giugno su Rai 2

16-05-2017 Soap e serie tv Anna Mancini

La seconda stagione di "Non uccidere" con Miriam Leone nel ruolo di Valeria Ferro capo del commissariato di Torino, cambia...

Vai alla news

Le fiction che vedremo: "In punta di piedi" con Bianca Guacc…

17-03-2017 Soap e serie tv Beatrice Martini

Si sono concluse le riprese della nuova fiction dal titolo "In punta di piedi" con la regia di Alessandro D'Alatri...

Vai alla news


Seguimi sui vari social network

facebook twitter google plus Youtube linkedin

 
maridacaterini.it è una testata giornalistica
iscritta dal 02/12/2015 al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015
P.Iva 05263700659
Tutti i diritti riservati - Area riservata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo